BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Strega, streghetta… a Dalmine c’è una fiaba che mi aspetta

Dal 30 luglio cinque appuntamenti nei parchi di Dalmine e di Osio sotto. A dare il via alla rassegna venerdì 30 luglio alle 17 nel parco del Centro culturale della scuola primaria Carducci “La bambina che cantava agli alberi” a cura del Teatro del Vento.

Prende il via martedì 30 luglio “Strega Streghetta. C’è una fiaba che mi aspetta”, la rassegna dedicata ai più piccoli organizzata dagli assessorati alla cultura di Dalmine e Osio sotto.

La proposta prevede cinque appuntamenti con racconti, narrazioni e spettacoli teatrali, immersi nel verde dei parchi dalminesi e osiensi. A dare il via alla rassegna venerdì 30 luglio alle 17 nel parco del Centro culturale della scuola primaria Carducci “La bambina che cantava agli alberi” a cura del Teatro del Vento. Una lettura teatralizzata e un laboratorio di illustrazione per bambini da 4 a 8 anni: una fiaba divertente che farà riflettere, ambientata su un’isola di uccelli colorati da disegnare dove Amaranta, la bambina che cantava agli alberi, diventerà regina. A seguire ci sarà il laboratorio "Immagini da animare" che permetterà ai bambini di tornare a casa con un coloratissimo uccellino di cartone.

Domenica 4 agosto alle 21 appuntamento al Santuario San Donato di Osio sotto, con “Un baule pieno di storie”, la lettura spettacolo a cura di Teatrodaccapo con Tartufo, un buffo Raccontastorie che coinvolgerà i bambini in una storia incredibile: tutto inizia con un baule, polveroso e sgangherato, scovato in una dimenticata soffitta e che al suo interno nasconde personaggi davvero strampalati. Seguirà, martedì 6 agosto, "Cappelli da favola" al parco del Centro diurno anziani di Dalmine. I bambini, insieme agli attori del Teatro Prova, saranno condotti all’interno della magica bottega di un Cappellaio che svelerà i suoi cappelli fatati. Sarà il parco di Mariano – ex lavatoio – in via Bergamo ad ospitare invece il quarto spettacolo dal titolo “Storie saporite da leccarsi le dita” a cura di Tae Teatro. La lettura animata con laboratorio “Burattini di verdura” servirà racconti appetitosi grazie a due improbabili cuochi-narratori. Una lettura dedicata al cibo ed alla corretta alimentazione.

Appuntamento conclusivo sabato 31 agosto in piazza Caduti 6 luglio a Dalmine con “Gli strani casi dell’ispettor Balanzone” (ovvero indovina chi c’è per cena) a cura della Compagnia Zanubrio’s Marionettes che porterà in scena uno spettacolo di burattini organizzato nell’ambito della rassegna Borghi e Burattini 2013 della Fondazione Benedetto Ravasio. Una divertente farsa che gioca con gli stereotipi letterari e cinematografici dei triller di investigazione citando i grandi autori di gialli come Hitchcock e Conan Doyle. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio cultura in via Kennedy, 1 oppure chiamare il numero di telefono 035/564952 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica cultura@comune.dalmine.bg.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.