BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sotto il Monte nella storia La gioia di un paese invaso dai pellegrini fotogallery video

Le campane a festa hanno portato l'annuncio che tutti i bergamaschi attendevano: il Papa Buono sarà santo. E il comune dell'Isola si prepara per il grande omaggio al suo personaggio più illustre. Il sindaco Bolognini: "La Provincia ci aiuti per i collegamenti da Bergamo e Orio".

Più informazioni su

Hanno suonato a festa le campane di Sotto il Monte. Un suono speciale, unico, quasi straordinario. Un suono che resterà nella storia del comune di 4.400 abitanti perché venerdì 6 luglio non ha annunciato una messa, un matrimonio, un battesimo, ha annunciato la prossima canonizzazione di Papa Giovanni XXIII, il pontefice bergamasco che il mondo ha conosciuto come il Papa Buono.

Ancora non si conosce la data che tutta la Bergamasca attende con trepidazione ma in quel di Sotto il Monte la voglia di far festa c’è già. L’ha portata prima di tutti monsignor Francesco Beschi, diventato vescovo di Bergamo nel 2009, che nell’ottobre del 2012 ha inaugurato la Casa del Pellegrino, un vero e proprio punto di ritrovo per la marea di pellegrini che ogni settimana sbarcano nell’Isola per omaggiare una figura, quella del Papa Buono, amata in ogni angolo d’Italia e non solo: "Dal gennaio del 2013 ad oggi abbiamo già organizzato tour in paese per oltre 25mila persone – ci spiega Gimmy Schiavi, direttore della Casa del Pellegrino -, ma i pellegrini che sono arrivati a Sotto il Monte in questi primi sei mesi dell’anno sono molti di più, secondo i nostri calcoli quasi il doppio. Solo per le messe della domenica si muovo almeno 2-3mila bergamaschi".

Spetterà proprio alla Casa del Pellegrino, in collaborazione con la Parrocchia e con il Comune, dare il via alle tantissime iniziative che nei prossimi mesi animeranno ancor di più il paese natale di Angelo Roncalli: "Ancora non sappiamo quante e quali saranno – ha confermato il primo cittadino Eugenio Bolognini -, di certo ci sarà tanto da lavorare. La nostra speranza è che si possano risolvere quei problemi di viabilità che non facilitano i collegamenti con Bergamo e con Orio al Serio, punti strategici che un paese come Sotto il Monte deve avere a portata di mano. Colgo così l’occasione per fare un appello alla Provincia: proviamo a fare qualcosa, queste occasioni vanno sfruttate appieno".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fake oakley sunglasses

    soldats identifiés, neuf ont des membres de leur famille qui vivent encore au RoyaumeUni. La famille du dixième, Leonard Arthur Morley, vit au Canada.

  2. Scritto da sepp

    no. io consiglio di andare a Lourdes (in francese corretto ou non uo), ma magari anche di restarci… non c´è bisogno di tornare per forza.

    1. Scritto da ppes

      che tu possa riposare in pace con l animo ed il corpo si purifichi nell aldilà .

  3. Scritto da sepp

    notizie degne dei tempi più bui del medioevo…
    (se censurate questo commento non vi scrivo più)

    1. Scritto da ppes

      ti lascio alla tua considerazione senza senso ..
      tornando al discorso papa non serve andare a luordes o chissa dove
      basta andare a sotto il monte e si risparmia parecchio