BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Abolizione del Porcellum, una priorità per l’Italia Sei d’accordo o no?

Il quotidiano La Repubblica ha lanciato una campagna per abolire questa discussa legge con priorità assoluta. Un’urgenza democratica, un dovere costituzionale che un governo che si proclama di necessità per il bene del Paese, come quello di Letta, dovrebbe avvertire. Sei d'accordo oppure no?

Una delle leggi varate negli ultimi anni dal Parlamento italiano e senza dubbio più criticata per l’evidente inadeguatezza mostrata, è il cosiddetto Porcellum. Si tratta di una legge elettorale con la quale in sostanza si è andati a modificare il sistema elettorale italiano passandolo da un sistema maggioritario ad uno proporzionale. Ad ideare tale sistema fu l’esponente della Lega Nord, Roberto Calderoli il 21 dicembre 2005.

Una legge che, trasversalmente, viene considerata sciagurata per alcuni tratti caratteristici che si sono poi rivelati molto contraddittori e non in linea con il principio di sovranità del popolo nella scelta dei propri rappresentanti.

Il quotidiano La Repubblica, con Ezio Mauro ed Eugenio Scalfari, ha lanciato una campagna per chiedere che il governo letta opti subito per l’abolizioen della legge, campagna che Bergamonews rilancia.

Un’urgenza democratica. Che anche il Presidente della Repubblica dovrebbe cercare di imporre con ogni mezzo al vertice dell’agenda nazionale, perché un Paese senza una praticabile legge elettorale è privo di effettiva agibilità democratica.

Sei d’accordo sulla assoluta urgenza di una modifica del Porcellum? E’ questa la priorità del nostro governo?

Rispondi al sondaggio e mandaci un commento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ghio

    Letta rinvia l’abrogazione del porcellum perchè finchè esso non verrà abrogato egli non potrà mai essere sfiduciato . Ma Letta deve essere onesto e correre i suoi rischi , il porcellum va cancellato subito…

    1. Scritto da Joe

      Perchè ? Spiegati.

  2. Scritto da paolo

    l’abolizione del porcellum è ossigeno per la democrazia :vorrei poter ancora scegliere chi mi rappresenta

  3. Scritto da giupì

    L’importante che non venga sostituito da equivalenti.
    Nella parlata bergamasca conosco solo 5 modi di definire il maiale:
    sunì, porsèl, cì, ciù, tzu, per non parlare della signora.
    Cito soltanto: ciòna, e lascio perdere gli altri di solito utilizzati per le persone. Non vorrei che il popolo suino si offendesse.

  4. Scritto da Anselmo

    Certo che ce la complicano mica male la vita, su una questione di numeri da tirare per la giacchetta, di qua o di là. Ma non è sufficiente contare i voti effettivi e, in base a quelli decretare vincitori e vinti? A cosa servono premi di maggioranza e bonus? Si usino soltanto i veri voti, e si tengano soltanto 4 o 5 partiti da votare!

  5. Scritto da nino cortesi

    La riforma elettorale che hanno congegnato/manomesso gli ineffabili politici delle larghe imprese evidenzia chiaramente una sola cosa, assolutamente voluta da loro, e cioè che non ci deve mai essere un partito che vince. Con i parassiti/corrotti/collusi non si tratta. Solo M5* al 51% può sistemare questo paese ridotto a pura m……. Ci arriveremo e presto anche.

  6. Scritto da Luciano Avogadri

    Mi permetto di ricordare che le preferenze vennero abolite a seguito di un Referendum. E poi ricorderei anche che per abolire una legge basta forse un giorno, ma per sostituirla con un’altra serve un accordo, perchè bisogna prima proporla e poi farla votare dalla maggioranza. Chiaro? Un accordo: Cioè parlarsi e trovare un punto di incontro. Ohibò. E dove vanno adesso tutti i teorici dello scontro a tutti i costi?

    1. Scritto da poeret

      abolendo il porcellum, torna in vigore il mattarellum che non sarà il top delle leggi elettorali ma paragonata all’attuale è come la cioccolata e la m…

  7. Scritto da falso problema

    Prima aboliamo il Senato, poi sarà più facile avere una legge elettorale che garantisca la governabilità.

    1. Scritto da Certo, Certo

      Ci pensi tu questa sera al bar ?

      1. Scritto da è proprio questo

        il problema ! La palude del bicameralismo all’italiana ! Non c’è legge elettorale che tenga (1 governo all’anno dal dopoguerra ad oggi).

        1. Scritto da Appunto

          Per questo bisogna modificare la costituzione , quindi tempi lunghi , non ci piove.

