BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Colantuono studia la nuova Atalanta: “Modulo 4-3-3 con Bonaventura in avanti” fotogallery

I nerazzurri si sono ritrovati lunedì a Zingonia per iniziare i primi test in vista della preparazione estiva. A guidare il gruppo il condottiero di Anzio: “Puntiamo ad una tranquilla salvezza. Capelli e Marilungo i nostri primi acquisti”

Più informazioni su

Tocca a Stefano Colantuono aprire ufficialmente la stagione 2013/’14 dell’Atalanta. I nerazzurri si sono ritrovati lunedì a Zingonia per iniziare i primi test in vista della preparazione estiva. A guidare il gruppo, ovviamente, il condottiero di Anzio, già carica per il via del campionato: “Non pensiamo che sarà una stagione più semplice perché dopo due anni partiamo senza alcuna penalizzazione –spiega Colantuono nella prima conferenza stampa stagionale-, il nostro obiettivo deve rimanere quello di una salvezza tranquilla. Arriviamo da un paio di stagioni nel complesso positive, dobbiamo migliorare qualcosa in fase difensiva. L’Atalanta deve cercare di confermarsi in Serie A per almeno una decina di stagioni consecutive. Solo dopo si potranno fare programmi più ambiziosi. Quindi per ora restiamo con i piedi per terra”.

Piedi per terra e in campo, con un possibile cambio di modulo all’orizzonte: “Senza un giocatore con le caratteristiche di Schelotto fin dall’inizio della stagione, potremmo pensare a qualcosa di diverso. Magari a un 4-3-3. Anche perché Bonaventura ha dimostrato di saper coprire più posizioni in campo. Valuteremo nel corso della preparazione, anche in base ai giocatori che avrò a disposizione dal mercato”.

Trattative per ora abbastanza ferme in casa nerazzurra, fatta eccezione per due giovani di valore come Kone e Baselli che rientrano dai prestiti: “Sono molto validi, ma diamo loro il tempo di maturare al punto giusto, senza alcuna fretta. Poi sapete che io non sono uno che guarda la carta d’identità: se un giocatore è forte e sta bene può giocare indipendente che sia giovane o vecchio”.

Intanto due usati di sicuro valore come Capelli e Marilungo sono pronti ad aggregarsi al gruppo: “Sono i nostri primi acquisti. Si tratta di due pedine molto importanti per il nostro scacchiere. Sono stati molto sfortunati e per questo auguro loro una grande stagione. Ora devono lavorare per ritrovare la condizione fisica”. Nelle ultime ore l’Atalanta ha ufficializzato anche l’acquisto di un giovane difensore rumeno Nica, ventenne: E’ un terzino destro. L’ho visionato io stesso e mi ha subito convinto. Ovviamente si tratta di un ’93 per cui non affrettiamo i tempi”.

Il ritiro ufficiale scatterà domenica prossima, 14 luglio, con il tradizionale saluto ai tifosi dell’intera truppa nerazzurra, in mattinata, allo stadio Comunale di Bergamo e con successiva partenza per Rovetta. Rispetto alla scorsa stagione non sono stati convocati Scaloni, Contini, Radovanovic e Scozzarella.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gigi

    “puntiamo ad una salvezza tranquilla”, esattamente come Sassuolo, Chievo, Verona, Livorno o queste squadre, non si mai mai, partono con l’ obiettivo dichiarato di fare un campionato stentato ?

  2. Scritto da Francesco

    Lo stratega Colantuono pensi a come prendere meno goal possibili visto che siamo la difesa colabrodo del campionato. Primo non prenderle!

    1. Scritto da sergio

      quello che tu ironicamente definisci stratega, è quello che ha fatto il record di punti in uncampionato di serie A con l atalanta..spero con tutto il cuore che i tifosotti come te se ne stiano a casa l anno prossimo, o se proprio non riesci a farlo milano è vicino..

      1. Scritto da gigi

        un’ altra vittima del presunto record di punti ad opera di Colantuono. Ripetiamo per l’ ennesima volta che il miglior punteggio l’ Atalanta lo consegui’ nel 1947-48 (40 partite, 16 vinte, 12 pareggi e 12 sconfitte ). Se negli ultimi venti anni la vittoria vale tre punti le classifiche vanno parametrate perche’ allora si ottenevano solo due punti. Pertanto e’ come se allora la Atalanta avesse ottenuto 60 punti, se non e’ chiaro faccia un fischio.

        1. Scritto da edoardo

          Il fischio lo faccio io ricordando che:
          -6 e ci siamo salvati alla grande
          -2 e ci siamo salvati
          questo non centra con il miglior punteggio però…………………

  3. Scritto da daniele

    Nica ha 20 anni, a questo punto non valeva puntare su Almici ?

    1. Scritto da poeret

      la bravura di un giocatore la fanno caratteristiche e capacità, non l’età o il luogo di nascita. Per farle un esempio questo ragazzo ha già giocato in Champions (e pure marcato Messi)

  4. Scritto da nino cortesi

    Se in difesa sono tutti da 90 kg. non possono essere veloci. Ne serve UNO ma BUONO. In mezzo e davanti siamo messi benissimo anche con i giovani Kone e Baselli (che non ho mai visto giocare ma vado sulla fiducia ai media)