BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aiuti alla sorella di Morosini, l’Atalanta: “Abbiamo dato”

Sul sito della squadra nerazzurra un comunicato che smentisce la notizia data da Bergamonews: abbiamo adempiuto a quanto concordato, non intendiamo rendere noti i dettagli.

Più informazioni su

Dopo il caso sollevato da Bergamonews sulle promesse di aiuto da parte di diverse squadre di Serie A alla sorella di Piermario Morosini e poi non mantenute, sono arrivate le prime reazioni delle società. Atalanta, Udinese e Livorno si affidano a tre comunicati pubblicati sui propri siti.

Atalanta:

In merito all’articolo pubblicato da bergamonews.it, e ripreso da alcune testate nazionali, in relazione alle promesse fatte nei confronti di Maria Carla Morosini all’indomani della tragica scomparsa del fratello Piermario, Atalanta B.C. comunica di aver puntualmente adempiuto a quanto concordato direttamente con le persone che quotidianamente si occupano dell’assistenza della Sig.na Morosini. La Società, per scelta e per ragioni di riservatezza, non intende rendere noti i dettagli della propria contribuzione.

Udinese:

Precisazione in relazione all’articolo pubblicato da un quotidiano on-line di Bergamo sull’assistenza a Maria Carla Morosini. [ 18.07.2013 ] Udinese Calcio in relazione all’articolo pubblicato da un quotidiano on-line bergamasco sulle promesse fatte per garantire l’assistenza a Maria Carla Morosini, sorella dello sfortunato Piermario, precisa che immediatamente dopo il dramma della morte del calciatore la società attraverso la onlus "Udinese Per la Vita" si dichiarò disponibile a farsi carico a vita delle cure necessarie alla ragazza. L’Atalanta, nella persona del presidente Antonio Percassi, come evidenziato dallo stesso articolo, espresse successivamente il desiderio di occuparsene da sola. L’Udinese Calcio ha sempre tenuto in grande considerazione le tematiche sociali. Proprio per evitare altre tragedie come quella che ha colpito Piermario e i suoi cari, "Udinese Per la Vita" in collaborazione con la BCC di Manzano ha promosso l’anno scorso la donazione di defibrillatori alle società di calcio e alle associazioni sportive friulane. Da parte sua il capitano Antonio Di Natale esprime profondo disappunto per le notizie diffuse dal quotidiano on-line di Bergamo ribadendo fiducia assoluta nel presidente dell’Atalanta Antonio Percassi.

Livorno:

Conseguentemente a quanto pubblicato dal sito “www.bergamonews.it” e riportato da alcuni media, riguardante il nostro compianto calciatore Piermario Morosini, l’A.S. Livorno Calcio spa informa di aver già da tempo provveduto a mantenere gli accordi presi con la famiglia di Maria Carla Morosini per il tramite del suo tutore legale.

 

Prendiamo atto delle smentite di Atalanta e Livorno (l’Udinese sostanzialmente conferma di aver sospeso il proprio impegno a seguito dell’intervento del presidente atalantino).

Non abbiamo motivo di mettere in dubbio quanto da loro dichiarato formalmente sui rispettivi siti anche se fonti vicinissime alla famiglia Morosini ribadiscono che fino a giovedì mattina a loro non era giunta notizia degli annunciati contributi.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da claudio

    Fonti vicinissime alla famiglie è una locuzione insignificante, non vuol dire nulla, le figure che possono con autorevolezza esporsi sono Percassi ed il tutore legale della sig,na Morosini, gli altri sarebbe opportuno non sguazzassero in questa delicata situazione.
    La posizione del Livorno è limpida, parla di contatti con il tutore legale, se questi non li denuncia per falso, sono inattaccabili. L’Udinese è altresì inattaccabile, al limite parte lesa,dimostrata mancanza del Sig. Percassi..

  2. Scritto da antonio

    Non conosco personalmente il sig. Percassi, però penso sia un UOMO SINCERO. Il calcio non è fatto solo di evasori fiscali e di avidi alla ricerca di ricchezza.
    Mantenere il riserbo penso sia giusto per tutti.
    Percassi non penso abbia bisogno di “farsi bello” con un gesto doveroso e di buon cuore.

  3. Scritto da carmelo

    Percassi ha dato un impegno pubblico. Dia documenti pubblici di riprova

    1. Scritto da S.F.

      Magari è tutto in nero. Come i soldi che sarebbero serviti per accomodare il famoso tris di partite di B. Peccato che le prove siano a esclusivo carico di chi getta il sasso e, ne sono sicuro, non ritirerà la mano fino alla dimostrazione delle proprie tesi.

    2. Scritto da S.F.

      Magari è tutto in nero. Come i soldi che sarebbero serviti per accomodare il famoso tris di partite di B. Peccato che le prove siano a esclusivo carico di chi getta il sasso e, ne sono sicuro, non ritirerà la mano fino alla dimostrazione delle proprie tesi.

  4. Scritto da anna

    perchè si da per scontato che Percassi abbia mantenuto la parola? se l’avesse fatto l’avrebbe reso pubblico, sai che pubblicità???

