BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il gelato made in Bergamo conquista il Giappone: “Clienti sempre sorridenti”

La Frigo Gelo di Azzano San Paolo ha curato l’apertura della nuova gelateria Marghera nel centro di Tokio: “La gente aspetta in coda smaniosa di assaggiare i nostri prodotti: il Made in Italy piace ancora molto”

Il gelato bergamasco arriva fino a Tokio. La Frigo Gelo di Azzano San Paolo ha curato l’apertura della nuova gelateria Marghera nel centro della città giapponese. Un traguardo che si aggiunge ai numerosi già ottenuti nella trentennale attività dell’azienda che progetta, realizza e collauda locali completi di gelateria, pasticceria, bar e ristoranti garantendo un servizio completo che parte dallo studio degli ambienti alla disposizione delle attrezzature e delle suppellettili di arredo. La società bergamasca ha già curato diversi negozi sparsi in Italia, in Europa e per il mondo, come in Spagna, Grecia, Algeria e Tunisia.

“Questo di Tokio è il primo nostro locale totalmente italiano –racconta Maura Misurini, responsabile della Frigo Gelo, che si è recata in Giappone insieme al fratello Mirco-, visto che lo abbiamo realizzato in collaborazione con la prestigiosa Marghera di Milano. Lo abbiamo inaugurato da un paio di settimane e posso dire che gli affari stanno andando bene. Già il giorno dell’apertura, pur senza prove omaggio, abbiamo registrato il pienone per tutta la giornata”.

I Giapponesi apprezzano molto i prodotti italiani: “Posso dire che abbiamo maggior riscontro all’estero che nel nostro Paese. In Giappone, in particolare, il Made in Italy è considerato un qualcosa di assoluto valore, Basta guardare le facce dei clienti in coda nella nuova gelateria che si trova proprio nel centro di Tokio”.

Per ora sono una ventina i gusti offerti ai giapponesi: “Siamo partiti dai classici, ma non è escluso che in futuro potremmo portare qualcosa di più innovativo. In ogni caso la clientela apprezza molto e aspetta con ansia il proprio turno per gustare un cono. Anche se posso dire che i giapponesi, rispetto agli italiani, sono più ordinati ed educati mentre attendono in coda”.

Un traguardo, quello giapponese, che suggella una lunga carriera dell’azienda bergamasca fondata da Marcello Misurini ed ora a conduzione familiare: “Abbiamo festeggiato quest’anno i 30 anni di attività e siamo molto soddisfatti per l’andamento del nostro progetto. Ora puntiamo a crescere sempre più a diffondere in tutto il mondo il gelato bergamasco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.