BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calderoli indagato, Salvini: “Che velocità, nemmeno con i mafiosi”

Dure di parole di Matteo Salvini, segretario nazionale della Lega lombarda, nel commentare l’indagine avviata dalla procura di Bergamo contro Roberto Calderoli per le parole pronunciate contro il ministro Cécile Kyenge durante un comizio a Treviglio.

Più informazioni su

Dure di parole di Matteo Salvini, segretario nazionale della Lega lombarda, nel commentare l’indagine avviata dalla procura di Bergamo contro Roberto Calderoli per le parole pronunciate contro il ministro Cécile Kyenge durante un comizio a Treviglio. L’ipotesi di reato è “diffamazione aggravata dalla discriminazione etnica”. Nella giornata di mercoledì è stata anche condannata a 13 mesi di reclusione la padovana Dolores Valandro, consigliera leghista che su Facebook si era chiesta perché nessuno stuprasse il ministro. La donna, espulsa poi dalla Lega e denunciata per istigazione ad atti sessuali compiuti per motivi razziali, è apparsa in lacrime e pentita davanti al giudice, dicendo che non era sua intenzione insultare nessuno, nè tantomeno la Kyenge. “I Leghisti più pericolosi dei mafiosi! – scrive Matteo Salvini – La "giustizia" italiana ci ha messo solo 35 giorni per condannare a 13 mesi di reclusione la padovana Dolores Valandro, che offese la ministra congolese. Ci ha messo solo 4 giorni la procura di Bergamo ad indagare Roberto Calderoli per "diffamazione aggravata dall’odio razziale" sempre con la ministra congolese di mezzo. Peccato che tale velocità non sempre sia applicata nei confronti di mafiosi, assassini, ladri, stalker o stupratori. Evidentemente fa più paura la Lega. Elezione diretta dei pubblici ministeri e giudici assunti su base regionale: ti piace?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da me ne frego

    la differenza è che i mafiosi “accolgono a braccia aperte ” gli extracomunitari per poi sfruttarli mentre calderoli non li vuole e oggi come oggi è “in” stare dalla parte dello straniero poi un domani quando questa moda del momento sarà passata ….
    piccolo esempio: il mio capo ;comunista convinto (come dice lui e con repubblica sotto il braccio) pieno di soldi , non va più a bere il caffe di fronte all ufficio perché pieno di “gente di colore”

  2. Scritto da giupì

    Abbiamo una giustizia veloce, anche con le ferie incombenti? Dovrenno esserne contenti tutti. Non è più semplice che Scalvini consigli al Calderoli di dimettersi dall’incarico istituzionale giusto per semplificare la questione? Semplificare, semplificare, semplificare!!!

  3. Scritto da poeret

    Letta difende Alfano che viene difeso anche dal cavaliere nemico di Letta che viene attaccato da Renzi amico del cavaliere , nei partiti si attaccano fra do loro , falchi contro colombe e avvoltoi contro iene ! Aggiungiamo oranghi, trote, giaguari, pitonesse.. E l’Italia ? Piange .

  4. Scritto da arpaleni

    francamente uno si chiede come possa certa gente “fare politica” e per di più lautamente pagata con i NOSTRI soldi

    1. Scritto da Damiano

      Semplicemente perché non fanno politica, ma caciara, che in Italia ormai ha assunto la stessa valenza (economica, per loro). Tristemente…

  5. Scritto da pierpa

    approposito l’altra NOTTE il buon partito unico PDL/PD-L alle 2.00 ha presentato (e praticamente approvato) un decreto che annulla l’incopatibilità della doppia carica parlamentare/sindaco. Del caso Kazaco parla poco o nessuno e noi stiamo qui da giorni a pensare che dice un omucolo come Calderoli? Tra caimani, trote, giachiari, orango, pitonesse, ecc.. che me ne frega, tutti uguali tutti colpevoli!! Ma come vedete nessuno si dimette..a parte la “canoista” ..ehehe, c’era di mezzo l’IMU

    1. Scritto da Bah !?

      “del caso kazaco parla poco o nessuno” , scusi ??? Ma …. lei cosa legge o vede in tv ? vive in kazakistan ?

      1. Scritto da gigi

        guardi che il fatto è avvenuto più di un mese fa e, a parte il fatto quotidiano, gli altri giornali tacevano o nicchiavano, solo quando è scoppiato il caso anche gli altri giornali, per forza di cose ne hanno parlato ma il fatto quotidiano era già 10 giorni che pubblicava articoli in prima pagina

      2. Scritto da La verità fa male

        il problema è che del caso del kazako si parla troppo, e spesso a sproposito

  6. Scritto da Bah !?

    E’ evidente che l’affermazione di Salvini non ha alcuna ragione di essere , il messaggio è destinato al loro “popolo” , ma sì , come quella di calderoli a treviglio. Ma che opinione hanno del loro “popolo” ?

  7. Scritto da Lupo

    E ora voglio vedere in quanto tempo faranno il processo ai marocchini che hanno rapinato il ragazzo bolognese e che sono stati immediatamente rilasciati nonostante sul furgone sia stata rintracciata droga e refurtiva, incluso quanto rapinato al ragazzo. Ammesso, ovviamente, che i signori marocchini si presentino!!!! Poera Italia. Calderoli, non condivido le tue idee ma in questo caso hai tutta la mia comprensione

  8. Scritto da cristian

    non capisco perchè sono anni che
    Berlusconi viene definito il nano, psiconano,
    Brunetta il super nano
    Ferrara un maiale, porcello, vacca grassa ecc..
    Lupi è la figlia di fantozzi
    più una serie infinita di politici definiti lecchini, pompinari ecc…
    e adesso tutto sto casino x aver dato dell’orango??
    a me non piacciono a prescindere le offese gratuite, però non ho visto tutto questo fermento x le battute su altri politici…

    1. Scritto da cuìn

      mi dica, ha mai sentito bersani dare dello psiconano a b.? la bindi dare del maiale a ferrara? no eh? capisce dove voglio arrivare o faccio un disegnino?

