Quantcast
Testamento biologico, ecco la proposta di legge Locatelli: non è eutanasia - BergamoNews
Politica

Testamento biologico, ecco la proposta di legge Locatelli: non è eutanasia

L'iniziativa è dei deputati socialisti: "Ognuno di noi ha il diritto di scegliere se e come curarsi – ha affermato la bergamasca Pia Locatelli - ed è assurdo che questo diritto venga meno quando non si è più capaci di intendere".

L’incapacità sopravvenuta di intendere e di volere non deve cancellare, oltre che la coscienza, anche il diritto all’identità e al rispetto dei propri principi, questo l’obiettivo della proposta di legge presentata alla Camera da Pia Locatelli e dai deputati socialisti sul testamento biologico. "Ognuno di noi ha il diritto di scegliere se e come curarsi – ha affermato Locatelli – ed è assurdo che questo diritto venga meno quando non si è più capaci di intendere. Chi non è più in grado di esprimere la propria volontà, infatti, finisce per sottostare a ciò che è ritenuto opportuno dal medico curante o da altri, senza che quanto abbia espresso quando era cosciente sia vincolante per gli operatori sanitari e per i familiari".

La proposta di legge in sintesi prevede che chi abbia espresso la propria volontà in materia di cure sanitarie in forma scritta, con data certa, e firma autenticata da due testimoni, possa vederla rispettata anche quando non sarà più in grado di esprimerla: "Attenzione – ha spiegato Locatelli -, non si tratta di eutanasia, ma semplicemente di consentire a tutti il diritto di scegliere. Così come il soggetto capace ha la possibilità di rifiutare ogni tipo di intervento medico sanitario, compresi l’alimentazione, l’idratazione o i mezzi di respirazione artificiali, allo stesso modo ciò deve essere consentito al paziente non più capace".

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
La sede della Comunità Valdese a Bergamo
Bergamo
Testamento biologico In tre mesi: 68 richieste allo sportello dei Valdesi
Il dottor Mario Riccio
L'intervista
“Io, candidato socialista nel nome di Welby per i diritti del malato”
Eutanasia
Bergamo
Eutanasia legale al via la raccolta firme a Palazzo Frizzoni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI