BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Inaugurato il nuovo ufficio turistico di Gromo

Inaugurato a Gromo il nuovo ufficio turistico. La scelta politico amministrativa di aprire questo nuovo spazio gestito dal Comune, mediante la cooperativa L'Aquilone - sezione Artelier, è nata dalla necessità di un turismo di qualità.

Inaugurato a Gromo il nuovo ufficio turistico. La scelta politico amministrativa di aprire questo nuovo spazio gestito dal Comune, mediante la cooperativa L’Aquilone – sezione Artelier, è nata dalla necessità di un turismo di qualità. L’ufficio turistico di fatto c’era già, finanziato interamente dal Comune e gestito dalla Proloco di Gromo. In precedenza l’Amministrazione comunale ha avuto qualche problema nella gestione di questo settore nel quale crediamo molto, per esempio per la gestione affitti degli immobili turistici e per la gestione del Museo delle armi e delle pergamene. Quest’ultimo ora verrà condotto con una guardiania qualificata di Artelier, oggi rappresentata da Cinzia Baronchelli, presidente della stessa, nonché consigliere della Provincia di Bergamo.

Verranno, inoltre, affiancati volontari preparati e appassionati della storia che questo luogo rappresenta e propone ai visitatori. A questo proposito il 27 luglio 2013 alle 16,30 ci sarà la presentazione di due nuove spade che verranno mostrate durante una visita guidata. Sara Riva prosegue spiegando che stanno creando la banca dati degli appartamenti con fini turistici per poter offrire agli interessati un ventaglio di offerte che includa, per esempio, l’affitto turistico molto diffuso in altre zone di montagna. L’ufficio turistico di Gromo è aperto, in Piazza Dante 5, dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 12 e sempre durante gli eventi. Inoltre, è consultabile il sito www.gromo.eu che permette la fruizione di fotografie a 360° che danno ampio risalto al valore aggiunto di questo borgo.

Una spinta in tal senso giunge anche dai riconoscimenti che Gromo ha ottenuto: I borghi più belli d’Italia e La Bandiera arancione – Touring Club Italiano, motivo di orgoglio, canali di promozione sovracomunale, ma che richiedono all’Amministrazione un continuo sforzo per il mantenimento e la riconferma degli stessi. Guido Fratta, in qualità di presidente di Promoserio, con grande entusiasmo racconta che con la nascita del nuovo ufficio turistico di Gromo non vanno a modificarsi solamente aspetti estetici o formali, ma si cambia rotta anche da punto di vista sostanziale. "Non mi riferisco solo alla Proloco che razionalmente associa nei suoi compiti l’organizzazione degli eventi; da oggi si affianca un ufficio che vuole realizzare a Gromo un prodotto turistico ad alto valore aggiunto, anche negli aspetti culturali per rendere questo borgo ancor più attrattivo e più raccontato. L’inserimento promozionale di questo progetto, con un distaccamento, in una rete più ampia che è la rete di Promoserio, può essere un punto d’incontro tra il territorio che si muove per integrare il suo prodotto turistico e il sistema più ampio delle Orobie orientali, con la volontà di raccogliere il meglio del territorio e metterlo in rete. Da questo connubbio nasce il primo sportello che avrà una serie di elementi comuni allo IAT di Ponte Nossa. Mi riferisco alla stampa, alla grafica, alla comunicazione coordinata, alla formazione dei dipendenti che è importantissima. Formare i dipendenti nell’ambito del turismo significa renderli sempre più professionali e più pronti alle esigenze di un turismo che è viziato, che vuole tanto, vuole cambiare e modificare le sue abitudini. Nasce, forse, un nuovo modo di creare l’informazione e l’accoglienza turistica che ruota intorno allo IAT di Promoserio e che in questo modo ha una linea comune in tutto l’ambito delle Orobie orientali". ll sindaco di Gromo, Ornella Pasini con Eli Pedretti, Yvan Caccia, Guido Fratta e Cinzia Baronchelli hanno, infine, tagliato il nastro e dato il via ad un rinnovato e motivato Ufficio turistico.

Ivana Baffi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da OlBunet

    Le critiche dovrebbero essere costruttive. Avere un ufficio aperto 6 giorni su 7 è già uno sforzo economico importante per l’Amministrazione comunale. Avere un “bell’ufficio” con competenze turistiche è meglio che averlo solo “bello”. Per chi ama Gromo questo è un nuovo inizio, le chiacchiere sono superflue, sopratutto se non si conosce il contesto culturale del luogo. Le motivazioni sono buone, i fatti li vedremo vivendo. Senza retorica e con radici gromesi!

  2. Scritto da lisa64

    ma quello costosissimo a Ponte Nossa non bastava???????????????

    1. Scritto da Piero

      Ahahah… S’è già data la risposta da sola, cara Lisa. Stia attenta a non essere troppo scortese con gli enti-doppione, si sa mai ;-) Un abbraccio!

      1. Scritto da grom

        allora chiudiamo tutti gli uffici turistici e pro-loco d italia ..
        l ufficio c era già è stato risistemato !!

        1. Scritto da Piero

          Parliamo seriamente: a Gromo l’ufficio turistico è chiuso buona parte dell’anno. Per i gruppi musicali che suonano e che cercano serate, ti dicono di rivolgerti al ristoratore lì nella piazza che organizza gli eventi… Che sia bello e risistemato l’ufficio turistico, non so a quanti turisti interessi! Vanno valorizzate e ripristinate le strutture che il turista può visitare… Mica l’ufficio dei depliant e delle brochure (e dei pubblici impiegati…)

          1. Scritto da grom

            occorre uno sforzo di tutti i cittadini senza di loro non si fa nulla
            sarebbe bello che si potesse visitare il castello dell ginami ma è sempre chiuso ..?

  3. Scritto da Danilo Cattaneo

    Orgoglioso di essere nato e vissuto x tanti anni in questo favoloso paese,ed ora grazie a questo consiglio Comunale riprende vigore.
    Grazie

  4. Scritto da grom

    sotto gromo vi è una fitta rete di gallerie usate nell antichità riportarle e renderle percorribili magari facendo un museo sotteraneo o altre attività collaterali

  5. Scritto da grom

    bellissimo gromo e la vall seriana ma bisogna fare molto di più vi è un albergo in disuso sarebbe ora che chi lo gestiva si responsabilizzi veda un nuovo bussiness che in val bondione manca un bell centro benessere a prezzi onesti ottimo per i villeggianti e rimodernare un discopub per i giovani che vi era all interno gioverà a tutta la vallata

  6. Scritto da elena coretti

    Gromo, una lunga storia tutta da scoprire

  7. Scritto da Cinzia Baronchelli

    grazie a tutti..un progetto importante anche per il rilancio del territorio del turismo e dell’occupazione giovanile. Io però mi chiamo Cinzia non Cristina…grazie ancora :)

  8. Scritto da Giuliano fronzi

    Comunico che si tratta di Cinzia Baronchelli , e’ sbagliato il nome