BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, rispunta il 27 sulle spalle di Del Grosso “Ma non penso a Doni”

Un anno dopo la maglia più "pesante" torna sulle spalle di un nerazzurro che il caso ha voluto si chiamasse proprio Cristiano. Ma si tratta dell'ex terzino del Siena che in un'intervista ha dichiarato: "Doni? Non ci avevo nemmeno pensato".

Più informazioni su

Si chiama Cristiano e nella stagione che verrà porterà sulle spalle la maglia dell’Atalanta numero 27. I tifosi nerazzurri non si spaventino: non stiamo parlando di Doni ma semplicemente di Cristiano Del Grosso, il terzinaccio classe 1983 che avrà il non semplicissimo compito di rispolverare un numero, il 27, che in quel di Bergamo era finito impolverato nell’armadio. L’ultimo che l’aveva indossato, infatti, era proprio l’ex capitano, l’ex uomo simbolo, l’ex trascinatore. Quello stesso calciatore che i tifosi nerazzurri in questi ultimi mesi hanno pensato bene di dimenticare per i noti motivi legati allo scandalo del calcioscommesse.

Del Grosso, a chi gli chiedeva il motivo di questa scelta, ha risposto così: "Il 27 di maglia? Non ho figli, mia nipote è nata in quel giorno e non ho fatto minimamente alcun riferimento a Cristiano Doni: per me conta solo la maglia". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da noodels

    Certo che qui a Bgnews non vi lasciate mai sfuggire l’occasione di creare inutile e superflua polemica….. vero?
    Nonostante tutto continuate ad occuparvi e scrivere di Atalanta……..

    1. Scritto da luca

      Ti rode che non tutti vadano a catechismo, vero?

  2. Scritto da Francesco

    Sinceramente il Doni calciatore è il migliore che abbia mai visto a Bergamo. Lui si che faceva la differenza. Quello che ha combinato fuori dal campo è tutta un’altra storia. peccato perchè lui era davvero un campione.

  3. Scritto da Casto

    I calciatori fanno proprio parte di una casta.

  4. Scritto da Nostalgia

    intendevo dire che il calciatore Doni vi farebbe anvora comodo.. l uomo puo’ restare dove e’…. pero’ il Doni calciatore non lo si puo’ cancellare!!!

    1. Scritto da ElleA69

      Sono d’accordo. La classe di Doni era innegabile, e tutto quello che ha fatto per la Dea non si può cancellare. Ma la vita – come dovrebbe essere anche il calcio – è fatta anche di uomini. E in giro se ne vedono sempre di meno…

  5. Scritto da nino cortesi

    Continuiamo la lezioncina atalantina. Si gioca in casa con le rivali forti (Juve, Roma, Milan..) Moralez rifinitore e punte Bonaventura e Denis. Si gioca con le pari grado in casa: Moralez rifinitore e punte Denis/ Livaja, o Marilungo o De Luca. Fuori casa sia con le grandi che con le piccole: rifinitore Moralez e punte Bonaventura e Denis.

    1. Scritto da pino

      mi auguro che Lei abbia ragione su MiniMaxiMoralex, perche’ Radio Rovetta conferma che la scarsa verve e’ ancora una comoagna di MM

      1. Scritto da nino cortesi

        Non ho visto nulla, li vedo stasera ma non è Moralez che latita, ma Cola che è un terzinaccio.

  6. Scritto da poeret

    aspetto sempre lumi sulla vicenda Morosini..dopo le prime “accuse” mi pare sia calato un silenzio assordante da parte di BGnews..
    Nostalgia se ti manca il giuda, vai pure a Maiorca (o giù do li) per le vacanze..

  7. Scritto da Nostalgia

    magari tornasse ad indossarlo Doni!!! servirebbe ancora…

    1. Scritto da STROMBERG

      ANCHE PIZZABALLA ?

      1. Scritto da nino cortesi

        Anche Humberto Maschio?