BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Wolverine, “L’immortale” Un polpettone roboante e spesso fuori registro

Dando per veritiere le indicazioni della produzione che garantisce per il novanta per cento l'autenticità delle scene girate, il film si basa sulla crisi esistenziale del nostro eroe che improvvisamente scoprirà, anche se per breve tempo, cosa significa invecchiare e correre i pericoli di tutti i comuni mortali.

Titolo: Wolverine – L’immortale;

Regia: James Mangold;

Genere: azione, avventura;

Durata: 126’;

Attori: Hugh Jackman, Haruhiko Yamanouchi, Tao Okamoto, Rila Fukushima, Hiroyuki Sanada.

Attualmente in visione: San Marco Bergamo, Cinestar Cortenuova, Cinetatro Gavazzeni Seriate, Uci Curno.

Voto: 6

 

Nagasaki, 1945, II° conflitto mondiale al termine e atomica a pochi secondi. L’eroe senza tempo Wolverine salva il soldato Yashida dalla morte certa ed atroce, svelando al giapponese le sue doti soprannaturali. Decenni più tardi una mutante, Yukio, scopre quel che resta dell’immortale confinato sui monti in totale abbandono, con la compagnia degli orsi e di cacciatori senza scrupoli.

Ha il compito di riportare Wolverine in Giappone per l’estremo saluto a Yashida, divenuto potente magnate della tecnologia, ormai con pochi giorni di vita. Oltre al destino della malattia tutto l’impero fatto di milioni di yen è costantemente minacciato dalla mafia giapponese, pronta ad eliminare chiunque ostacoli la conquista del potere. Wolverine è confuso e turbato dal sacrificio di essere immortale, Yashida sembra non essere disponibile e nemmeno pronto a indossare i panni del cadavere. Ci sarà un interesse reciproco?

L’ estenuante pellicola di marca Usa è mantenuta sorretta su una gamba appena dal carisma e dalla potenza interpretativa di Hugh Jackman. Per il resto dobbiamo registrare l’ennesimo polpettone roboante e sostanzialmente incredibile, anche per i fan più accaniti del genere. Action movie, non ci sono dubbi, ma continuo, incessante, esagerato e troppo spesso fuori registro quello confezionato per riuscire nell’impresa di sfondare i botteghini e superare l’altro film decisamente agitato ma ormai destinato a rimanere un flop, The Lone Ranger.

Dando per veritiere le indicazioni della produzione che garantisce per il novanta per cento l’autenticità delle scene girate, il film si basa sulla crisi esistenziale del nostro eroe che improvvisamente scoprirà, anche se per breve tempo, cosa significa invecchiare e correre i pericoli di tutti i comuni mortali. Discreti i due personaggi femminili Mitako e Yukio che accompagnano con femminilità e ironia il protagonista Logan.

Insopportabile la cattiva Viper e non solo per il ruolo ma per l’interpretazione esagerata e caricaturale di Svetlana Khodchenkova. Dopo i titoli di coda un’informazione che, per qualcuno, ha il sapore di un avvertimento: entro pochi mesi uscirà ”X-man. Giorni di un futuro passato”.

Siamo tutti avvisati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Logan

    Ognuno ha le sue opinioni su un film ma certi film, come quelli sui fumetti vanno criticati da chi ne sa, non così tanto a caso !!!!!!!

  2. Scritto da pap erinik

    Raramente commento i vostri graditi appunti, per te faró un’eccezione. Il giudizio dei film è personale, quindi assolutamente commentabile. Sul sinistroide, no comment, troppo banale e inqualificabile. Sul fumetto è divertente che il mio pseudonimo sia Pap erinik…il tempo é relativo ma grazie comunque.

  3. Scritto da Logan

    Puntualmente giudicate i film e quasi tutti quelli che non sono o italiani con ideali sinistroidi vengono stroncati, poi quelli tratti da un fumetto (che immagino voi abbiate letto vero ? ) li scartate a priori, per finire x-men giorni di un futuro passato uscirà non tra pochi mesi, ma tra 1 anno che sono 12 mesi se per voi sono pochi!!!!!!!!!!