BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sindaco ucciso in Comune, donati gli organi: il suo fegato a Bergamo

Laura Prati è morta lunedì mattina a 49 anni, dopo che il 2 luglio era stata ferita a colpi di pistola da un ex agente della polizia locale. I parenti, esaudendo le sue ultime volontà, hanno dato il consenso per donare gli organi della “sindaca”, come amava farsi chiamare.

Più informazioni su

Ha trascorso la sua ultima notte circondata dall’affetto del marito Giuseppe Poliseno e i figli Massimo e Alessia, che intanto leggevano alcune pagine del libro ‘Il buio oltre la siepe’ di Harper Lee, uno dei suoi preferiti.

Il sindaco di Cardano al Campo, in provincia di Varese, Laura Prati è morta lunedì mattina a 49 anni, dopo che il 2 luglio era stata ferita a colpi di pistola insieme al suo vice Costantino Lametti da un ex agente della polizia locale, Giuseppe Pegoraro, che voleva vendicarsi per essere stato sospeso dal servizio dopo una condanna per truffa e peculato.

Nei giorni scorsi era stata colpita da un aneurisma al termine di un intervento chirurgico all’ospedale di Circolo di Varese, le sue condizioni sono peggiorate fino alla morte cerebrale. I parenti, esaudendo le sue ultime volontà, hanno dato il consenso per donare gli organi della “sindaca”, come amava farsi chiamare.

Il suo cuore sarà destinato a Milano, i reni a Varese il fegato arriverà all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. “Io e mio figlio siamo stati subito d’accordo –ha raccontato il marito della donna, Giuseppe Poliseno-. Laura ha sempre detto di voler donare gli organi qualora le fosse capitato qualcosa perché dalla sua morte venisse comunque qualcosa di buono”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.