BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Intesa Private Banking scatta la prima denuncia per i risparmi spariti fotogallery

Alla caserma dei carabinieri di Fiorano al Serio è stata presentata la prima denuncia da parte di un imprenditore cliente della Intesa Sanpaolo Private Banking dove sono spariti centinaia di migliaia di euro. Il direttore della sede di Fiorano di Intesa Sanpaolo Private Banking, Benvenuto Morandi sindaco di Valbondione, è stato sospeso dal 1° luglio 2013.

Scatta la prima denuncia per gli ammanchi sui conti della Intesa Sanpaolo Private Banking di Fiorano al Serio, diretta fino al primo luglio scorso dal sindaco di Valbondione Benvenuto Morandi quando poi l’istituto di credito lo ha sospeso. La vicenda finora rimasta sotto traccia da parte dei clienti che hanno affidato alla Intesa Sanpaolo Private Banking i propri risparmi inizia ad emergere anche perché i soldi spariti ammonterebbero ad alcuni milioni di euro.

Rabbia, disperazione, dolore da parte di molti clienti nei confronti di Morandi che tace, così come il suo legale Angelo Capelli (coordinatore provinciale del Pdl) si trincera dietro un "no comment". Dall’istituto di credito di via Milano e dalla sede nazionale di Firenze continua invece il silenzio. Avvocati ed ispettori della Intesa Private Banking stanno contattando tutti i clienti assicurando loro che i soldi torneranno.

Ma un imprenditore ha deciso di rompere questo silenzio di un rapporto fiduciario tra banca e cliente per vedere finalmente luce sull’intera vicenda. La prima denuncia è stata depositata ai carabinieri di Fiorano al Serio, anche se sulla vicenda si sta interessando da giorni anche la compagnia dei carabinieri di Clusone coordinata dal capitano Diego Lasagni.    

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.