BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Trescore Balneario un presidio anti-sfratto “Rischiano 4 famiglie”

L’Unione Inquilini di Bergamo e lo Sportello sociale autogestito della Valcavallina saranno giovedì a Trescore Balneario per un presidio contro l’esecuzione di 4 sfratti nel centro storico dell’antica contrada Ripa.

Più informazioni su

L’Unione Inquilini di Bergamo e lo Sportello sociale autogestito della Valcavallina saranno giovedì a Trescore Balneario per un presidio contro l’esecuzione di 4 sfratti nel centro storico dell’antica contrada Ripa.

“Domani (giovedì ndr) a Trescore Balneario è prevista l’esecuzione i 4 sfratti per altrettante famiglie, che risiedono nel centro storico dell’antica contrada Ripa. Nel comune sono sotto sfratto in queste settimane – secondo la valutazione degli attivisti che seguono lo sportello di consulenza della Valcavallina – altre 8/9 famiglie. In queste ore non lasceremo nulla di intentato per trovare soluzioni ‘concertate’. Stiamo infatti intrattenendo frenetiche trattative con la proprietà, con i Servizi sociali del Comune, con i vertici di Questura e Prefettura, per evitare che vengano buttate in strada, con l’ausilio di un imponente schieramento di polizia, famiglie con i bambini, piccoli e piccolissimi (neo-nati).

Quello che serve è un cambiamento di indirizzo di cui si facciano carico Prefetture e Governo, che invece continuano ad ignorare l’emergenza sfratti, malgrado la recrudescenza degli indicatori che segnalano l’aggravarsi della crisi economica e sociale. Il lavoro non c’è o è del tutto precario oppure insufficiente a garantire un reddito che permetta alle famiglie di via Brembati di pagare l’affitto o trovarsi alloggi alternativi.

A Trescore Balneario – come abbiamo denunciato da mesi – in via A. Moro ci sono non meno di 8 appartamenti di edilizia pubblica vuoti. Sono alloggi che l’Aler ha destinato al cosiddetto ‘canone moderato’, ma pochissime sono state le famiglie che – a causa dei troppo alti requisiti di reddito richiesti nei bandi – hanno potuto fare domanda di assegnazione. Per questo in più occasioni abbiamo chiesto di assegnare, a canone sociale, alle famiglie sfrattate – anche in via provvisoria – questi appartamenti costruiti con soldi pubblici e che da quasi due anni l’Aler sta lasciando sfitti.

Invitiamo pertanto alla partecipazione solidale al presidio anti-sfratto indetto per le 8.30 del 18 luglio in Via Brembati 27 e 31 a Trescore Balneario dal sindacato Unione Inquilini di Bergamo e dallo Sportello sociale autogestito della Valcavallina, in collegamento con la manifestazione contro gli sfratti promossa nella stessa giornata a Milano da tutte le organizzazioni sindacali”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.