BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Challenge Valle Brembana: domenica la terza prova a Sedrina

Dopo le prime due uscite, il Trofeo Serim Distributori di Paladina e il Trofeo Scalatore Valle Imagna, la cronoscalata Almenno-Albenza, al comando delle classifiche della Challenge ci sono Giovanni Minari (maglia da leader della classifica a punti), Nicola Conci (miglior scalatore), Diego Gherardi (miglior giovane).

Più informazioni su

Sarà il 4° Trofeo Vincenzo Gotti a.m. – 5a Medaglia d’Oro Carpenteria Gotti domenica prossima, a Sedrina, a riaccendere la sfida della 2° Challenge Valle Brembana per la categoria Allievi.

Dopo le prime due prove, il Trofeo Serim Distributori di Paladina e il Trofeo Scalatore Valle Imagna, la cronoscalata Almenno-Albenza, al comando delle classifiche della Challenge ci sono Giovanni Minari (maglia da leader della classifica a punti), Nicola Conci (miglior scalatore), Diego Gherardi (miglior giovane). Domenica 21 luglio nuova sfida sulle strade della Valle Brembana con la manifestazione organizzata dal Pedale Sedrinese. La partenza è fissata alle 9 da Sedrina, il ritrovo in via Roma dalle 7. Dopo un primo tratto di trasferimento, si affronterà due volte un giro di un circuito che da Sedrina porta a Villa d’Almè, Almenno San Salvatore, Ubiale Clanezzoe ancora Sedrina da dove poi si risalirà la Valle Imagna in direzione Strozza, Capizzone e Sant’Omobono Terme per poi salire a Selino, Berbenno e quindi Laxolo, Brembilla il passaggio sotto il traguardo di Sedrina, in località Cassettone, l’ultima appendice con la salita a Stabello e il ritorno a Sedrina. In totale si percorreranno 73 chilometri.

Un percorso esigente, spettacolare che sicuramente non mancherà di riservare sorprese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da makio

    Pierluigi vuoi un consiglio vai a tarti un bel giro nei campi della bassa , vedrai che li stai tranquillo, senza code e senza incidenti, in mezzo all natura ciao

  2. Scritto da Pierluigi

    Nessun turista si avventuri in quelle strade domenica. Meglio il mare o i laghi.Con i ciciisti di mezzo rischiate solo code e incidenti.V.brembana e Imagna non aspettate turisti. Tanto l’economia del turismo non ha importanza per le nostre valli. Chiudiamo tutte le strade.

    1. Scritto da Marino

      Che pessimista: si vede che conosce poco il mondo del ciclismo e del turismo… Il turista, secondo lei, appetisce le strade asfaltate dove corrono i ciclisti? E cosa cambia ad un turista, la chiusura per alcuni minuti delle strade di passaggio della gara? Invece, direi che ciclisti e valli nostre, hanno sempre costituito un connubio inviadibile! Si parla di ciclisti civili che rispettano le regole, eh?