BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Cerete, scrigno d’arte e cultura”, Al via l’itinerario culturale

Domenica 28 luglio alle 15.30 la visita guidato da Cerete Alto a Cerete Basso passeggiando lungo la mulattiera

“Cerete, scrigno d’arte e cultura”. Un piccolo paese che stupisce, conosciuto per i tradizionali mulini ancora funzionanti, ma che conserva altri numerosi affreschi ed opere d’arte poco note.

A Cerete basso una misteriosa cripta, con una commistione di cristiano e pagano, è legata a un delitto mai risolto. La visita partirà a Cerete alto dalla chiesa dei santi Filippo e Giacomo per proseguire alla Cappella dell’Annunciata, uno dei pochi resti dell’antica parrocchiale, voluta da una committenza benestante. Passeggiando lungo la mulattiera, l’antica “via Mulina” si scenderà verso la chiesa di san Vincenzo, con visita alla cripta, ai dipinti di Antonio Cifrondi, il veneziano Guardi e il crocifisso fantoniano. La visita è organizzata in occasione della Festa della Sorgente di Cerete Basso; si potrà infatti assistere alle attività di trebbiatura nel pomeriggio e visitare il mulino Giudici Pietro dalle 21. Dalle 19 apertura servizio cucina nel parco “Il brolo del vescovo”, con animazione musicale. Il ritrovo è fissato alle 15.30 nella chiesa parrocchiale di Cerete Alto. E’ consigliato abbigliamento da escursionismo leggero. Rientro a Cerete Alto con mezzi propri (si consiglia una torcia per la passeggiata in serata). Costo euro 5. Info e prenotazioni: 342.3897672.

La visita guidata si inserisce in un progetto dedicato allo sviluppo della cultura in Alta Val Seriana, che vede la collaborazione dei distretti del commercio Asta del Serio, Alta Valle Seriana, Val di Scalve, tutti i comuni dell’alta valle e Val di Scalve, associazione MAT Club, PromoSerio, cooperativa culturale Artelier.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.