  8. Scritto da enzo

    SE NON ORA QUANDO? Enzo Lombardi

  9. Scritto da Purtroppo

    La priorità per l’italia è una nuova legge che dimezzi i parlamentari e consenta a chi vince di governare . Certo che fintanto che c’è un partito come M5S, di queste dimensioni, che non fa alleanze con nessuno neppure su temi condivisi, qualunque legge elettorale diventa praticamente inutile e ci costringe a queste disgraziatissime condizioni

    1. Scritto da L76BG

      i compromessi (e gli interessi) dei vari partiti ci hanno portato dove siamo..perché devo fare un governo con chi NON REPUTO ADEGUATO per vari e più motivi? Magari perché come chi governa (eufemismo) ora lo fa per prorpi interessi e non per i cittadini? Per Berlusconi si è bloccato il parlamento.. e si, era il M5s ha rallentare e dare ingovernabilità. Nel mondo ci prendono per il C*** non per Grillo ma per i compagni di merenda Letta (zio e nipote) Berluska, Alfano, Franceschini, ecc..

      1. Scritto da Jim

        E quindi di che ti lamenti ? Grazie a questa bella trovata i danni sono enormi e non accadrà mai nulla. Per quanto riguarda le opinioni all’estero forse è meglio che ti informi.

        1. Scritto da L76BG

          vivo all’estero.. e si, gli enormi danni risalgono ad inizio anno vero? ai ai..non capiremo mai, oppure (molto probabile) vi và bene così!

          1. Scritto da Jim

            Non fare il furbo , se mi dici che Letta e Franceschini all’estero hanno l’immagine di belusconi e grillo evidentemente tu vivi in un posto che è MOLTO all’estero : MARTE !

          2. Scritto da L76BG

            non faccio il furbo.. Grillo non è assolutamente visto come un comico, anzi..il M5S è visto molto bene qui (nord Olanda. Groningen) mentre tutto il resto del governo e istituzioni ormai sono presi per corrotti e affaristi, certo Letta non a livello di Berluska ma la stampa è molto meno faziosa e se deve dire vanno a braccetto, lo dice senza dar la colpa ad altri. non ti dico poi su Calderoli e/o Alfano nelle ultime settimane..

  10. Scritto da Kurt Erdam

    Era la prima cosa e la più importante da fare subito.

    1. Scritto da Pietro

      Bravo, proprio con questa priorità si è dato vita all’attuale governo. Purtroppo i nostri governanti e Presidente della Repubblica compreso sembra se ne siano dimenticati, troppo intenti a fare gli affaracci loro. E’ ORA DI DIRE BASTA A QUESTO INCIUCIO PD-PDL. Sono veramente inc…..

      1. Scritto da Kurt Erdam

        Purtroppo andare a rivotare con la legge che c’è è tempo perso nel frattempo grillo coi suoi citrullini conta le caramelle e i berluschini continuano nella loro opera di salvaguardia del malaffare.E’ di oggi la notizia che hanno infilato un emendamento per depenalizzare anche il finanziamento illecito dei partiti(che aveva portato a tangentopoli)che si aggiunge alla depenalizzazione del falso in bilancio,scudi fiscali,condoni a evasione e abusi ecc..E il PD subisce.

  11. Scritto da roberta

    Sarebbe sufficiente togliere la frasettina “su base regionale” relativa al premio di maggioranza al Senato. Senza di essa, RISULTATI ELETTORALI ALLA MANO, la coalizione Italia Bene Comune (PD-SEL-Centro Democratico) avrebbe conquistato anche al Senato la maggioranza assoluta, e oggi Bersani sarebbe Presidente del Consiglio

    1. Scritto da al

      ussignur… bersani sarebbe andato al governo se non ci fosse il porcellum…? allora e’ prorio vero che non tutti i mali vengono per nuocere…

    2. Scritto da Costituzione

      Peccato che senza questa “frasettina” la legge sarebbe incostituzionale.

      1. Scritto da roberta

        La Costituzione ogni tanto la leggi, o la citi solamente? L’art. 57 dice soltanto che il Senato è eletto a base regionale; non parla dell’attribuzione del premio di maggioranza. Mantenere le circoscrizioni regionali rispetterebbe tranquillamente la Costituzione.

        1. Scritto da Costituzione

          La leggo, così come l’aveva letta Ciampi quando rispedì al mittente la legge appunto perché anche al Senato attribuiva il premio di maggioranza su base nazionale e non regionale. Non bisogna del resto essere un giudice della Corte Costituzionale per capire che l’elezione su base regionale impone che anche l’attribuzione di un eventuale premio di maggioranza segua lo stesso criterio.

          1. Scritto da Che palle

            Ma che palle con questa costituzione nata dalla resistenza. Non è ora di cambiarla? Ci vuole un accordo? Non c’è? Non ci sarà mai? E allora? Che venga un unto del signore tanto a furor di popolo sarà gradito, poi impiccato se non fa le cose per bene.

          2. Scritto da Costituzione

            Certo che va modificata, ma fin quando c’è va rispettata. E comunque mi sembra ridicola l’idea che si debba modificare la Costituzione solo per rendere possibile un piccolo miglioramento ad una legge elettorale che rimarrebbe comunque uno schifo. Basterebbe tornare al Mattarellum. Sai che risate con la Santanché o la Bindi spernacchiate nei propri collegi!

