Quantcast
Valseriana e Val di Scalve scommettono su cultura turismo e giovani - BergamoNews
L'iniziativa

Valseriana e Val di Scalve scommettono su cultura turismo e giovani

Al via il progetto "Percorsi turistici e culturali e laboratori artistici" si inserisce all'interno di un bando della direzione generale sport e giovani di regione Lombardia in tema di politiche giovanili

In un periodo di crisi economica, di disoccupazione giovanile e di difficoltà della manifattura, come quello che stiamo vivendo attualmente, la Valseriana e la Val di Scalve scommettono sulla cultura, il turismo e i giovani. Tre elementi che possono fare da “rimorchiatore” per un territorio in cui nno mancano le situazioni difficili, ma che non si arrende e, anzi, rilancia la palla con un progetto che vede coinvolti diversi partner appartenenti a ben 25 comuni.

Il Progetto "Percorsi turistici e culturali e laboratori artistici" si inserisce all’interno di un bando della direzione generale sport e giovani di regione Lombardia in tema di politiche giovanili, a cui hanno aderito tre distretti del commercio della Val Seriana e Val di Scalve.

L’obiettivo è valorizzare il territorio dal punto di vista culturale e artistico, coinvolgendo il tessuto commerciale, dando un’opportunità lavorativa e di formazione a ragazzi di età inferiore ai 35 anni, favorire l’inserimento di nuova imprenditorialità femminile e giovanile, favorire percorsi di socializzazione e aggregazione che qualifichino il tempo libero come occasione di crescita. Al progetto hanno aderito la provincia di Bergamo, i 25 paesi dell’alta Valseriana e della Val di Scalve con le associazioni di categoria, i distretti del commercio alta Valle Seriana, Asta del Serio e Val di Scalve; PromoSerio, agenzia di promozione turistica e sviluppo territoriale; associazione MAT Club, amici del Museo Arte Tempo di Clusone; cooperativa Artelier, settore cultura della cooperativa Aquilone.

Il piano di lavoro verrà sostenuto da un cofinanziamento regionale e prevede l’organizzazione dei percorsi turistici, itinerari culturali e laboratori artistici per bambini (che comprendano offerta culturale e offerta commerciale) da parte di giovani formati professionalmente, con un accompagnamento on the job da adulti più esperti.

Il primo step prenderà inizio venerdì 5 luglio e proseguirà con visite ai centri storici dell’alta valle, sia i più noti, come Clusone e Gromo, sia i meno noti, ma con una storia meritevole di essere conosciuta e valorizzata dal òpunto di vista culturale, come Cerete, Castione della Presolana, Vilminore di Scalve, Valgoglio.

Le visiute proseguiranno fino a ottobre e riprenderanno nel periodo invernale. Alcune uscite saranno seguite da aperitivi e/o menù a tema convenzionati nei bar e nei ristoranti del paese; presentando il volantino dell’iniziativa si potrà usufruire di alcuni sconti agli esercizi commerciali che offrono un ottimo ricordo dalle vacanze.

Ad ogni appuntamento è previsto il monitoraggio dei partecipanti, per capire il tipo di pubblico, il gradimento dell’iniziativa e ricevere suggerimenti di miglioramento.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI