BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il sogno del vicesindaco: “Una metro sopraelevata tra aeroporto e Città alta”

Una metro sopraelevata per collegare l’aeroporto al centro di Bergamo poi su fino in Città alta? Sognare non costa nulla. E’ quello che pensa il vicesindaco Gianfranco Ceci, assessore alla Mobilità, che da tempo sta pensando di sfoderare ufficialmente il progetto.

Una metro sopraelevata per collegare l’aeroporto al centro di Bergamo poi su fino in Città alta? Sognare non costa nulla. E’ quello che pensa il vicesindaco Gianfranco Ceci, assessore alla Mobilità, che da tempo sta pensando di sfoderare ufficialmente il progetto. Per ora è lì chiuso in un cassetto, proprio come un sogno, da mostrare ai colleghi di Giunta e a possibili sponsor dell’impresa. Perché di impresa si tratta: una metro sopraelevata che parte dall’aeroporto, ferma alla stazione di Bergamo e da lì, attraverso il tracciato della funicolare, arriva in Città alta. Detto così sembra la trama di una puntata dei Jetson, la famiglia del futuro dei cartoni animati. Invece è un’idea che l’amministrazione valuterà nell’ottica di Expo 2015. Come e quando è difficile dirlo, anche perché Franco Tentorio è all’ultimo anno di mandato. “Serve assolutamente un modo veloce e non costoso per collegare l’aeroporto al polo intermodale – spiega Ceci -, con un people mover o una telecabina. Sarà una grande novità, ma vogliamo badare alla concretezza. Questo progetto non ha nulla a che vedere con il collegamento ferroviario Orio-Bergamo che deve proseguire indipendentemente perché legato a una visione più ampia, per servire tutto il sistema aeroportuale lombardo, da Verona a Malpensa. A noi però serve un collegamento diretto, l’idea è di sfruttare piloni per non intralciare la viabilità ordinaria. Le fermate sarebbero quattro: aeroporto, parcheggio dello scalo, polo intermodale, Città alta. Quest’ultima sarebbe raggiungibile grazie ai diversi assetti a cui si presta il people mover. Ci stiamo lavorando con il settore Mobilità e Urbanistica”.

Il capitolo finanziamenti è sempre quello più critico. Non ci sono soldi per sistemare le buche nelle strade, figuriamoci per realizzare un disegno così ambizioso. “Bisogna essere coraggiosi – continua Ceci -. Dobbiamo ovviamente ricorrere a tutte le sinergie possibili: Comune, Provincia, Regione, Sacbo, Expo 2015. Nella vita a volte bisogna osare e questo progetto mi sembra la giusta occasione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da zatti

    bla bla bla bla ora basta voglio i fatti

  2. Scritto da el zorro

    Una sopraelevata rischia di esser un’opera obbrobriosa dal punto di vista paesaggistico anche se più economica di una sotrterranea. da anni si parla di un ascensore per città alta… di parcheggi.. Nulla di fatto. Invece che sognare stiano coi piedi interra e facciano i tram per sgravare il traffico del pendolarismo dalle valli e li promuovano con parcheggi di interscambio che portino anche i turisti nella valli. per andare e venire dall’aeroporto basta un servizio navetta efficeiente

  3. Scritto da leo cat

    Sognare non costa nulla, il progetto fa il paio con la copertura di via Tasso e con il mio personale progetto, la pista ciclopedonale delle mura venete. Vincessi alla lotteria, chissà, potrei anche metterla in cantiere. Peccato che non compro mai il biglietto.

  4. Scritto da MAURIZIO

    L’unico vero sogno è questo : 1. la metro è davvero utile a tutti e la gente la vota online 2. la costruiscono e la gestiscono SOLO i privati guadagnando il giusto 3. il comune guadagna incassando tasse giuste 4. l’opera viene costruita con tempi e costi giusti 5. gli appalti vengono assegnati senza favori 6. il pubblico non gestisce NULLA. Consente, controlla e facilita i lavori. Siccome tutto questo è impossibile in Italia, l’opera non deve essere assolutamente realizzata.

  5. Scritto da lui

    Il sottopasso di via Autostrada realizzato in una notte e a quasi tre anni di distanza non ancora utilizzabile, dimostrano le grandi capacita’ di questa Amministrazione.

  6. Scritto da il polemico

    se l’aereoporto verrà ridimensionato con forse il conseguente fuggi-fuggi delle compagnie low cost,si tornerà agli anni 90,con 2000 passeggeri al mese,quindi che servirebbe la metropolitana?

  7. Scritto da Sergio

    Anch’io ho un sogno, che vale quanto il suo, anche se io non sono pagato come lui per sognare: “mandare a casa il Presidente del Senato che ci umilia come Bergamaschi e come Italiani nel mondo”…

    1. Scritto da carlo

      cosa ti ha fatto Grasso, forse intendevi il vice presidente?

