BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calderoli: “Ho sbagliato Giusto richiamo dell’Onu, mi sono già scusato”

Una settimana dopo il fattaccio Roberto Calderoli torna sull’insulto rivolto al ministro Cécile Kyenge durante un comizio alla festa della Lega Nord di Treviglio. Lo fa da un altro palco del Carroccio, a Podenzano, nel Piacentino. Il senatore leghista ha risposto a una domanda sul richiamo arrivato dall’Onu che ha stigmatizzato le sue parole.

Più informazioni su

Una settimana dopo il fattaccio Roberto Calderoli torna sull’insulto rivolto al ministro Cécile Kyenge durante un comizio alla festa della Lega Nord di Treviglio. Lo fa da un altro palco del Carroccio, a Podenzano, nel Piacentino. Il senatore leghista ha risposto a una domanda sul richiamo arrivato dall’Onu che ha stigmatizzato le sue parole. L’Alto commissario Onu per i diritti umani, che ieri ha definito ”scioccanti” e ”inaccettabili” le parole di Calderoli nei confronti del ministro Cecile Kyenge. “Considero questa reprimenda un atto corretto e dovuto e ne prendo atto, mi sono già scusato, ma quando una persona sbaglia è giusto che paghi”. L’ex ministro si è presentato in maglietta e bermuda per un comizio davanti ai militanti e allo stato maggiore del Carroccio piacentino, ma non poteva mancare il riferimento alle recenti vicende che lo hanno visto protagonista della cronaca nazionale.

“Credo che la Lega abbia mantenuto una sua linea specifica e più passa il tempo più i fatti dimostrano che avevamo, e abbiamo, ragione – spiega Calderoli in un’intervista a Picenza24 -: alcune riforme che ho fatto approvare al Parlamento nel 2005, poi purtroppo bocciate da un referendum popolare, vengono riproposte oggi dai partiti: la riduzione del numero dei parlamentari, il Senato federale, il federalismo fiscale. Il nostro progetto oggi è condiviso da tutti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Thomas A.

    Amò con questa storia? Mi sa che non c’è proprio nulla da mettere d’estate…

  2. Scritto da king zero

    la verità e’ che nella percezione di massa e’ passata l’idea che l’insulto contro il negro lo straniero sia a discrezione della persona, purché italiana. Questo e’ il segnale dell’imbarbarimento generale. Non é una questione di èducazione quella di rispettare l’altro, anche se non é nato in questa terra oppure non abbia lo stesso colore o religione. Questo quanto si capisce dal gesto cosidetto spontaneo.

    1. Scritto da poeraITALIA

      concordo pienamente ma si ricordi che il rispetto viene dal rispetto
      chi è ospite in questo paese dovrebbe sottostare alle regole che ci
      sono.
      ci sono regolari disoccupati clandestini non parliamone facciamo tutti regolari avanti tutti cosa risolviamo??? REGOLARI DISOCCUPATI bello cosi allo conviene rimanere al proprio paese

      1. Scritto da king zero

        Non ho detto ne sotto-inteso che il clandestino oppure l’irregolare debba per forza restare, se la legge non lo permette. Ma che il rispetto umano e’ una cosa legata al diritto non soltanto alla morale pubblica. Per la disoccupazione credo che le risorse dello stato sono state deviate verso i soliti. Il grosso del debito pubblico e’ legato alla corruzione la sanita…..ect

  3. Scritto da Vanessa

    Se sento ancora parlare di richieste di scuse e compagnia bella mi verrà l’orticaria! Lavorate per farci vivere meglio invece! Che tra l’altro il vero problema della kienge non è’ la bruttezza, ma l’assurdita’ dei pensieri suoi e di chi le sta intorno

    1. Scritto da riccardo

      Invece il pensiero di Calderoli e dei leghisti è un acuto trattato politico che sprizza intelligenza, cultura, visione del futuro e quant’altro di talmente ispirato e avanzato politicamente che l’Italia tutta non può certo farne a meno. Peccato che sono più di vent’anni che certi personaggi non hanno fatto un bel nulla per questo paese occupando poltrone a più non posso e sono solo in giro a fare discorsi idonei ai bar di provincia, davanti ad un calice di bianco e con il naso rosso.

  4. Scritto da mario59

    Il lupo perde il pelo……. Calderoli si è scusato ma sono abbastanza certo del fatto che, oltre a non dimettersi, alla prima occasione vomiterà altre volgari offese, xenofobe e razziste nei confronti di qualche altro esponente politico di etnia non padana.
    Per fortuna la maggioranza dei Bergamaschi non lo condivide, perchè si può essere contrari a un pensiero politico diverso dal proprio, ma chiunque abbia un briciolo di intelligenza e buon senso, non arriverà mai a tanto.

  5. Scritto da ALLODOLA

    CALDEROLI?UN BUON DISTRATTORE DI MASSE

  6. Scritto da Gaetano Bresci

    ahahahahah! Tutto ciò che affermiamo noi antirazzisti riguardo al “pensiero” leghista é qui espresso in modo talmente lapalissiano che non sembra vero….

