BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lega, Carolina Lussana: “Basta con l’ipocrisia 2.0, c’è malessere nella base”

Dal fazzoletto verde sventolato in Parlamento all’anonimato politico il passo è breve. Ne sa qualcosa Carolina Lussana, ex deputato della Lega Nord, ora ai margini della politica dopo essere stata accusata di appartenere al “cerchio magico” stretto intorno al grande capo.

Più informazioni su

Dal fazzoletto verde sventolato in Parlamento all’anonimato politico il passo è breve. Ne sa qualcosa Carolina Lussana, ex deputato della Lega Nord, ora ai margini della politica dopo essere stata accusata di appartenere al “cerchio magico” stretto intorno al grande capo. Secondo l’ex deputata del Carroccio la tensione che si respira all’interno del movimento è la naturale conseguenza delle scelte fatte dai vertici negli ultimi mesi. “E’ un po’ il segno di questa Lega 2.0. Quando Bossi era segretario federale non è che non si discuteva, però nessuno osava criticare apertamente la linea politica. Ora che Bossi è presidente esprime giudizi sul nuovo corso e sceglie di farlo pubblicamente. Meglio dirsi le cose in faccia piuttosto che essere ipocriti. Bossi esprime il malessere della base, degli elettori, va ascoltato”.

Cosa ha sbagliato Maroni in questo anno? “E’ innegabile che la Lega non sia una grande famiglia. Io penso che l’errore che ha creato tensioni sia stato traghettare la leadership sull’onda di un’inchiesta giudiziaria e degli scandali, ancora da chiarire”.

Lei si sente epurata? “Qualcuno ha parlato di epurazione perché vicina a Bossi. Io ho cercato di fare il mio dovere, ho accettato serenamente il fatto che la Lega non avesse più bisogno di me. Mi hanno fatto sorridere quelli che hanno tirato in ballo la mia presunta appartenenza al cerchio magico. Purtroppo Bossi si è assunto anche colpe non sue. Chi ha sbagliato è ancora lì, non sono cerchisti”.

Si sente ancora leghista? “Sì, perché credo fortemente nel messaggio di Umberto Bossi e nel dare dignità politica e rappresentanza ai problemi del Nord. Se potessi dare un consiglio ai vertici della Lega direi di ripartire dal Nord, dalla Padania, dai progetti chiari e concreti. Se gli elettori ci hanno abbandonato non è solo per questioni interne, ma perché in tutti questi anni abbiamo portato a casa poco. E’ una critica che rivolgo anche a me stessa”.

I militanti cosa le dicono? “Ho mantenuto con loro un ottimo rapporto. Raccolgo il loro entusiasmo e la loro delusione. Però al momento preferisco stare a guardare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni militante lega

    Cara Lussana se credi nella lega perché da quando non sei più deputata non ti sei più fatta vedere ne a feste, ne ai congressi ? Sparita completamente… ?!?! Come fai a sapere cosa pensano i militanti ??! Mi sa tanto che visto che ora non hai più uno stipendio da difendere non serve più farsi vedere in giro…

    1. Scritto da Berghem

      Veramente anche quando era deputata alle feste non è che la si vedesse un granchè…

      1. Scritto da Bruno Quarenghi

        Cavoli che luminari….. se adesso la forza w la intelligenza di un parlamentare o ex, si basa sulla partecipazione alle feste, stiamo freschi. Bg ha avuto la sfortuna di essere rappresentata solo da Carolina Lussana, perché altri stavano a Roma a fare i “pianisti”. È anche vero che quest’ultimi alle feste ci sono e sono degli sguassoni nel raccontare le barzellette. Tanto di cappello a Carolina Lussana. 10. 100.1000 di Carolina Lussana

        1. Scritto da lory

          guarda che questa x fare la parlamentare è stata profumatamente pagata….

  2. Scritto da Damiano

    “Ora ai margini della politica”… Quanto percepisce, la signora Lussana, per essere “ai margini della politica” (quindi poco utile)? “Ho mantenuto con i militanti un ottimo rapporto. Raccolgo il loro entusiasmo e la loro delusione. Però al momento preferisco stare a guardare” Cosa intasca dalla politica, signora, per stare a guardare?

  3. Scritto da Pippo

    Robertra e hansroth chi?????

  4. Scritto da pierpa

    contenta Roberta che si son mantenute le province?..che il governo è fermo (con il benestare del tuo PD-L), che si rimanda solo aspettando la resa dei conti..che re Giorgio decide sugli F35 senza passare dal parlamento (con il bene placid del partito unico PD+/-L) privilegi dei soliti mantenute, noi continuiamo a stringer la cinghia e pagare per tutti.. Lussana compresa

    1. Scritto da Luciano Avogadri

      Le Province rimangono perchè la Corte Costituzionale (non il suo barista) ha ritenuto lo strumento usato non idoneo. E l’ammodernamento della Difesa dipende dal Governo, e non dal Parlamento. Che c’entra re Giorgio o la regina Elisabetta. E’ capace di leggere o preferisce parlare a vanvera? E di sicuro Lei non paga per me. Quindi ne tolga almeno uno.

    2. Scritto da rello76

      Un giorno la lega sara’ al governo e sistemera’ tutte queste cose … ops … e’ gia’ stata al governo e non e’ cambiato nulla, strano sembrano cosi bravi quando sono all’opposizione, poi quando partecipano alle coalizioni di governo sono solo in grado di approvare scudi fiscali, lodo alfano e altre porcate del genere.

    3. Scritto da Antonio

      Eh ma se non ci fossero le province, le strade sarebbero un disastro… Ooopppssss: sono un disastro lo stesso? Non me n’ero accorto!!!

  5. Scritto da hansroth

    “roberta” chi???

  6. Scritto da roberta

    “Lussana” chi?