BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trofeo Ruggeri Carlo, il grande tennis sbarca a Brusaporto

È scattato nella giornata di domenica il tabellone finale del ‘Trofeo Idraulica Ruggeri Carlo’, torneo nazionale Open da 1.900 euro di montepremi, in corso sui campi veloci di Brusaporto.

Più informazioni su

Un numero di iscritti in crescita rispetto al 2012, e la bellezza di diciassette seconda categoria giunti a darsi battaglia per il titolo. È scattato nella giornata di domenica il tabellone finale del ‘Trofeo Idraulica Ruggeri Carlo’, torneo nazionale Open da 1.900 euro di montepremi, in corso sui campi veloci di Brusaporto.

La prima settimana, riservata ai terza e ai quarta categoria, ha fatto da prologo al torneo vero e proprio, che eleggerà il successore del lecchese Jonata Vitari, a segno lo scorso anno in finale sul veneto Luca Serena, dopo una dura battaglia terminata al tie-break del terzo set. Quest’anno nessuno dei due si presenta ai nastri di partenza, ma sono degnamente sostituiti da altri protagonisti. In primis il siciliano Luigi Scuderi, maestro di tennis all’Accademia Mongodi di Cividino e favorito numero uno della manifestazione, in virtù di una classifica di 2.4. Ma le sue caratteristiche più adatte alla terra battuta lo rendono comunque un avversario non impossibile anche per tutti gli inseguitori, guidati dal bergamasco Tommaso Buffoni. Mancino, classe 1995, il giovane allievo di Leonardo Mora è uno degli orobici più cresciuti nelle ultime stagioni e, forte della seconda testa di serie, partirà già dai quarti di finale, con l’obiettivo di arrivare fino in fondo.

Dalla scuola tennis di Curno anche l’altro nome ‘caldo’ del torneo, il giovanissimo Filippo Mora (figlio di Leonardo), uno dei migliori d’Italia fra i nati nel 1998. Forte di un tennis brillante e uno spettacolare rovescio a una mano, Mora è alle prime esperienze fra i ‘grandi’, ma ha già mostrato di avere tutte le carte in regola per puntare in alto, e andrà a caccia del secondo titolo Open della stagione dopo quello conquistato a maggio a Desio. Da tenere d’occhio anche l’esperto milanese Simone Vismara, giocatore d’attacco già semifinalista nel 2012, così come il bresciano Roberto Marelli e il maestro Luca Bruno, che sui campi di casa potrebbe dire la sua, aiutato anche da un tabellone favorevole. Nel frattempo, sono quattro i giocatori promossi alla fase finale attraverso la sezione riservata ai ‘terza’: il sondriese Marvin Lucchinetti e i bergamaschi Lorenzo Labria, Federico Brevi e Sebastiano Comotti. Quest’ultimo ha bagnato l’esordio nel tabellone principale rifilando un doppio 6-1 a Luca Mainetti (2.8). Di Alberti, Apostolico e Maffeis le altre tre vittorie di domenica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.