  7. Scritto da La verità fa male

    Quella di Calderoli era una stupidata ma continuo a rimanere convinto che l’ONU deve occuparsi di cose più importanti. La politica non può passare quasi tutto il suo tempo a correre dietro alle frasi più o meno sciocche dette in un comizio o scritte su facebook, e deve occuparsi invece delle questioni serie, gravi e urgenti. Servono meno dichiarazioni ufficiali, meno deplorazioni e più fatti concreti

  8. Scritto da Kurt Erdam

    Ma pensa calderroli che ammette di avere sbagliato e che l’ONU aveva ragione.E adesso? tutti i cicciriquaqquaraqquà che hanno sparato sull’ONU per difendere le stupidate di calderoli cosa faranno?.Ce ne sarà qualcuno che su questo articolo (dando ragione a calderoli che chiede scusa) dirà ” ma sì siamo stati citrulli adesso che calderoli chiede scusa chiediamo scusa anche noi per le citrullate che abbiamo detto”.No non credo proprio che lo faranno,non è nella loro forma mentis.

    1. Scritto da Sales

      Si è scusato soltanto per ruffianeria e convenienza, non certo per convinzione. Ciò è maggiormente grave: ci indica che, davanti ad un pericolo per la sua poltrona, sa cambiare velocemente pensiero e parole… Complimentoni, è proprio il genere di persone di cui abbiamo bisogno!

    2. Scritto da Giuseppe

      perche’ non dici (scrivi) qualcosa per quello che e’
      successo in veneto da un consigliere del sel.
      o sei quello che vedi e senti e parli quando ti fa comodo.

      i tuoi messaggi sono cosi’ pieni di boria che personalmente
      ti dico di non saltare in aria , altrimenti
      raggiungi giove in 2 minuti.

      1. Scritto da Kurt Erdam

        Non sapevo che in Veneto ci fosse un vicepresidente del senato di sel che avesse già dei precedenti che hanno causato anche dei morti (mi riferisco alle magliette antiislamiche di calderoli che hanno causato disordini e morti in Libia qualche anno fa).Mi dice come si chiama?.Perché se invece di essere un vicepresidente del Senato è uno che era al bar a farsi un “ombra” allora può fare a meno di tirarlo in ballo.

        1. Scritto da La verità fa male

          Si chiama Angelo Garbin ed è consigliere comunale del gruppo di SEL di Cavarzere (un Comune del Veneto). Ha scritto su Facebook una stupidata in dialetto veneto e la Boldrini lo ha espulso dal partito. Secondo me anche il “caso” che è stato montato su questa vicenda è demagogico perchè ribadisco che la politica deve occuparsi di vicende serie e non correre dietro alle frasi sciocche che uno scrive su Facebook o dice in un comizio

          1. Scritto da Kurt Erdam

            Non ero informato,evidentemente se ne è parlato meno,però lei mi conferma che non aveva le funzioni istituzionali di calderoli,non lo ha fatto in una manifestazione pubblica ed è stato espulso dal partito.Io ritengo sia stato giusto farlo.Quando qualcuno diede del”buffone”a berlusconi,a titolo personale e non in un comizio(erano in tribunale a Milano)berlusconi lo fece subito identificare e arrestare perché secondo lui l’ingiuria era una cosa seria,se vale per lui vale anche per gli altri

          2. Scritto da Giuseppe

            strano per una leghista con lo stesso ruolo di quello del
            consigliere sel e’ stata processata e la sentenza

            “Un anno e un mese di reclusione è la condanna inflitta dal tribunale di Padova a Valandro, l’ex consigliere di quartiere leghista,La pena è sospesa, ma prevede anche l’interdizione per 3 anni dai pubblici uffici e una multa di 13 mila euro.”

            per il consigliere del sel e’ gia’ tutto in silenzio.

            Questa e’ LA DEMOCRAZIA COMUNISTA.

          3. Scritto da Kurt Erdam

            E per favore non accosti la parola democrazia alla lega, sono cose incompatibili.Accontentatevi di battere le mani a berlusconi e votare che ruby è nipote di mubarak.

          4. Scritto da Kurt Erdam

            Si vede che se lo meritava,nel frattempo la lega fra tanzanie,diamantini,quote latte ecc… ne ha fatte un casino che abbiamo pagato noi e continua a farsi la bocca larga alla faccia nostra.Speriamo di tirare i conti un giorno ma non ci credo molto.D’altra parte se si fosse riusciti a interdire la lega per tempo l’Italia non sarebbe in queste condizioni.

