BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Redditi del governo Patroni Griffi il più ricco, Kyenge fanalino di coda

Ammonta a 106.616 euro il reddito complessivo lordo del 2012 dichiarato dal presidente dal vicepremier Angelino Alfano. Il dato è stato pubblicato sul sito del governo, insieme a quello di altri ministri dell'esecutivo guidato da Letta.

Più informazioni su

Ammonta a 106.616 euro il reddito complessivo lordo del 2012 dichiarato dal presidente dal vicepremier Angelino Alfano. Il dato è stato pubblicato sul sito del governo, insieme a quello di altri ministri dell’esecutivo guidato da Letta. Dai dati resi noti sul portale di Palazzo Chigi emerge che il reddito più alto è quello del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Filippo Patroni Griffi, per cui il reddito complessivo lordo dichiarato per il 2012 ammonta a 333.761 euro. In realtà il vertice della classifica vede come ‘più ricca’ la ministra della Giustizia Anna Maria Cancellieri con un reddito lordo complessivo dichiarato di 319.763 euro. La Guardasigilli però non ha pubblicato il reddito nel sito di Palazzo Chigi, ma sul suo portale istituzionale. A metà classifica il premier Enrico Letta con un imponibile di 123.893. Per il presidente del Consiglio niente automobili, moto, barche. Né case, azioni, investimenti. Letta ha presentato nel 2013 (anno fiscale 2012) una dichiarazione dalla quale non risultano proprietà intestate.

‘Fanalino di coda’, il ministro alla Integrazione Cecile Kyenge per la quale il reddito complessivo lordo dichiarato, sempre riferito al 2012, è di 38.538, che si attesta come quello più basso fra quelli pubblicati sul sito internet di Palazzo Chigi. Il reddito lordo complessivo del 2012 del ministro delle Riforme Costituzionali Gaetano Quagliariello ammonta a 70.377.

Quello del Ministro agli Affari europei Enzo Moavero Milanesi si attesta a 186.735 euro. Il reddito dichiarato da Graziano Delrio, ministro degli Affari regionali e Autonomie ammonta a 98.849. Il ministro alla Coesione territoriale Carlo Trigilia ha dichiarato un reddito complessivo loro di 179.025 euro. Per il ministro della Pubblica amministrazione e semplificazione Giampiero D’Alia il reddito dichiarato ammonta a 101.302 euro. Per il ministro ai Rapporti con il Parlamento Dario Franceschini il reddito complessivo lordo dichiarato è di 228.444 euro. Il bergamasco Maurizio Martina, sottosegretario alle Politiche agricole, non ha reso noto il suo reddito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da La verità fa male

    E’ arrivato il “soccorso rosso” dei PD boys (anzi di quello che cambia nick ma l’è semper lù). Bazzecole quelle dei compagni. Affittopoli, Penati, Lusi, MPS, Tedesco e la sanità pugliese, Marrazzo, Delbono, i privilegi dei sindacati ecc… sicuramente mi dimentico qualcosa. Chissà perchè, se da una parte ci sono bazzecole e dall’altra solo ladroni, gli elettori alle ultime politiche non hanno dato la maggioranza assoluta ai “puri” e hanno dato quasi il 30% dei voti ai ladroni

  2. Scritto da La verità fa male

    Aggiungo (per il POLEMICO e per Kurt) che me ne frego altamente della barca di D’Alema e delle sue scarpe da 1500 €, me ne frego anche della casa al Colosseo di Scajola perchè tanto si sa benissimo che TUTTI gli esponenti della casta romana, pochi esclusi (e Befera compreso), hanno avuto il vizietto di farsi la casa a prezzi stracciati senza che l’Agenzia delle Entrate indagasse, mentre se un tizio qualsiasi vende la casa a prezzo stracciato si becca un accertamento fiscale

    1. Scritto da Calma

      Aih , aih quindi secondo lei D’alema = Scajola . Per quanto mi sia antipatichello D’alema , non scherzi .

