BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fondi per assumere giovani E’ boom di richieste “Luce in fondo al tunnel”

È boom di richieste per il bando della Camera di commercio che prevede contributi alle imprese che assumono o stabilizzano giovani under 35. Il presidente Malvestiti: “Forse il segnale che una buona parte di imprese sta uscendo dal tunnel”.

È bastata una piccola “spintarella” per dimostrare che a Bergamo e provincia c’è voglia di lavorare, voglia di assumere e di dare lavoro ai giovani.

Il bando approvato giovedì 11 luglio dalla Giunta della Camera di commercio che prevede contributi alle imprese che assumono o stabilizzano giovani sino ai 35 anni di età, aperto lunedì 22 luglio, ha già raccolto quasi il doppio delle 200 adesioni previste alla vigilia: 300 nella sola giornata di lunedì, un’altra trentina martedì mattina.

Il bando di concorso mette a disposizione un fondo di un milione di euro: beneficiarie dei contributi le imprese con unità produttive in provincia di Bergamo di tutti i settori (esclusi pesca, produzione primaria di prodotti agricoli e carboniero), regolarmente iscritte nel Registro delle imprese e in regola con il pagamento del diritto camerale.

Le tipologie di contratto di lavoro che potranno beneficiare del contributo sono a tempo indeterminato o apprendistato (tempo pieno o parziale per almeno il 50%) o a tempo determinato, con le stesse condizioni, della durata di almeno 9 mesi. L’entità della dote va dai 3.500 euro per i contratti a tempo determinato ai 7 mila per i contratti a tempo indeterminato o apprendistato.

Nonostante il numero delle domande di partecipazione, che possono essere inviate solo per via telematica a promozione@bg.legalmail.camcom.it fino alle 24 del 30 settembre 2013, siano di molto superiori alle previsioni dalla Camera di Commercio invitano le aziende a continuare a presentare le proprie domande fino alla scadenza del bando: tutte le richieste, infatti, passeranno al vaglio dell’ente camerale che ne verificherà i requisiti.

Quando abbiamo istituito il bando eravamo senza dubbio fiduciosi – osserva il presidente della Camera di commercio Paolo Malvestiti – ma siamo andati al di là di ogni più rosea aspettativa. Ora bisogna vedere in che termini riusciremo a soddisfare le richieste perché la cifra di un milione di euro, raccolta con un grande sforzo dall’ente camerale, sarà bruciata in brevissimo tempo. È un segnale forte che la Camera di commercio ha voluto dare in un momento di difficoltà sul fronte del lavoro giovanile”.

La crisi c’è ancora, inutile illudersi – continua Malvestiti – ma forse si stanno versando più lacrime del necessario. Forse questo è il segnale che ci indica come a Bergamo ci sia più lavoro che da altre parti e come una buona parte delle aziende stia uscendo dal tunnel. Da tempo sentivamo questa volontà di assumere da parte delle aziende ma, chiaramente, sono molte quelle che hanno aspettato la pubblicazione del bando. Abbiamo dimostrato che quando le istituzioni iniziano a lavorare di praticità e non di fantasia possono incrociare facilmente le richieste del mondo imprenditoriale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lotty

    il milione di euro raccolto con grande sforzo non mi convince affatto. L’ente camerale raccoglie denaro dai propri associati e poi li distribuisce ancora a loro? Poca chiarezza, mi pare.

  2. Scritto da MARCO ARLATI

    Ottimo segnale e ottima iniziativa! Bisogna essere in prima linea con azioni concrete se si vuole combattere la crisi. Spero che molte di queste richieste siano per STABILIZZARE. Marco Arlati porta voce LISTA CIVICA BERGAMO CAMBIA.

  3. Scritto da carlo

    e magari nel tunnel ci finiscono i cinquantenni