BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il sentiero della Carrezzola Uomi, luoghi e cascine diventano un film

Lunedì 8 luglio serata di presentazione della prima proiezione ufficiale di Via Antiqua: un territorio, un sentiero, gli uomini che non hanno permesso che scomparisse

«Via Antiqua – Il sentiero della Carrezzola». Un documentario di Paolo Trivella e Gabriella Allegri racconta la storia attraverso le immagini riprese durante il trascorrere delle stagioni lunedì 8 luglio alle 21 a villa Carrara di Villa di Serio.

Il Comune e la biblioteca popolare di Villa di Serio invitano alla serata di presentazione della prima proiezione ufficiale di Via Antiqua: un territorio, un sentiero, gli uomini che non hanno permesso che scomparisse.

Nato da un’idea di Gabriella Algeri il documentario vede come protagonista Camillo Corti, artefice oltre venticinque anni fa del progetto di riportare alla luce con coraggio e fatica il sentiero della Carrezzola, rendendolo fruibile a tutti.

Guida d’eccezione, Corti porta alla scoperta dei luoghi e delle attività che si svolgevano nelle cascine presenti nel bosco. Paolo Trivella, filmaker, ha realizzato un lungo racconto diviso in capitoli «con l’unico obiettivo di mantenere nel tempo il racconto di quei luoghi, far conoscere a chi non sa, tramandare ai giovani le bellezze delle cose semplici, l’amore per la natura e per la storia».

L’antico sentiero lungo circa 2 km ha inizio dal fondo valle di Villa di Serio e collega la strada via Valeria con il passo del Cagnolo. Sul fronte di un’edicoletta dedicata alla Madonna del Buon Consiglio, posta lungo via Valeria, nella zona detta del Vago, poco prima che la strada si affianchi al torrente Capla, si trova una lapide collocata nel 1850 dal parroco don Celso Lotteri.

Essa ricorda che in quel luogo vi «fu Villa antica, colonia militare romana qui stanziata dal proconsole Valerio Massalla Corvino Auspice via Valeria aperta. Anno XXX avanti Cristo».

Alla memoria storica nel documentario è affiancata la presentazione dell’ambiente, attraverso diversi esperti come il geologo Sergio Chiesa, l’erpetologo Giovanni Giovine, il botanico Eugenio Marchesi, che descrivono l’ambiente della collina e del bosco. Il volontario di Protezione Civile Lorenzo Corna è invece la voce che racconta la passione di tramandare ai più giovani l’amore per questo luogo e il rispetto per la natura, mentre Giacomo Cavalli spiega i lavori effettuati nel recupero del sentiero. La narrazione storica ha la voce di Casimiro Corna, scrittore e storico, che ha intrecciato storie e leggende per raccontare la vita e le usanze di uomini e luoghi.

Uomini e luoghi di Villa di Serio, le cui immagini originarie sono state recuperate e riportate alla luce da Gabriella Algeri da vecchi album di famiglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.