  8. Scritto da Paalbruck

    A Manhattan la ferrovia sopraelevata The High Line l’hanno demolita, anzi di un tratto ci hanno fatto un giardino pensile. E la quota del West Side di Manhattan è quella della foce dell’ Hudson, non i 336 metri slm di Città Alta di Bergamo.

    1. Scritto da Sara

      A Tokyo hanno richiesto il raddoppio della linea monorotaia sopraelevata. A Perugia è tutta una scala mobile sotterranea. In montagna, sono belle le ovovie? Ci dai tu, la soluzione?

      1. Scritto da Luciano

        Complimenti! Paragonare Bergamo a Tokyo è come paragonare le dimensioni di un topolino e una mucca. Inoltre ha detto bene su Perugia: si son guardati bene dal fare qualcosa sopra la città. Sarebbe stato un orrore/errore estetico non farla sotto. Soluzioni sì, ma usando la testa!

        1. Scritto da Sara

          Tra un topolino e una mucca, c’è soltanto la differenza di massa fisica, ma gli apparati circolatori di entrambi devono risolvere più o meno proporzionalmente il medesimo problema: portare ossigeno alle cellule. Se siamo in pochi e non c’è bisogno di nessuna via ferrata (sopra o sottoterra), meglio così! Risparmiamo i soldi!

          1. Scritto da Sarà!

            Megattere o topolini, il sangue circola se arterie e vene sono pervie. Per fluidificare la circolazione in Bergamo, occorre levar le placche colesteroliche ostruenti, che sono i parcheggi in sede stradale sia a pagamento che per residenti (spesso multiauto), la frammentazione di flusso per disordine semaforico, gli esercizi commerciali senza obbligo di aree standard di zona, a loro carico e spesa.

      2. Scritto da Yu-Li-Han

        Mi fa dare i numeri! Bg ha 120 K ab. cioè lo 0,003 di Tokio che ha 35 milioni di abitanti, come le popolazioni di Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia-R., Toscana, Sardegna, Liguria, Marche, Friuli, Trentino-AA, Umbria, Valle d’Aosta, messe insieme! L a sup. di BG è di 40 km² pari ancora allo 0,003 della sup. di Tokio che è di 13.555 km². Si rende conto delle quantità? Mia soluzione? La Via per Orio, riservata a residenti e autobus da/per l’Aeroporto! L’ovviovia… di Colombo!

        1. Scritto da Sara

          Sì, sì, per me è lo stesso, mica abito in città… Mi pareva una proposta ragionevole (e non per la parte politica che l’ha proposta), se si ha come obiettivo il togliere le auto dalla strada… Mica sono ingegnere dell’urbanistica e della viabilità. Mi pareva che le soluzioni sopraelevate, non fossero poi così scandalose e onerose, rispetto a scavare tutto il sottocittà per la metropolitana… Se non serve nulla, perché siamo in pochi, amen!

  9. Scritto da Bella li

    eh no !!! mi nasconde la veduta di città alta !!!

    (preciso che è sarcarsmo)

  10. Scritto da Beppe-Sama

    Se volete potete assumere Son Goku che tramite la sua Kintoun (nuvola speedy, per intenderci) ed il teletrasporto sarà felicissimo di aiutare i turisti a giungere in Città Alta in un paio di secondi!!!!

  11. Scritto da gigi

    a Bergamo esiste già una metropolitana leggera che si chiama ferrovia Ponte San Pietro – Seriate. Con poca spesa si potrebbe ammmodernare e fare la fermata al nuovo Ospedale.
    Per il collegamento con l’aeroporto (che tanto andrà ridimensionato) basta e avanza rendere effettiva la ZTL di via Orio con l’attivazione delle telecamere che sono installate e non funzionano dal 2007, e con autobus elettrici o a metano si arriva in cinque minuti alla stazione e a alla funicolare.

  12. Scritto da nino cortesi

    Prima si interra la ferrovia all’interno della città e poi, magari….una ciliegia tira l’altra.

  13. Scritto da Arabella

    Perché non collegare la stazione di Bg con il nuovo ospedale e no queste minchiate faraoniche , oppure un collegamento sopraelevato tra Bg e Mi al posto dei treni lerci e mal funzionanti che tutti i giorni devono prendere i veri lavoratori

  14. Scritto da PACIANA

    FARE!! basta progetti che vanno nel dimenticatoi nel breve periodo di un pomeriggio d’estate.

  15. Scritto da attilio

    Finalmente qualcuno dell’amministrazione si è accorto che nel resto del mondo città come Bergamo vengono attrezzate in questo modo senza fare progetti faraonici. Sarebbe assolutamente la cosa migliore !!!