    3. Scritto da Ernesto

      Purtroppo è proprio questo il problema , per farlo serve una modifica costituzionale.

    4. Scritto da ruz

      vero. Forse è troppo facile per farlo?

  12. Scritto da L76BG

    già ad inizio giugno le camere hanno respinto la mozione per l’abolizione del porcellum presentata dal M5S..giustificandopsi che la priorità erano altre (per abreogare e tornare alla precedente basta un giorno) di fatti poi si sono occupati di questioni URGENTISSIME vedi rimandare IMU, rimandare IVA, caso Kazaco (non risolto), processi Berluska (e “scioperato” per lo stesso). Che Tristezza di governo..

    1. Scritto da Embè

      Ok , ma non dimenticare che per dimezzare (o giù di lì) il nr dei parlamentari , che è una delle cose più sensate che si possano fare, serve una modifica costituzionale molto più lunga e complessa. Per inciso questa tristezza di governo è quella che voi M5S avete ad ogni costo voluto che ci fosse per cui ….. ZITTI. Comunque se avete un’idea più rapida ( e non di fantasia) per farlo …… avanti, sentiamola !

      1. Scritto da L76BG

        Guarda che puoi abolire la legge elettorale in un giorno, poi pensi a ridurre il numero dei parlamentari (riforma costituzionale). Il governo è voluto solo da chi l’ha formato, gli stessi che hanno tenuto Alfano (oppure anche li è colpa del M5S). Ti hanno indotrinato bene, ma se ti informi le situazioni da Te scritte sono diverse, slegate.. e non lo dice solo il M5S, hai internet USALO

        1. Scritto da Embè

          Toc toc, è inutile che ripeti quello che dico io dove dico ok , ma per le cose che contano (dimezzamento) serve lunga modifica costituzionale. Eccheccavolo ! Per quanto riguarda il fatto che questo è un governo obbligato per causa vostra l’indottrinato sei tu : neghi persino le vostre dichiarazioni ed il vostro cosiddetto programma ? Sù , snebbiamoci almeno quel minimo che serve !

          1. Scritto da L76BG

            eppure ho scritto in Italiano, qui si parla di abolire il porcellum..SI Può FARE IN 1 GIORNO..sul dimezzamento ti ho pure dato ragione. Non nego nulla ma che si uniscano PD-L e PDL per colpa del M5S è eresia, si unicscono per mantenere loro privilegi e la cronaca di ogni giorno lo RIBADISCE. Poi se a Lei va bene così, altro paio di maniche.. Poi re Giorgio toglie pure potere al parlamento, è il sigillo.

          2. Scritto da Embè

            Scusa ma sta scritto nel vs programma che non scendete a patti con nessuno e lo avete dimostrato , non disposti a farlo neppure su contenuti condivisibili per cui ribadisco : di che parliamo , tienti quel che hai fortemente voluto. Amen

  13. Scritto da nicoletta

    D’accordo. Chiunque vinca le elezioni deve poter governare, anche se non ha vinto lo schieramento preferito. Questa è democrazia!!

  14. Scritto da Bischerate

    La priorità per l’Italia è ii lavoro, non queste bischerate.
    Il popolo ha sempre votato con la pancia e non con il senno.
    Va bene anche un dittatore o un monarca, basta che governi dando pace e prosperità al suo popolo.
    In questo caso votare non serve

    1. Scritto da Come No

      Certo che se ne leggono di minc…te ! Tutta farina del tuo sacco o ti aiutano ?

  15. Scritto da Samuele

    Sono d’accordo anch’io che venga modificata questa legge. Però che si diano una mossa. Se non ci sarà ancora una proposta prima delle ferie vuol dire che non la vogliono cambiare. Allora che se ne vadano tutti a quel paese…

  16. Scritto da Carlo Pezzotta

    Completamente d’accordo!! E via anche chi lo ha fatto.

  17. Scritto da angelo

    come si fa a non essere d’accordo: inoltre ci liberiamo di partiti che nati come garanti di onestà e preoccupati di curare gli interessi del popolo italiano si sono rivelati completamente all’opposto: molto bravi a curare i propri interessi e per il resto lasciamo perdere. La resa dei conti arriva con calma, silente, ma arriva. Il popolo è e deve rimanere sovrano ed esercitare il proprio potere con il voto.

    1. Scritto da Boh !?

      Ma …… tu cos’hai capito ?

  18. Scritto da valter agliati

    Completamente d’accordo!!

  19. Scritto da dark

    Certo, bisogna vedere quale sistema si propone. Ma questo è solo un modo per inchiodare ogni governo, fatti alla mano. Pienamente d’accordo. Anche perchè la nuova legge elettorale non scalda i moti dell’attuale…governo. SOTTOSCRIVO