BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fondi ai musei, Petralia alla Lega: “Serve chiarimento politico”

Il rinnovo del contributo comunale alla Fondazione Bergamo nella storia fa litigare Popolo della Libertà e Lega Nord. Petralia: "Il modo in cui è stata posta la questione del rinvio mi riempie di amarezza".

Più informazioni su

Il rinnovo del contributo comunale alla Fondazione Bergamo nella storia fa litigare Popolo della Libertà e Lega Nord. Il consigliere del Carroccio Luisa Pecce ha chiesto di rinviare la delibera da 380 mila euro (con previsione di spesa identica al 2012, senza neppure l’adeguamento Istat) prima della commissione per “spulciare” il bilancio della fondazione che gestisce il museo storico, il museo del Cinquecento, il Campanone, il museo donizettiano, la Torre dei Caduti. Discussione rinviata, ma lo stop non è indolore. Il capogruppo Pdl Giuseppe Petralia ha infatti scelto di intervenire in Consiglio comunale per chiedere ufficialmente un chiarimento agli alleati. Una modalità insolitamente ufficiale per una questione che di solito viene gestita a quattr’occhi. “A fronte di una delibera proposta dal sindaco, di una fondazione di cui il sindaco è presidente, si possono avere perplessità che vanno discusse nelle sedi opportune – spiega Petralia -. La delibera è stata presentata in modo plausibile perché sono stati ottenuti anche finanziamenti da privati (circa un milione di euro). Il modo in cui è stata posta la questione del rinvio mi riempie di amarezza. In sede politica esigo chiarimenti, altrimenti finiamo che non ci si capisce più”.

Il sindaco Franco Tentorio dà sfoggio di un’arte di cui è maestro: la mediazione. “Quando un consigliere chiede di approfondire questi temi perché sento il dovere di dare attenzione alle richieste dei colleghi. A tale convenzione è legato un risultato che la Fondazione ha ottenuto: un milione di contributo a fondo perduto per i prossimi cinque anni ribadendo la funzione di coinvolgere i privati nell’ambito di un progetto pubblico. Il Comune intende starci, è utile alla città. Presenterà questa delibera con molta convinzione”.

Al termine della seduta il capogruppo del Carroccio Alberto Ribolla precisa: "La richiesta di approfondimenti in commissione è arrivata dalla Lega e dal Pdl. Non c’è nessun intento polemico, è puramente una questione amministrativa".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paul

    Perché invece non chiudere quel baraccone di Bergamo Infrastrutture? Ah, già, perché il PdL lo ha regalato alla lega e figuriamoci se hanno il coraggio di pestare i piedi ai lumbard.

  2. Scritto da Chiarimenti...

    Nella questione di “Bergamo nella Storia”, del suo bilancio, dei suoi criteri di selezione, dei suoi risultati e dei suoi progetti, per la verità, servirebbe un chiarimento tout court. Anche perchè 380.000 euro all’anno, indicizzati, per dieci anni, più altri 100.000 annui di bollette, dati i tempi, non sono bruscolini. E bruscolini dei cittadini, peraltro. Chiarite, chiarite bene: noi siamo qui che aspettiamo i chiarimenti…