    1. Scritto da Stefano

      Cara Anna,
      se io fossi il destinatario di un’opera di solidarietà, sarei veramente contrariato se il donatore rendesse pubblici i termini della donazione nei miei confronti.
      Metterebbe in piazza gli affari miei.
      Ricordati che stiamo parlando di una ragazza e non di un’associazione. Se fossi tu, cosa faresti? E se avesse donato 1MIL, e fosse reso pubblico, sai quanta gente direbbe: “cosa se ne fa? chissà chi ci speculerà dietro?

    2. Scritto da Marco

      Cara Anna, e tu che ne sai? Secondo te Percassi ha bisogno di pubblicità? Forse questo commento è l’unica cosa scontata…

    3. Scritto da Grigio

      Quando non si hanno argomenti si tira sempre in ballo la storia della pubblicità. Perché non spiegate quale pubblicità? Fino a prova contraria Percassi è il presidente di una squadra di calcio e non mi risulta sia un filantropo alla Bill Gates, perciò non avrebbe comunque bisogno soddisfare le curiosità dei criticoni rendendo pubblico tutto ciò che fa

      1. Scritto da anna

        non sono d’accordo con voi. Se si prende un impegno simile in pubblico a mio avviso si dovrebbe dimostrare di essersene fatti carico fino in fondo.Altrimenti son solamente belle parole dette al vento, per farsi belli davanti a tv e giornali.E Percassi in fatto di comunicazione ne sa da vendere. Non penso che i giornalisti di BGnews diano notizie totalmente infondate,altrimenti altro che querele…

        1. Scritto da Tu la tua io la mia

          Io credo che se i giornalisti di bgnews avessero delle prove inconfutabili a sostegno di quello che insinuano, avrebbero già fatto mille articoli…..per adesso gli articoli sono 0. O sbugiardano Percassi con le prove o chiedono scusa

  5. Scritto da Grigio

    Veramente spiacevole se Bergamonews, fingendo di sparare del mucchietto di alcune società di “A” per tirare la frecciata quotidiana all’Atalanta, avesse strumentalizzato una delicata vicenda umana

  6. Scritto da makio

    non avevo dubbi Antonio Percassi sei il migliore, hai un cuore grandissimo

  7. Scritto da gutembergem

    Leggendo il comunicato di Atalanta B. C. “accordi con chi si occupa della ragazza”, basta che queste persone scrivano un vero o non vero, per chiudere in un modo o nell’altro questa “spiacevole ” vicenda. Comunque peccato!

  8. Scritto da fra

    se davvero non avessero adempiuto dubito che si metterebbero a rilasciare comunicati ufficiali …..avrebbero fatto silenzio parlando poi di malintesi…. sono curioso di vedere come andrà a finire certo che se l’articolo dovesse essere una bufala poi non si lamentino i giornalisti se vengono chiamati giornalai …. e spererei in una bella querela da parte delle società

  9. Scritto da S.F.

    Non sono un giocatore di poker – nel senso che chiunque mi guardi in faccia sa benissimo cosa penso e cos’ho in mano – e da certe malintese questioni di etica, in primis professionale, sono sempre rimasto fregato. Né mi sognerei di bruciarmi le fonti tradendo la loro fiducia. Quindi non avrei titoli per dispensare consigli. Ma quel che mi chiedo dalla smentita – arrivata alle 14,30 circa, mi pare – ad ora è: se si ha un asso nella manica, perché non mostrarlo subito giocando d’anticipo?

  10. Scritto da diogene pollinarri

    solitamente chi fa donazioni , volontariato, attivita’ benefiche…. evita di strombazzarlo ! e’ questione di buon gusto ; e chi vuol pescare nel torbido, forse non lo’ non capisce…..

  11. Scritto da ferrario

    SI CONTATTI IL TUTORE DI MARIA CARLA E VEDIAMO CHI RACCONTA BUGIE.

    1. Scritto da poeret

      non è che forse un buon giornalista la notizia la verificano prima di darla.. e non dopo aver già messo on-line 3 articoli nella stessa giornata, fatto scoppiare il caso a livello nazionale e strumentalizzato non dico l’Atalanta ma la memoria di un ragazzo morto ed i problemi di sua sorella? Personalmente credo il TUTORE LEGALE (e non lo zio o il cugino..o chissà chi) era da contattare subito.

  12. Scritto da dubbioso

    Ma come, prima strombazzano ai 4 venti che daranno loro gli aiuti e adesso non dicono quanto hanno dato perché sono diventati improvvisamente riservati… ma dai

    1. Scritto da Willer

      Se non saltava fuori questa notizia.. non ti ricordavi neanche più di questa storia..ora fa il dubbioso e vuole sapere quanto hanno dato… pettegola di paese…pensa a quello che guadagni tu, paladino del nulla.

    2. Scritto da diogene pollinarri

      non credi forse che chi fa beneficenza, solitamente, ha il buon gusto di non strombazzarlo ?

      1. Scritto da Uno dei tanti

        Scusa , cosa c’entra il buon gusto con l’Atalanta ( vedi carro armato , in moto senza casco ecc ecc)

    3. Scritto da luca

      qua l’unico che strombazza non dico cosa sei tu………