          5. Scritto da La verità fa male

            La consigliera leghista che è stata processava è quel fenomeno che domandava su Facebook perchè nessuno stuprava la Kyenge, altro esempio di inutile volgarità. Vede Kurt, a mio avviso dobbiamo smetterla di correre dietro a queste frasi idiote e isolare i soggetti che le dicono, perchè a montare casi si fa solo un favore a questi individui che vogliono sollevare polveroni. Questa è la mia opinione personale, non è ovviamente il Verbo e non pretendo che lei sia d’accordo con me

          6. Scritto da Kurt Erdam

            Personalmente sono perfettamente d”accordo che queste persone vadano isolate e rese inoffensive,l’essere cretini è trasversale,non è necessariamente caratteristica dell’essere di destra o di sinistra o di centro.Io,però,me la prendo di più coi livelli alti perché se una affermazione di questo tenore la fa la cretina leghista o lo scemo sel facciamo in fretta a sistemarli,ma quando ci si mettono i livelli alti la cosa è diversa.lo spirito di emulazione dei livelli inferiori c’è sempre.

    3. Scritto da il polemico

      quando l’onu non fa nulla verso tutto quello che succede nel mondo,ma poi si vede che si scomoda per le offese dette a persone di colore e mai verso offese a persone bianche.vedi tu se una persona civile non avrebbe da protestare…..per che motivo uno dovrebbe cambiare idea sul comportamento dell’onu se calderoli si è scusato?se tu sei abituato a cambiare vento ad ogni esternazione dei tuoi capi,buon proseguimento nel gregge di cui fai parte,io per fortuna la penso come una persona normale

      1. Scritto da Kurt Erdam

        Se non le va bene quello che fa l’ONU lo dica a loro direttamente,io sono solo un pensionato,posso dire la mia opinione se qualche cretino continua a fare cretinate perché sa che c’è gente (come lei) che più cretinate fa più lo vota ma non posso decidere quello che l’ONU ritiene di dire e fare.Ci pensi lei a istruirli,con la sua linea di pensiero magari riesce a cambiare i destini del mondo.Intanto la ringrazio perché coi suoi amici qui mi avete fatto vincere una cena.Vada avanti così.

        1. Scritto da il polemico

          ma te leggere prima di rispondere non ti riesce prorpio è?io non ho mai difeso il calderoli,ho semplicemente detto,sempre,che se l’onu interviene per un insulto ad una persona di colore,lo deve fare anche per un insulto ad una persona bianca,cosa che invece almeno in italia non ha mai fatto.punto.questo è il mio pensiero e non lo cambio nemmeno se calderoli dice giusto l’intervento onu.se tu affermi che il bianco può e deve subire sempre,è una tua opinione che io non condivido.ripunto.

          1. Scritto da Kurt Erdam

            Lei è proprio un caso senza speranza,possibile che non riesca a capire che un conto è l’offesa al bar magari dopo un bianchino e un conto il vicepresidente del senato che offende un ministro con riferimenti razziali in un comizio pubblico? dai da bravo ci provi a ragionare su un po’.Il suo berlusca quando gli hanno dato del buffone ha fatto subito identificare e arrestare quello che a titolo personale e privatamente lo aveva “ingiuriato” dicendo che l”ingiuria” è una cosa grave.

          2. Scritto da il polemico

            ok,ho capito.calderoli non può insultare un ministro perchè è vicepresidente del senato,da semplice senatore lo può fare,grillo può dare del nano malefico al berlusca e esortare i terroristi a distruggere il parlamento con i suoi occupanti perchè è un comico e non è un onorevole,berlusca può dare del faccia di mortadella a prodi perchè non era presidente del consiglio.buono a sapersi,ora ci sono pure le categoria per gli insulti..chiudo perchè sono esaurito

    4. Scritto da La verità fa male

      Non si è mai citrulli a esprimere in modo non offensivo la propria opinione, e poi esiste una differenza sostanziale tra chi ha dato ragione a Calderoli dicendo che la Kyenge era un orango e chi, invece, come me, pur ritenendo quella di Calderoli una stupidata (tra l’altro detta in un comizio), si chiedeva semplicemente se l’ONU non ha nulla di più urgente di cui occuparsi, in questo momento, per arrivare al punto di scomodare un portavoce ufficiale

      1. Scritto da Kurt Erdam

        Calderoli non è nuovo a boutade trasgressive di questo tipo sa che il “suo” popolo le apprezza.Ne farà ancora.Ho criticato questo episodio perché ritengo che sia più grave di quanto possa sembrare a prima vista in quanto destabilizza ulteriormente il rapporto fra gente e istituzioni,evidentemente l’ONU(che non fa solo quello ma si occupa anche e soprattutto di cose più grosse)la pensa nello stesso modo.Se lei la pensa diversamente non risponda a me(povero pensionato)lo dica all’ONU.

  9. Scritto da gianluca

    In cosa ha pagato caro Calderoli? A me sembra che lei debba solo fare il favore di andarsene, perché si può essere non in sintonia con l’accoglienza degli stranieri ma guai il venir meno del rispetto delle persone. Se è un onorevole, nella sua eccezione più alta, ci faccia un favore vada a fare altro. Grazie Luca