BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo in lutto alle 15 dà l’addio a Nardo Caprioli

Giovedì 4 luglio, giorno dei funerali dello storico presidente dell’ANA cittadina e nazionale, Bergamo dedica a Caprioli la più alta forma di riconoscimento: il lutto cittadino. Alle 15 i funerali nella chiesa di santa Maria delle Grazie.

Più informazioni su

Nel pomeriggio di giovedì 3 luglio Bergamo darà l’estremo saluto allo storico presidente dell’associazione nazionale alpini Leonardo Caprioli. Scomparso martedì 2 luglio all’età di 93 anni, presidente onorario della sezione ANA di Bergamo ed ex presidente dell’ANA nazionale dal 1984 al 1998, ha profuso notevole impegno per gli alpini.

La sua vita è stata profondamente legata a questo corpo militare: con lui è scomparsa una pietra miliare della storia degli alpini bergamaschi. Partì volontario nel gennaio 1941, assegnato al 7° Alpini; dopo il corso allievi sergenti, rifiutò in qualità di studente in medicina, di passare in Sanità per continuare a fare l’Alpino.

Trascorse, poi, una parentesi di due mesi nel 6° Alpini e, dopo aver superato il corso allievi ufficiali, venne assegnato al bataglione Edolo nel 1942 con il quale, alla fine di luglio, partì per la Russia. Un anno dopo, nel 1943, quando era in procinto di tornare in licenza dopo lo sfondamento dei Russi a Rossosch, rinunciò alla licenza e gli venne affidato il comando del plotone mitraglieri della 52ª, di cui condivise le sorti in tutti i combattimenti, compreso l’ultimo, quello di Nikolajewka. La sua partecipazione al gruppo alpini, però proseguì anche una volta conclusa l’esperienza bellica. Divenuto presidente nel 1969, ha guidato la sezione cittadina per più di 15 anni, con caparbietà, impegno, cuore e lungimiranza. Nel 1984, poi, ha assunto la carica di Presidente Nazionale dell’Associazione, proseguendo nel mettere a disposizione anche a livello nazionale le sue doti di trascinatore, abbandonando la carica nel 1998 solo per motivi di salute.

Restando lucido fino alla fine, si è spento serenamente, accanto ai propri famigliari, nella sua casa di via Bonomelli.

 

Alle 14 ci sarà l’ammassamento dei vessilli sezionali, dei gagliardetti e degli alpini al Piazzale Alpini, mentre alle 14.30 partirà la salma dalla sede della sezione ANA cittadina in via Gasparini, 30. Alle 14.45 seguirà la formazione del corteo funebre che partirà da Piazzale Alpini e proseguirà lungo viale Papa Giovanni XXIII per giungere alla chiesa di Santa Maria delle Grazie, sede della celebrazione liturgica. I funerali inizieranno alle 15 e saranno seguiti dalla traslazione della salma verso il cimitero di Bergamo, senza corteo.

L’accesso alla Chiesa sarà consentito esclusivamente a famigliari, autorità civili e militari, presidente e rappresentanti del consiglio nazionale e labaro nazionale, presidente e membri del consiglio sezionale e del vessillo sezionale, presidenti delle sezioni e vessilli sezionali e presidenti delle associazioni d’arma con vessillo o labaro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da makio

    Nardo ci mancherai tantissimo..CIAO dai tuoi Alpini

  2. Scritto da dd

    R.I.P Caprioli.
    Bergamo dovrebbe essere ricordata solo per gente come lui, e non per altri buffoni che si autoproclamano gonfaloni della città.
    Caprioli è un esempio per tutti noi e per tutta L’Italia.
    Non ce ne sono più purtroppo di persone così…