      1. Scritto da iaki

        “Condoleeza Rice è la lider maxima delle donne-scimmia”, Lidia Ravera, PD, oggi assessore del Lazio, in un articolo su L’Unità, 25 novembre 2004. Donne di seria A (la Kyenge), donne di serie B (la Rice). come vedi non vi è bisogno di disegnini… queste sono armi di distrazione di massa, intanto la cara vecchia Italia e con lei l’Europa tra poco chiuderanno per fallimento….e poi che succederà?! La campanella suona è ora di rientrare in classe e parlare di cose serie….

      2. Scritto da Remo

        Probabilmente hai bisogno te di un dizionario per capire che uguali davanti alla legge vale sia per i cittadini comuni che per i politici. Una cosa detta da un politco merita giustamente maggior biasimo sociale, ma non maggiore condanna per via giudiziaria. O voi a sinistra siere garantisti a giorni alterni

      3. Scritto da Diversamenteabile

        no perché se si specchiano si vedono e non possono dar del loro ad altri

      4. Scritto da Tires in sema

        Lei dice di no??? LE ricordo ceh berlusconi si è preso una statuetta in faccia..e non si è fatto tutto sto casino,anzi….quasi quasi passava il messaggio che se le era meritata.Ricorda cosa disse Bersani in piazza prima delle elezioni “cari leghisti ve la faremo pagare”. Ne vuoi altri diesempi ho ti è chiaro che ad alcuni è permesso tutto e ad altri no?

        1. Scritto da Eeeeeh ?

          Mi aiuti a capire ? Stai mettendo sullo stesso piano il disturbato personaggio della statuetta e ….. calderoli ? Dici che dobbiamo muoverci in questa direzione ? Se no allora spiegami ……. Te tires mia ‘nsema , sta fèrmo, non vorrei altri danni !

      5. Scritto da makio

        che giornali leggi ? cè di peggio

  9. Scritto da ureidacan

    Con l’elezione diretta dei giudici potremmo trovarci uno come Salvini sullo scranno del Tribunale? Orrore! Salvini dovrebbe sapere che l’iscrizione nel registro degli indagati è immediata, non appena arriva la denuncia-querela in Procura ed il processo immediato (quando la prova è evidente) ha sempre più o meno questa tempistica.

  10. Scritto da nontipiace?

    Ci lamentiamo quando la giustizia non funziona… ci lamentiamo quando la giustizia funziona… ovviamente quando siamo noi a pagare, la giustizia è sempre ingiusta!

    1. Scritto da gigi

      in questo caso non è che la giustizia funzioni, o per meglio dire si stà ingigantendo una cosa irrilevate ( chi non ha mai dato del terrone a qualcuno ? ) per coprire altri cose ben più gravi. cmq, pur non essendo leghista esprimo la mia solidarità a calderoli

      1. Scritto da maefisto

        l’ignoranza in materia di legge purtroppo produce commenti stupidi purtroppo signor gigi quando e come procedere non lo decidono i magistrati ma le leggi che sono obbligati ad applicare se non si capisce questo non si ha idea di cosa sia la giustizia ..comunque Calderoli anche se non lo condannasse la magistratura dovremmo condannarlo noi tutti moralmente e politicamente.

        1. Scritto da mister bean

          E’ esattamente il pensiero che i media vogliono far passare. E tu ci sei cascato: Al leghista si può fare di tutto, tanto non paghi mai. Se lui sbaglia allora addosso a manetta. Esiste l’obbligatorietà dell’azione penale, ma non c’è legge che obbliga a rispettare l’ordine di protocollo. Hai capito o hai bisogno del disegnino???

          1. Scritto da Bah !?

            Facci il disegnino perchè non si capisce di che stai parlando. C’è la registrazione e l’ammissione del coinvolto . Tempo di indagine praticamente zero. Punto. Di che parli ?

  11. Scritto da lm

    Per i processi che necessitano di indagini è normale che i tempi dellagiustizia si allunghino, qui il colpevole era lì da vedere…per cui una non notizia, un’altra SALVINATA, non pubblicatele nemmeno poiu’ queste notizie non servono a nessuno e imbarbariscono l nostra società…

  12. Scritto da M.M

    Caro Salvini, se io, scherzando, dò del terù all’amico al bar, la cosa rimane lì circoscritta.., Quando invece voi, personaggi pubblici, uscite con le affermazioni alla Calderoli vi sente il mondo…, per cui imparate a tenere la lingua a posto e rispettare l’altro, chiunque esso sia.
    In merito alla “velocità” dei processi non mi sembra così scandaloso… non è forse quello che vogliamo…. processi veloci e certezza della pena (si però solo quando tocca agli altri vero?). ma va là..

    1. Scritto da Remo

      Sì, processi veloci, ma anche per i crimini violenti allora, e soprattutto anche per quellicommessei dagli extracomunitari, invece qui finora i processi veloci si vedono soltanto per reati di parola.