BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lega, Iwobi e Malanchini: “Ministro, ci incontrerai? Questa è vera integrazione”

“Vogliamo incontrare il ministro per mostrarle il nostro modello vincete di integrazione”. Giovanni Malanchini è sindaco di Spirano, colui che mercoledì ha avviato le polemiche per l’arrivo del ministro Cécile Kyenge a Bergamo. Il modello di integrazione di cui il primo cittadino parla è in carne ed ossa: si chiama Toni Iwobi, assessore leghista di Spirano, “pecora nera” del Carroccio.

Più informazioni su

“Vogliamo incontrare il ministro per mostrarle il nostro modello vincete di integrazione”. Giovanni Malanchini è sindaco di Spirano, colui che mercoledì ha avviato le polemiche per l’arrivo del ministro Cécile Kyenge a Bergamo. Il modello di integrazione di cui il primo cittadino parla è in carne ed ossa: si chiama Toni Iwobi, assessore leghista di Spirano, “pecora nera” del Carroccio – come ama definirsi. I due saranno nel pomeriggio di giovedì all’università in Città alta con l’obbiettivo di incontrare il ministro. “Non condividiamo le sue politiche sullo ius soli e sull’immigrazione in generale, soprattutto in un momento di crisi economica che impone grandi sacrifici agli stessi italiani. Noi vogliamo portare l’esempio di Toni, modello di integrazione vincete a tutti gli effetti, non sulla carta come il suo”.

Verranno ricevuti da Cécile Kyenge? In passato alcuni esponenti leghisti sono stati “rimbalzati” dal servizio d’ordine. Ad esempio, è successo al capogruppo leghista del Comune di Milano Alessandro Morelli. “Spero che sia stato un caso e che non ci sia una forma di razzismo al contrario con gli esponenti della Lega – continua Malanchini -. Non so fino a che punto possa essere colpa del ministro. Comunque noi ci proviamo. Trovo assurdo però che chi organizza questa visita possa parlare di incontro con le istituzioni. L’università rappresenta se stessa e la tappa alla prefettura è solo lo Stato che incontra se stesso. Quelli che il Pd definisce “cuori pulsanti” di Bergamo per me potrebbero valere come la bocciofila di Spirano. La preoccupazione della sinistra mi fa ridere. Alle manifestazioni della Lega non è mai stato buttato un mozzicone per terra, in altre proteste si devastano strade e negozi. Mi dispiace perché si fa di tutto per blindare la visita, si dà un’immagine dei cittadini diversa da quella che è”.

Malanchini ce l’ha anche con il segretario della Cgil Luigi Bresciani che ha criticato la sua presa di posizione. “Strumentalizza il suo ruolo. Faccia il sindacalista, io faccio il politico. Se c’è qualcuno che è fuori posto sono certi sindacalisti che sappiamo bene con chi sono schierati: hanno interessi economici ad aprire le porte agli immigrati”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Modello vincente? Di vincenti non ce ne sono in questo caso al massimo ci sono dei razzisti. La Kienge che fa parte di un governo-truffa, non per colpa sua, non ha comunque nulla da spartire con quelli di Spirano e con Tentorio e Pirovano. Al massimo lei può insegnare loro come bisogna essere per non essere razzisti.

  2. Scritto da Thomas A.

    Forza Toni, speriamo che la ministra abbia un po’ di solidarietà almeno per te!

    1. Scritto da Certo Certo

      Prima fategli raccogliere un pò di solidarietà da Boso, non ti pare una buona idea ? Ai ministri pensiamo dopo.

  3. Scritto da quelmiglioverde

    Miglio si gira …………….

  4. Scritto da lm

    Gente inqualificabile…!!!!

  5. Scritto da maria

    forse qualche dritta sull integrazione ,iwobi la puo dare..se potesse interessare a quelli che stanno in alto.. credo che sappia piu di noi, di cosa si sta parlando ,

  6. Scritto da al

    tony… ti usano per colpire la kienge… e quindi il governo… a loro non interessa nulla dell’integrazione. Non la vogliono proprio. e smetti per favore di definirti “pecora nera”. non è molto dignitoso e fa ridere solo loro.

    1. Scritto da vanda

      il sig. Toni Iwoby è una mente pensante, non è certamente uno zimbello, ne si fa usare….. se lei minimamente lo conoscesse saprebbe di cosa parlo.

  7. Scritto da ureidacan

    Il ministro non vuole l’integrazione di chi vive in Italia senza permesso di soggiorno ( a questi ci ha pensato l’ex ministro leghista degli Interni Maroni, che li ha espulsi tutti). Il ministro vuole l’integrazione di quelli come Tony, l’assessore lehista di Spirano, che mi sembra non sia nato in Italie ed è diventato cittadino italiano. Nessuno crede più alle baggianate dei sindaci leghisti e di Pirovano,oramai sul viale del tramonto.

  8. Scritto da lotty

    prima contesta per l’arrivo della ministra poi cambia idea e vorrebbe incontrarla, ma per favore! Alle manifestazioni della lega non si è mai devastato niente? Pure la memoria corta ha. Ridipinga le strisce pedonali che è meglio!

    1. Scritto da Tullio

      Cosa è stato devastato? M’illumini
      Ci perdiamo sulle strisce pedonali mentre la legge ci obbliga a dare le case popolari agl’irregolari e non alle nostre giovani coppie?

      Ognuno ha le sue priorità…

    2. Scritto da vanda

      lei ha delle informazioni su manifestazioni leghiste in cui si sono distrutte vetrine, incendiato cassonetti o auto che io non so?

      1. Scritto da Gaetano Bresci

        già devastano i territori in cui sgovernano, non c’è bisogno di farlo anche nelle manifestazioni.

  9. Scritto da Boh !?

    Non mi è chiaro perchè un ministro che viene a bergamo per altro debba incontrare tale malanchini

    1. Scritto da Andrea

      Ci riprovo… visto che il primo commento è stato cancellato anche se non si offendeva nessuno.
      Deve incontrare Malanchini perchè è un sindaco, un rappresentante delle istituzioni come lei, anzi per i suoi cittadini è decisamente più importante di lei.
      La ministro, titolare del dicastero più inutile e strumentale degli ultimi 20 anni, dovrebbe abbassare decisamente le arie ed ascoltare i cittadini.

    2. Scritto da Leggi

      Se leggi l’articolo è scritto.

      1. Scritto da Rispondi

        Allora basta scrivere a bgnews che i ministri (venuti per altro) ti incontrano ? Devo dirlo al mio vicino di casa che ci tiene tanto. Per altro sei sicuro che la lega possa insegnare qualcosa sull’integrazione ? Sicuro sicuro sicuro ? Boso ha da fare ? Se no potrebbe partecipare anche lui , no ? Chissà quanti bei suggerimenti. Ma lascia perdere !!!!!

  10. Scritto da A.Z. Bg

    Bravi!!!