  3. Scritto da La verità fa male

    Queste pubblicazioni dei redditi sono una stupidata demagogica perchè chi le legge (il popolino) non sa distinguere tra redditi, patrimonio, redditi non esposti in dichiarazione perchè tassati alla fonte (ad esempio gli interessi sui BTP e sui risparmi). Detto questo, a inaugurare queste cretinate fu Visco quando nel 2008, il giorno prima di lasciare il ministero, fece pubblicare su internet dall’Agenzia delle Entrate i redditi di tutti gli italiani e fu fermato dal garante della privacy

  4. Scritto da il polemico

    qualche mese fa,un senatore del m5s ha mostrato in tv la sua busta paga,equivalente a circa 22mila euro mensili,quindi mi sembra strano che molti del governo,in carica nel parlamento da anni,dichiarino 9mila euro al mese….mi fanno ricordare dalema anni fa, che dichiarava 5 milioni al mese,donava qualche soldo al partito,pagava 300mila lire di affitto in casa aler in centro roma e aveva barca da 300milioni di lire…un vero prestigiatore della finanza,degno dei vertici di mps

    1. Scritto da Kurt Erdam

      Bravo D’Alema però c’è chi ha saputo fare di meglio,Scaiola,ad esempio.apriva la finestra e vedeva il Colosseo ma non sapeva chi aveva pagato casa sua,Formigoni,invece,è stato il migliore,ha potuto a giusta ragione dire che non aveva mai toccato un soldo,ed era vero lui i soldi non li toccava,era sempre qualcun altro che pagava.Artisti che farebbero invidia a Paul Newmann ne”La Stangata”.Solo che questi hanno stangato noi.

      1. Scritto da La verità fa male

        Sulle vicende di Affittopoli (affitti e case a Roma e a Milano a prezzi stracciati rispetto a quelli di mercato) sono state fatte lunghe e documentate inchieste con elenchi di profittatori di tutte le risme (politici, dirigenti pubblici, sindacalisti, alti burocrati). Lei che si ricorda solo di Formigoni e Scajola è come il POLEMICO: quelli della mia squadra sono più puliti di quelli della tua. Lasci perdere, a Roma come diceva Evangelisti negli anni ’80 “il più pulito ha la rogna”

        1. Scritto da Bah !?

          Forse è lei che sta facendo confusione tra “affitto” e “proprietà” , dia una ripassata agli eventi , di quali affitti parla per scaiola e formigoni ? Le cose non si mischiano a piacere , sono quello che sono .

        2. Scritto da Kurt Erdam

          Il teorema craxiano del “tutti colpevoli,nessun colpevole” è un vostro marchio DOC. strano che non mi abbia tirato fuori MPS o Lusi o Penati.D’altra parte nei blog ci si adatta alla controparte,altrimenti si può fare a meno di partecipare e ci si mette davanti allo specchio a dirsi quello che ritiene giusto.Poi non ha letto bene,io non ho detto “quelli della mia squadra sono più puliti”.Ho detto “se parli di schifezze ricordati anche le più belle”(che casualmente sono da quella parte lì).

    2. Scritto da poeraITALIA

      D’Alema la barca Fini l’appartamento a Montecarlo e altri altre cose comunque sia sono tutti uguali passano gli anni ma loro non
      cambiano e siamo sempre alle solite.
      se la Politica fosse PASSIONE perché percepire soldi avendo
      tutti già il proprio lavoro?

      1. Scritto da il polemico

        sono perfettamente daccordo,la cosa buona e che almeno questi personaggi sono stati tutti trombati dagli eventi….e pensare che tal kurt difende dalema affermando che lo hanno fatto pure molti altri,alcuni difenderanno gli altri perchè lo ha fatto pure dalema.e avanti cosi…per la pace del kurt e dei suoi simili,che troviamo in alpeggio in questo periodo….

