BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lega Nord, Belotti presenta il nuovo direttivo “Squadra vera e compatta” fotogallery video

Porte aperte e massima trasparenza. Il nuovo corso della Lega Nord di Bergamo inizia con la presentazione ufficiale alla stampa del nuovo direttivo guidato dal segretario Daniele Belotti, eletto poco più di una settimana fa al congresso provinciale di Brembate Sopra. Tanti volti nuovi e qualche riconferma.

Più informazioni su

Porte aperte e massima trasparenza. Il nuovo corso della Lega Nord di Bergamo inizia con la presentazione ufficiale alla stampa del nuovo direttivo guidato dal segretario Daniele Belotti, eletto poco più di una settimana fa al congresso provinciale di Brembate Sopra. Tanti volti nuovi e qualche riconferma. I componenti sono Emiliano Bonanomi, Lazzaro Pellegrinelli, Rebecca Frassini, Laura Belotti, Dario Manzoni, Alberto Ongaro, Carlo Vezzoli e Francesco Giussani a cui si aggiungono i segretari delle otto circoscrizioni: Luisa Pecce (città), Monica Mazzoleni (Valcalepio), Tullio Angioletti (Isola), Gianluca Rossi (Bassa), Fausto Carrara (Valle Seriana), Ramon Pedretti (Val Cavallina), Marco Facheris (Media Pianura), Alex Galizzi (Val Brembana).

“C’è stato un grande rinnovamento – spiega Belotti – un mix giusto di persone con esperienza e l’entusiasmo dei giovani. L’obbiettivo, come ho dichiarato al congresso, è il gioco di squadra”. Il primo atto discusso e approvato è il calendario egli incontri sul territorio nelle 110 sezioni orobiche. “Si inizia mercoledì alla biblioteca di Seriate: un confronto con tutti i sindaci leghisti, il presidente della Provincia Pirovano e il segretario nazionale Matteo Salvini. E’ il primo passo del lungo viaggio, da qui a Natale, in tutte le sezioni. Non so come faremo, ma è il nostro obbiettivo, per una Lega che sia una squadra vera e compatta”. Belotti presterà grande attenzione alla cassa, pur largamente in attivo, del partito. “Andremo ad analizzare tutti i conti per avere la massima trasparenza di entrate ed uscite. Questo deve essere un direttivo che non recepisce solo le indicazione date dal federale: non dobbiamo eseguire solo gli ordini. Faremo proposte per far crescere tutti, la Lega e i militanti. Per questo motivo le riunioni saranno aperte agli iscritti: anche in vista delle assemblee federali dovranno essere sviluppate proposte concrete”. In perfetto stile 2.0.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luca Lazzaretti

    E’chiaro che la lega è un partito finito..lo scandalo dei figli di Bossi e di Belsito, le beghe interne tra Maroni e Bossi ne fanno un partito stile Psi anni 80. La lega che governa da anni ormai in provincia e in regione non riesce neppure ad assicurare strade normali e senza buche(uno scandalo)la sanità appaltata a Formigoni e amici(in carcere con sentenza definitiva)..insomma…se questo è il partito del nord..

  2. Scritto da Pietro

    Ma Belotti è quel signore che era già stato segretario prov. della lega e poi assessore in regione? Alla lunga sempre quelli. Grande rinnovamento.

  3. Scritto da fred

    belotti è di quella lega partito che ha fatto il suo tempo, e che nel suo tempo non ha fatto granchè per il nord, se non arricchirne qualche suo politico politicante, dalle trote padane di turno agli squali nordici stanziatisi confortevolmente a roma o a bruxelles

  4. Scritto da marmo

    bah.
    ma perchè tanto interesse per un partito il cui ciclo è stato lungo (25 anni) e in alcuni casi anche utile, ma di certo è finito?
    A me non interessa più da 15 anni, credo sia allora che è diventato un partito “normale” e ha perso il suo senso..

    1. Scritto da augusto

      ormai è più che .. normale !

  5. Scritto da AdG

    Lo stile sarà sobrio e compassato? Magari pragmatico? Attento alla cassa?
    Oppure farà il vero leghista con l’obiettivo di rompere con questo stato parassita e assistenzialista? Se saprà avere un po’ di coraggio avrà molte più persone che lo seguiranno, non come al congresso dove il numero legale è stato raggiunto a fatica: non è un segnale questo?

  6. Scritto da Elio

    “Squadra vera e compatta”. Dirlo di sé stessi è pleonastico. Pecorelle smarrite, convertitevi, smettetela di giochicchiare coi votini (ex-voto) e le figurine, prima che i cittadini prendano in mano la stròpa!

  7. Scritto da agnese

    Certo che l’invidia è una gran brutta compagna!!Forza Daniele, ti aspettiamo.!

  8. Scritto da Paola

    La sua elezione e’ stata una farsa : un numero incredibilmente ristretto di partecipanti si legge ovunque, una concorrente che da perfetta sconosciuta ( quanto meno rispetto a lui) si è presa quasi la metà dei suoi voti.

  9. Scritto da fubbal?

    squadra “vera”? Perchè le altre sono finte? Forse doveva pensare un po più al livello, davvero modesto, misero

    1. Scritto da lupo

      Beh, vedendo il frullino in casa PD ( nazionale e nostrano )………….

      1. Scritto da al

        beh, guardi…si consoli come crede. A qualcuno basta poco