BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giovanni Pascoli 100 anni dopo verrà ricordato a Zogno

Sabato 20 Luglio alle 20.30 al Museo della Valle di Zogno, il prof. Umberto Zanetti e la prof. Aide Bosio ricorderanno il grande poeta italiano a cent’anni dalla scomparsa.

Il centenario della morte di Giovanni Pascoli, avvenuta nel 1912, è trascorsa senza grandi celebrazioni adeguate alla fama e al ricordo di uno dei più illustri poeti italiani.

Tacciato sempre di ingenuità fanciullesca e di troppe commozioni dalla critica, fu al contempo innovatore nella sua poesia. Socialista umanitario, ebbe sempre un indole di riscatto nei confronti degli umili e degli oppressi, paventando una società dominata dall’egoismo e dall’avidità e diffuse il verbo della fratellanza universale. Sabato 20 Luglio, alle 20.30 all’interno del Museo della Valle di Zogno, il professore Umberto Zanetti, accademico dal 1981 dell’Ateneo di Scienze e Lettere ed Arti di Bergamo, del quale è vicepresidente dal 2012, poeta e saggista, ha pubblicato oltre 50 opere monografiche, compresa una biografia di Vittorio Polli (fondatore del museo della Valle) e la professoressa Aide Bosio laureata in lingue straniere all’Università Bocconi di Milano, e formata presso la compagnia teatrale "Sezione Aurea" di Bergamo, tiene corsi di lettura espressiva presso Istituti Superiori di Bergamo e Provincia, mentre la lettura di poesie, brani letterari, scientifici e religiosi la vede presente nelle scuole, nei centri culturali e nelle biblioteche, come pure a convegni, eventi culturali, premi letterari e cerimonie, saranno entrambi presenti per leggere, approfondire e commentare con i presenti poesie e versi del noto poeta italiano.

Nicolò Belloli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da filippo simonetti

    bella iniziativa, brava Aide