BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torna la festa della Dea: per la dodicesima edizione anche un ricordo a Ruggeri

Al via la manifestazione più attesa dai tifosi atalantini. Sei giorni all’insegna di musica, cucina e solidarietà, oltre a tanti ospiti nerazzurri. Tra gli eventi in programma anche una serata dedicata all'ex presidente scomparso lo scorso 6 aprile

Torna anche quest’anno l’appuntamento estivo più atteso dai tifosi nerazzurri. Prende il via questa sera, giovedì 11, la dodicesima edizione de “La festa della Dea”, la manifestazione organizzata dalla Curva Nord. Per sei giorni, fino a martedì 16 luglio, il parcheggio esterno dell’Orio Center si colorerà di bandiere, maglie, striscioni rigorosamente nerazzurri.

L’evento che spicca nel programma di quest’anno è la serata-ricordo che lunedì sarà dedicata a Ivan Ruggeri, l’ex presidente nerazzurro scomparso lo scorso 6 aprile dopo un’agonia durata cinque anni. Ma non solo ricordi, perché la manifestazione avrà anche un risvolto benefico, con una serata a favore del Rwanda, stasera, ed una agli alluvionati liguri del paese di Rocchetta di Vara.

E ovviamente non mancheranno gli ospiti più graditi dai tifosi: i giocatori e i dirigenti dell’Atalanta, che si alterneranno nella sei serate, con Antonio Percassi che chiuderà la festa martedì.

Diverse le novità di quest’anno a livello strutturale. Il tendone bar- self service non sarà più ovale ma a campata unica. Lo spazio cinema con proiezioni di filmati storici sull’Atalanta e sui tifosi atalantini. La ciubylandia (l’angolo dei bambini) dove oltre a gonfiabili e giostre ci sarà anche uno schermo con la proiezione di cartoni animati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da dd

    certo che siete forti… mi ricordo quante ne cacciavate dietro a Ruggeri, ed ora questo commuovente requiem…

    1. Scritto da bergamasc

      Sono entrato all’area commenti per scrivere la stessa cosa ma mi hai tolto le parole di bocc…ehm…dalla tastiera…più che forti, aggiungerei RIDICOLI!

  2. Scritto da Tone

    Nella seconda serata, dopo l’accoglienza riservata a Doni due anni fa, salirà sul palco accolto dalle ovazioni dei tifosi un noto avvocato milanese per spiegare che Ruby è nipote di Mubarak. Nella terza serata, invece, dopo l’arrivo in mongolfiera di Facundo Parra l’anno scorso, quest’anno atterrerà con il dirigibile un’altro attaccante sudamericano acquistato dal presidente: Ivan Renè Valenciano. E’ un po’ invecchiato, ma la porta la vede ancora come una volta…

    1. Scritto da greatguy

      L’ultima serata invece sarà devoluta una grossa cifra x aiutare la ricerca contro il “rosicare” per i successi altrui così che anche tu possa recuperare la speranza. Auguri Tone.

      1. Scritto da Tone

        Ah, beh, grandi successi accogliere Doni come una vittima e Facundo Parra (Facundo Parra…) come un campione. Ti accontenti di poco, ciccio.