BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Viaggi all’estero Tra i più spendaccioni ci sono i bergamaschi

La Lombardia è sempre la regina delle vacanze all’estero e finora nel 2013 i bergamaschi sono stati i secondi più spendaccioni con 545 euro a testa per i viaggi all’estero. E’ quanto emerge da uno studio della Camera di commercio di Milano

La Lombardia è sempre la regina delle vacanze all’estero e finora nel 2013 i bergamaschi sono stati i secondi più spendaccioni nel viaggiare. E’ quanto emerge da uno studio della Camera di commercio di Milano.

Quella lombarda si conferma così la regione in cui si spende di più per le vacanze fuori dall’Italia. Proviene infatti dalla Lombardia circa un quarto della spesa all’estero (22,3%) di tutti i turisti italiani ed il 33,4% dei viaggiatori. Complessivamente, tra viaggi per motivi di lavoro o personali, la spesa media pro-capite dei viaggiatori lombardi si attesta nei primi mesi del 2013 sui 228 euro con picchi a Milano (551 euro a persona) e Bergamo (545 euro).

Tra le province per spesa all’estero, tra viaggi e motivi di lavoro, Milano e’ prima nel 2013 con 568 milioni di euro. La seguono Varese con 218 milioni e Como con 180 milioni. Sempre secondo i dati della Camera di commercio di Milano, inoltre, il settore delle imprese turistiche in Lombardia conta 2.472 imprese attive, il 16,3% del totale italiano di settore.

La maggior offerta di imprese turistiche si trova a Milano (1.104 sedi di impresa con attività principale di agenzia di viaggio o operatore turistico, il 44,7% delle imprese della regione), Brescia (280, 11,3%) e Bergamo (222, 9%).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe

    i bergamaschi hanno capito che meno soldi hai, meno tasse paghi,
    e cosi’ giustamente fanno le cicale.
    Buone Vacanze e Buon Divertimento.

  2. Scritto da Alberto

    Più che viaggi, li chiamerei lobotomizzazione estiva: la maggior parte si rifugia nei soliti villaggi tutti uguali dove c’è animazione italiana, cibo italiano, spettacoli italiani etc. Vacanze all’insegna dello spegnimento del cervello per essere teleguidati ad ogni passo e tornare a casa senza aver visto nient’altro che una minuscola fetta di mare e del vacuo intrattenimento. Ci vantiamo di avere un enorme patrimonio culturale, ma poi nessuno va mai a vederlo e ad apprezzarlo.

    1. Scritto da angelo

      Visti i costi italiani meglio prediligere l esrero . Una bottiglia da 500 ml di acqua a roma 2.5 euro. Un caffe 1.5 euro . No comment

    2. Scritto da angelo

      Visti i costi italiani meglio prediligere l esrero . Una bottiglia da 500 ml di acqua a roma 2.5 euro. Un caffe 1.5 euro . No comment

    3. Scritto da bergamasc

      si…ma se per apprezzare il patrimonio culturale “de noantri” bisogna fare un mutuo supplementare oltre a quello che già si ha…no grazie! Sulla prima parte del commento sono d’accordissimo con te, ma non tutti intendono la vacanza in questo modo per fortuna.
      p.s. c’è gente che va in villaggio in Messico ma se gli metti un mappamondo davanti lo cercherebbe dalle parti del Laos…tanto per fare un esempio.

      1. Scritto da Alberto

        Verissimo, ma volevo essere un pò provocatorio, forse perchè a me spiace molto sentire gente che va ovunque tranne che in Italia. Capisco ovviamente la questione prezzi, però io da qualche anno scelgo sempre il Sud Italia per due settimane e, oltre a trovarmi sempre divinamente in luoghi stupendi, non vado mai oltre i 1200-1400 euro tutto compreso. Con un pò di ricerca e oculatezza non si spende molto. Poi ognuno fa le proprie scelte di meta, modi e costi, ci mancherebbe!

  3. Scritto da makio

    per esperienza sei trattato molto meglio ecco perchè la gente preferisce andare all’estero

  4. Scritto da poeraITALIA

    con 540€uro fanno ferie questo significa che è più vantaggioso uscire d’altronde con i costi d’esercizio che ci sono in ITALIA
    che vengono scaricati sui turisti ovvio andare altrove
    Peccato con tutto il patrimonio turistico che abbiamo ma tasse su tasse e basta

    1. Scritto da bergamasc

      tasse…oltre alle fregature che rifilano…nei giorni scorsi girava su FB uno scontrino da 13.000 euro (rifilato ad una coppia olandese) per una cena per due a base di pesce

    2. Scritto da gigi

      appunto, definire spendaccione chi si reca all’ estero e’ una contraddizzione…