BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ardemagni, il Palermo non è più solo: ecco Newcastle e Stoke

Il bomber milanese non ha preso parte all'amichevole di mercoledì a Clusone: Colantuono, come vice-Denis, gli ha preferito Livaja. E dopo l'interesse dei rosanero (che sperano ancora di poterlo prendere) spunta la pista inglese. Ma potrebbe anche restare.

Più informazioni su

L’amichevole di mercoledì ha dato una risposta chiara ai tifosi che si chiedevano quale fosse il ruolo di Matteo Ardemagni nella nuova Atalanta: il centravanti milanese non è sceso in campo contro il Lumezzane, segno chiaro che l’ex Modena non è al centro del progetto di Stefano Colantuono. Non che sia una grossa novità dal momento che l’attacco nerazzurro anche quest’anno sarà tutto sulle spalle di German Denis, ma in pochi probabilmente si sarebbero aspettati che nella gara contro i ragazzi di Marcolini (il primo vero test per l’Atalanta) Ardemagni non mettesse nemmeno il piede in campo.

La situazione è chiara: l’ex modenese è sul mercato ma l’Atalanta, per privarsene, vuole almeno 4 milioni. Cifra che, al momento, nessuno è stato in grado di spendere. Non il Palermo che, nonostante l’ultima grande stagione dell’attaccante classe 1987, non se la sente di staccare il pesante assegno (prima Zamparini vorrebbe vendere Hernandez, cosa non tanto semplice e scontata); non il Livorno, che Ardemagni lo prenderebbe volentieri ma, almeno per ora, solo in prestito, senza grosse spese per il cartellino.

Nel frattempo si sono fatte avanti altre due pretendenti, nuove di zecca: il Newcastle e lo Stoke City. Per ora le due inglesi si sarebbero limitate a una semplice richiesta di informazioni ma non è detto che nelle prossime settimane possano presentare l’offerta che in quel di Zingonia aspettano.

Non è da scartare, infine, nemmeno la possibilità che Ardemagni resti a Bergamo per giocarsi le sue carte, forte comunque dei 25 gol stagionali realizzati lo scorso anno in cadetteria con la maglia del Modena. Di certo sarebbero un biglietto da visita non indifferente, anche per uno che partirebbe – almeno sulla carta – come terzo attaccante.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tordo

    Sinceramente avrei tenuto prima il Tir, poi Gabbiadini e sicuramente Ardemagni, ognuno la vede a suo modo.

    Salute a tutti e sempre Forza Neroazzurri.

  2. Scritto da gigi

    non vorrei fosse il classico giocatore bomber da serie B , con qualche difficolta’ nella serie maggiore, visto le difese piu’ arcigne. Del resto mi pare che solo il Palermo in B lo abbia chiesto. Anche la Dea tre anni fa lo prelevo’ dal Cittadella dove aveva fatto sfracelli e poi qui invece nulla

  3. Scritto da ElleA69

    Concordo con i due precedenti commenti. Secondo me è assolutamente da tenere. Perchè andare a cercare un altro vice Denis quando l’abbiamo già in casa? E poi è giovane… sarebbe un ottimo investimento

  4. Scritto da Francesco

    Anche io sono dell’idea di tenerlo, certo che se Denis è in forma e la squadra gira è difficile trovare spazio davanti… anche perchè Colantuono gli preferirebbe di sicuro uno veloce come De Luca o Marilungo… Se la panchina non lo spaventa può tranquillamente rimanere ma il ruolo chiave più che il suo è quello del suo procuratore.

  5. Scritto da daniele

    io lo terrei, anche perchè essendo l’unico vice-denis in rosa, dovremmo comprarne un altro…che non è detto sia migliore di arde-gol. fiducia in ardemagni.