BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Colonie & mazzette: Zambelli patteggia, ma il giudice lo respinge

Niente patteggiamento per Dario Zambelli, l’ex funzionario della Cisl indagato per corruzione in merito agli appalti del 2010 e del 2011 per la ristrutturazione e la gestione delle case vacanze del Comune di Milano.

Niente patteggiamento per Dario Zambelli, l’ex funzionario della Cisl indagato per corruzione in merito agli appalti del 2010 e del 2011 per la ristrutturazione e la gestione delle case vacanze del Comune di Milano. Per il Gip, giudice per le indagini preliminari, la pena di un anno e sei mesi proposta non è congrua. Su Zambelli pesano le accuse di turbativa d’asta e corruzione.

Salta così l’accordo raggiunto dai pubblici ministeri e dall’avvocato Roberto Bruni, legale di Zambelli, che prevedeva un anno e 6 mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena per l’ex dirigente della Cisl.

Ora un eventuale e nuovo tentativo di patteggiamento potrà avvenire solamente nella fase del dibattimento. Se per Zambelli il gip ha detto no, il giudice ha accolto invece il patteggiamento di un anno e 4 mesi per Ugo Amilcare Rossetti, imprenditore di Caravaggio socio di un’azienda a Levate, e di un anno per Ivan Aureliano Montini, imprenditore bresciano.

Secondo l’accusa entrambi avrebbero favorito un flusso di denaro dalla Borgunitour (agenzia di viaggi che fa capo alla Cisl di Bergamo, gestita da Zambelli) a Patrizio Mercadante: ex sindacalista Uil, ex preside, residente a Bergamo, era direttore dell’ufficio minori del Comune di Milano, e presiedeva la commissione aggiudicatrice dei bandi di gara sulle case vacanza. Né Mercadante, né Sergio Grazioli (pure lui accusato di aver svolto un ruolo di intermediario per la tangente) hanno mai chiesto il patteggiamento. Ora i legali della difesa attendono la chiusura delle indagini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.