BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Simone Zaza si presenta e spara: “Il periodo più duro? A Bergamo”

L'ex attaccante dell'Atalanta nella sua prima intervista da attaccante dei neroverdi: "Quando l'Atalanta mi ha messo fuori rosa perché non volevo rinnovare il contratto avevo 18 anni. Lì pensai che non sarei più riuscito ad andare avanti".

Si ispira a Ibra, ringrazia il suo nuovo tecnico Di Francesco e ha tanta voglia di spiccare il volo. Senza dimenticarsi, però, di lanciare una frecciatina all’Atalanta. Simone Zaza è fatto così e gli ultimi mesi vissuti a Bergamo da separato in casa proprio non gli sono andati giù: "Sono felice di essere qua, ora voglio solo dare tutto per togliermi l’etichetta di ‘testa calda’ – ha spiegato a La Gazzetta dello Sport -. Se mi guardo indietro vedo un periodo, più duro che mai, in cui ho temuto di non poter sfondare: è stato quando all’Atalanta, a 18 anni, sono stato messo fuori rosa perché non volevo rinnovare il contratto. L’estate da uomo-mercato l’ho vissuta stando tranquillo, con la mia fidanzata e mia mamma. Ma non è stato semplice. Sapere che la Juventus ha fatto un investimento su di me mi dà una grande responsabilità: come ogni calciatore sogno di arrivare a Torino un giorno, ma quella maglia me la voglio guadagnare disputando una grande stagione con il Sassuolo. Il momento più triste della mia carriera? La retrocessione con l’Ascoli: l’ho vissuta come un piccolo tradimento verso i miei tifosi". Anche se Zaza, l’anno scorso, è stato capace di realizzare la bellezza di 18 gol.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Silvano

    Leggere questi commenti su Zaza un anno dopo fa sorridere. Oggi dopo l’esordio in nazionale, le belle prestazioni e un gol sembra l’uomo del momento, un anno fa nessuno lo immaginava. Sic transit gloria mundi, è proprio vero come la fama sia effimera e i giudizi influenzati dal momento storico.

  2. Scritto da Marco

    Ti ispiri a Ibra, hai il vecchio look di Balotelli, ti senti il nuovo Messi, lanci sparate come Cassano… bla bla bla!
    Se vuoi crecere e maturare, copia Denis e Di Natale

  3. Scritto da deg

    Meglio Ardemagni, gli darei un’ altra chance… Zaza lasciamolo a Sassuolo, non lo rimpiangeremo neanche un pò… Si crede il più forte…..

  4. Scritto da mino

    non fu voluto in particolare da un certo mino favini..il ragazzo era già un montato a 18 anni figuriamoci ora..

  5. Scritto da solodea

    … cosa ne dicono gli estimatori del DS di allora che non perdono occasione per lanciare frecciate alla attuale dirigenza ? Anche se non credo proprio che manchi all’ATALANTA e la prova di un campionato di Serie A potrà dirci qualcosa in più.

  6. Scritto da gigi

    a fine carriera, come tanti, cambiera’ idea ” in fondo l’ Atalanta mi ha lanciato”…

  7. Scritto da ElleA69

    anche se sei un buon giocatore, so de doss! Preferisco tenere Ardemagni