  16. Scritto da andy baumwolle

    Adesso che ci ha fatto venire l’idea come faremo mai a farne a meno?

  17. Scritto da C

    Stadio Fatiscente, Palazzetto penoso, strade tutte completamente da riasfaltare, Montelungo da mani nei capelli, ospedale vecchio che non si sa cosa farne,parcheggio di città alta fermo da una vita, uscita austradale da luna park, Polo universitario inesistente, ma questo sig. Ceci dovrebbe prima pensare a risolvere questi problemi

  18. Scritto da Piera

    A Detroit c’è, il trenino in sopraelevata… Con vista sulla città in bancarotta…

  19. Scritto da Fabio

    Complimenti al Vice Sindaco, ci mancava il romanzo per l’estate. Provare invece ad impegnarsi di più per risolvere i problemi del quotidiano, senza distribuire sogni dal vago sapore elettorale ?

  20. Scritto da Luciano

    Mai udita una baggianata simile!
    1 – Sarebbe un’opera costosissima;
    2 – Deturperebbe Bergamo;
    3 – Improbabile realizzarla per l’Expo 2015.

  21. Scritto da spillo

    Il mio sogno????? Alzarmi una mattina e sapere che tutti i politici a partire dai Comuni sino alla massima carica, sono spariti dalla circolazione volatizzati……… Che bel sogno!!!!!!!

  22. Scritto da Mario

    Novità?
    L’aveva già presentato nella seconda meta degli anni 90 ad un convegno (si fa per dire) di F.I. a metà anni 90.
    Anziché sogni e chiacchere da bar provi a fere un seria verifica di fattibilità. Poi forse se ne potrà riparlare!

  23. Scritto da marco

    Progetti faraonici per non fare nulla, nemmeno i piccoli e necessari interventi di cui ha bisogno questa città.

  24. Scritto da ct

    gli autobus ATB collegano l’aeroporto col centro in un quarto d’ora scarso a 2 euro… dov’è il problema?

  25. Scritto da willer

    Ahahaha la inserisco nel libro… Una calda estate a Bergamo…capitolo “i colpi di sole” … si aggiunge a quella dello stadio.

  26. Scritto da Jim

    Promemoria : i progetti costano un’iradiddio, meglio farli sensati e soprattutto quando le opere si possono fare. In italia si buttano cifre immani in progetti che restano sulla carta. Gli architetti sono felici , noi meno.

  27. Scritto da Alberto

    Mi sembra molto più sensato costruire una linea ferroviaria e allungare direttamente tutte le corse Milano – Bergamo fino a Orio al Serio. In questo modo il numero di treni sulla tratta potrebbero aumentare notevolmente e agevolare, una volta tanto, anche i pendolari.

  28. Scritto da Rossovivo

    Osare? Osare osa con quanto senno non si sa, nella vita in primis bisogna avere buon senso, e Ceci dimostra di averne pochino. Inizi a fare le cose che non ha fatto. Poi si trovi coi settore mobilità e urbanistica e si tirino le canne senza andare oltre…….

  29. Scritto da ilpontiere

    ma se non riuscite a fare nemmeno il ponte per superare la briantea dal parco della trucca a quello di Loreto… ma va là!

  30. Scritto da essebi

    queste cose non si dicono neanche per scherzo !!!…
    il signor Gianfranco Ceci si faccia passare la metro sopraelevata sopra la sua testa, andata e ritorno. sopra bergamo NO

  31. Scritto da giovanna

    Si lo facciamo passare davanti alle finestre di casa sua…. questo a iniziato col tunnel pedonale di due chilometri sotto città alta e finisce so il metro sopraelevato per città alta.
    Ma che cavolo ha contro città alta?

  32. Scritto da residente

    Sicuramente un colpo di sole.
    Ha impiegato più di quattro anni per attivare le telecamere ztl e non ha ancora finito.
    Per fare la metropolitana non ne basterebbero 1000.
    Ridicolo.
    Limitatevi alle feste, mercati e movide, unica cosa che organizza la giunta Tentorio.

  33. Scritto da MARCO ARLATI

    Non sono riusciti in4 anni di movida a organizzare la navetta da città bassa a città alta, come può pensare questa amministrazione, di vendere fumo negli occhi ai Cittadini!?! Vergognoso! quello che serve è un collegamento diretto, veloce fatto da navette dall’aeroporto alla stazione, prima dell’expo2015.Dobbiamo portare i turisti a venire nella nostra città, cosi da iniettare nuova liquidità e far crescere l’economia.Per città alta servono le scale mobili.LISTA CIVICA BERGAMO CAMBIA

    1. Scritto da BG è già cambiata

      Allora, una cosa è la movida dei giovedì che sta riscuotendo grande successo, una cosa sono i chioschi in Città Alta. Il vincitore del bando per uno di questi spazi si è assunto l’obbligo di organizzare la navetta. La colpa dell’assenza della navetta ricade quindi sul privato non sul comune. Documentarsi prima di parlare.