    3. Scritto da Fenomeno

      Polemico toglimi una curiosità, com’è che non sei interessato ai redditi dei parlamentari di pdl e lega , i tuoi amici ? Devolvono in beneficenza ? O vuoi far intendere certe cose su d’alema ? Prova a girare a lui la tua osservazione , così come stai facendo sarebbe da quaqquaraquà, poi ci racconti . OK ?

      1. Scritto da il polemico

        carissimo,io ho detto che mi sembra strano che un ministro prende 9mila euro,molto meno di un normale politico,e non ho fatto nomi o partito,quindi di che mi accusi?l’esempio dello stipendio di dalema,lo disse lui negli anni 90 quando fu pizzicato come affittuario di casa aler e una cifra che nemmeno in un medio comune bergamasco sarebbe riuscito ad ottenere….è colpa mia se ha fatto il furbo?e tu adesso lo difendi pure?.buon per te va

        1. Scritto da Fenomeno

          Ancor più caro, la mia domanda è perchè ti ricordi dell’affitto di Dalema di tanti anni fa e non delle immani nefandezze (altro che affitto basso !) dei tuoi amichetti ? Non hai trovato altro ?

          1. Scritto da il polemico

            come ti ho scritto e che non hai letto,dalema raccontò abbastanza dettagliatamente il suo stato,che guadagnando poco faceva molto,e non è nemmeno mai stato indagato per nulla,e ricordati che io non ho amichetti……

    4. Scritto da Puarì

      Povero Polemico, sempre all’oscuro di tutto, ma lui scrive …..a sproposito. Inanzi tutto dovresti imparare a distinguere ciò che è reddito assoggettato a tassazione da ciò che è rimborso spese (portaborse ecc ecc ), sarebbe già un primo passo. Un parlamentare una barca in comproprietà se la può strapermettere, ancor più se pubblica libri. Ma con l’esempio di infamie , sprechi , quote latte, alitalie degli amici tuoi sei ancora lì col prestito di mps che non c’entra un tubo?

      1. Scritto da il polemico

        14mila euro di rimborso spese sono giuste,ma chi vuoi difendere??come le 300mila lire di affitto in centro a roma erano giuste,basta dire castronerie,non ti basta più l’altro nik per dirle?..per il prestito mps,se immettono nuove tasse perchè si dice che l’italia ha bisogno di soldi,e poi li presto alla mps per coprire boiate fatte da incompetenti lasciando gli ammortizzatori senza copertura..perchè si dovevano prestare?ora mancano 2miliardi per la cassa integrazione,chi vuoi difendere?

        1. Scritto da Puarì

          Di olte l’è piö fàcel mètighel in del …… che ‘n del co .

  5. Scritto da Narno Pinotti

    Nutro la speranza che entro qualche anno ci renderemo conto di come queste norme e queste classifiche sono nel migliore dei casi una pagliacciata populista o, nel peggiore, benzina sul fuoco dell’invidia sociale. O pensiamo che uno metta le tangenti nel 740? Non mi deve interessare quanto guadagna un politico, ma solo che i suoi redditi siano controllabili da chi può sanzionarlo. E soprattutto mi interessano le sue capacità e le sue azioni: se sono buone, che siano pagate molto bene.

    1. Scritto da Kurt Erdam

      Concordo pienamente e aggiungo che un politico deve avere un riconoscimento economico dignitoso tale da incentivarlo ad impegnarsi al meglio e tale da evitare che a svolgere le mansioni di parlamentare non finiscano con l’andarci solamente disoccupati o persone che in altro ambiente sarebbero incapaci,in poche parole,per essere chiari,gli scarti.

  6. Scritto da arpaleni

    se ben ricordo i compensi elargiti ai vari componenti il consiglio regionale lombardo sono ben più alti (l’illustre figlio del mai abbastanza compianto Bossi percepiva ben più di 10.000€ al mese).
    Forse ai suddetti politici conviene venire a “lavorare” a Milano.

    1. Scritto da poeraITALIA

      ma lei ha letto l’articolo non mi sembra altrimenti vorrei dirle
      IL REDDITO NON HA IGNORANZA poi faccia lei