BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stezzano è la capitale del frisbee europeo Vincono i “cugini” di Fano

La formazione dell'ASD Ultimate Bergamo nell'ultimo weekend ha ospitato il Campionato Europeo Regionale di frisbee. Quinta classificata la squadra di Stezzano che ha ottime possibilità di passare alle finali.

Nelle giornate di sabato e domenica Stezzano si è trasformata in capitale europea del frisbee. La squadra locale,l’ASD Ultimate Bergamo, ha infatti ospitato l’edizione 2013 del Campionato Europeo Regionale di Ultimate Frisbee per Club, divisione mista. Vi partecipano ogni anno squadre provenienti da tutta Europa, con l’obiettivo di guadagnarsi un posto per le finali europee di fine settembre che si svolgeranno a Bordeaux: in pratica, la “Champions League” dell’ultimate frisbee per club.

Nel corso del weekend si sono fronteggiate 12 squadre provenienti da Italia, Francia, Spagna e Svizzera, per un totale di oltre 200 atleti. A rappresentare il nostro Paese erano presenti Fano, i “padroni di casa” di Bergamo e Padova classificatesi rispettivamente al 2°, 4° e 6° posto del campionato italiano misto 2013.

Al termine del torneo il podio è composto da “Croccali” (Fano), “Friselis” (Versailles, Francia), “Corocotta” (Santander, Spagna) che si guadagnano così l’accesso alle finali. Quinto posto per “Mucche al pascolo” (Bergamo), la squadra di casa, che ha così sostanziose speranze di essere ripescata.

Come succede durante ogni torneo di Ultimate frisbee, è stato assegnato anche stavolta lo “Spirito del Gioco”, riconoscimento che viene attribuito dai partecipanti alla squadra che ha dimostrato maggiore rispetto dell’avversario e delle regole durante il torneo. Si tratta del maggiore riconoscimento nell’ambito di questo sport che fa del fair play e del rispetto dell’avversario la sua regola principale. In nessun tipo di incontro di qualsiasi categoria è previsto un giudice di gara: ciascun giocatore in campo è, per così dire, arbitro di se stesso e le contese e i falli si risolvono applicando i criteri del fair play e dell’onestà.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.