  34. Scritto da andrea

    questa idea la metterei sullo stesso piano di quell’altra brillante del ponte sullo stretto di Messina… spero che intervenga l’esercito prima che si spenda un solo centesimo per comperare la carta per il progetto.tenete il naso basso e sistemate bene la città prima, incentivate l’apertura di tutte quelle attività ormai chiuse con affitti realmente agevolati per porre fine a quello scempio di saracinesche abbassate e polverose.La gente non vive di sogni e dei vostri ne fa volentieri a meno

  35. Scritto da Alex

    Forse sarebbe più utile la linea T2 per la Val Brembana…

  36. Scritto da gino

    Credo che l’amministrazione Tentorio sia incapace di guidare la città. questo però, se sviluppato con efficienza ed intelligenza può essere un buon progetto

  37. Scritto da Roberto

    Nella vita bisogna osare? Giusto!!! Allora, perché non avete osato chiedere i soldi per la metropolitana, come ha osato Brescia, invece di realizzare quel tram osceno a misura di hobbit che collega un’arteria fuori dal mondo civile?

  38. Scritto da manicomio

    Inserisci qui il tuo commentosi sta andando in miseria ed escono queste trovate da fantascemenza

  39. Scritto da idea

    si fa prima a far atterrare gli aerei sul sentierone, tanto non è che siano molto distanti …e poi si sa, non fanno rumore e non inquinano …

  40. Scritto da sentierone

    è il gioco di spararle più grosse per evitare di doversi occupare delle cose più semplici che non si riescono a gestire.
    Questa maggioranza, a proposito di mobilità, non sa gestire piste ciclabili, ZTL e ci viene a parlare di metro sospesi

  41. Scritto da Daniele

    Spero sia uno scherzo… una linea metropolitana a Bergamo sarà indispensabile nel breve periodo, ma questa barzelletta di sopraelevata a chi servirebbe?! Mi ricorda una puntata dei Simpson…

  42. Scritto da draghetto

    dopo che in soli 60 anni si è fatto il sottopasso adesso niente è impossibile

  43. Scritto da Il gioenti

    Ennesima stupidata propagandistica di un vicesindaco che non capisce nulla di trasporti e mobilità e men che meno di finanza pubblica…cambi mestiere e vada a lavorare…

  44. Scritto da ellekappa

    Non ci bastava l’inutilità della famosa risalita di città alta,adesso pure la cabinovia per l’aeroporto,non sarebbe meglio un bel metrò interrato o al limite un bel fiumiciattolo sul qula far andare delle splendide gondole? Il solleone fa miracoli!!!

  45. Scritto da ruz

    sognare…? Si ma con un po’ di testa,. Di solito non si usano altre parti del corpo.

  46. Scritto da Solleone

    A un certo punto pensavo si trattasse di un Pesce d’Aprile, poi ho guardato la data e ho visto che è solo una Ciofega di Luglio (effetti allucinatori dovuti al Solleone)

    1. Scritto da Mary

      Perché dalle altre parti del mondo, si guarda con ammirazione a certe innovazioni tecnologiche nei trasporti, e invece qui da noi non si può mai proporre niente che prescinda dalle auto? Non va mai bene niente…

      1. Scritto da Luciano

        Innovare significa anche usare quel sale che si presume tutti abbiano nella zucca! Ci sono opere necessarie da anni (vedasi stadio ancora in città con tutti i disagi connessi); Il finanziamento di un’opera del genere è colossale (non ci sono soldi manco per sistemare le strade!); Sarebbe utile anche in vista dell’Expo 2015? (davvero crede che sarebbe realizzabile in tempo?). Immagini l’impatto visivo (un eco-mostro). Innovare sì, ma con buonsenso.

      2. Scritto da gino

        Cara Mary, infatti non ho detto che non va bene niente.
        Anzi, solo che visto che in quattro anni non hanno combinato un tubo, ho qualche perplessità che riescano su un tema così importante, anche se, pur non della loro parte, per il bene della città me lo auguro

        1. Scritto da auguri

          Beh, se il tubo è già fatto, ci vuole poco a posare le traversine.

      3. Scritto da Daniele

        Io sono contento che si parli di metropolitana a Bergamo, ma questa della sopraelevata concorderai che è una truffa colossale. A che serve? A portare i turisti in città alta deturpando il centro città?!

        E in che modo il traffico cittadino ne gioverebbe?