BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La corsa sul grattacielo? Un affare di famiglia per la coppia di Pontida

La cronoscalata della torre Cimabue di Brescia ha visto il trionfo, nelle rispettive categorie, di Dario Fracassi e Cristina Bonacina, una coppia tutta bergamasca. Lei nel 2011 si è aggiudicata la Towerrunning World Cup.

Più informazioni su

La cronoscalata della torre Cimabue di Brescia ha visto il trionfo, nelle rispettive categorie di genere, di Dario Fracassi e Cristina Bonacina, una coppia tutta bergamasca. La corsa si colloca all’interno delle iniziative per la FestAcli di San Polo ed è organizzata da Uisp, US Acli e Brescia Running.

I 52 iscritti sono scattati dalla linea di partenza fissata davanti alla stazione San Polo del metrobus, a trenta secondi di distanza uno dall’altro. Percorsi trecento metri, sono entrati nei garage della Cimabue e hanno iniziato a divorare i 400 gradini che portano fino alla terrazza.

I due vincitori vivono a Pontida, lui è originario di Collio, lavora a Bergamo al comando provinciale del Corpo Forestale mentre lei è lecchese di Calolziocorte. La trentanovenne Cristina è una specialista di questo genere di competizioni, tanto da essersi aggiudicata, nel 2011, la Towerrunning World Cup, la manifestazione riservata alla scalata dei grattacieli più alti del mondo. Martedì ha concluso la gara in 3 minuti e 9 secondi, un’ottima prestazione considerando che erano passati solo due giorni dall’ultima competizione cui ha partecipato: "Domenica ero a Colonia, dove ho vinto una bella gara".

Per lei, insomma, scalare torri è una vera e propria passione, praticata in tutto il mondo, con tanti "gioielli" da ricordare anche tra i palazzi più belli. Ma nonostante le più di cinquanta vertical disputate in tutto il mondo, da Bogotà a Taipei, passando da Londra, Bratislava e Sidney, risponde senza esitazioni su quale sia la migliore della sua vita: "Il secondo posto conquistato all’Empire State Building, una corsa magica disputata in un’atmosfera fantastica, un evento molto sentito con una copertura mediatica incredibile".

(Bresciaoggi.it)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.