BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scambio Gabbia-Zaza Ma l’Atalanta quanto ha perso?

I due, che potrebbero presto scambiarsi le maglie di Juventus e Sampdoria, sono cresciuti nel vivaio di Zingonia. E oggi, se l'Atalanta avesse puntato su di loro, si troverebbe in casa un tesoretto che sfiorerebbe i 12 milioni di euro.

Più informazioni su

Le strade di Manolo Gabbiadini e di Simone Zaza potrebbero presto incrociarsi. Non all’Atalanta, però: uno è rientrato alla Juventus dopo un anno al Bologna piuttosto positivo, l’altro, chiusa l’ottima esperienza di Ascoli, ha fatto lo stesso viaggio verso Genova, sponda Samp. Entrambi dovrebbero preparare nuovamente le valigie già nel prossimo mercato: a muovere il tutto saranno i bianconeri con Marotta che ha deciso di puntare forte sul gioiellino doriano che quest’anno nelle Marche ha realizzato la bellezza di 18 gol (molti di pregievole fattura). La Juventus potrebbe riscattare dall’Atalanta la seconda metà del cartellino di Gabbiadini (si parla di 6 milioni di euro, forse 6,5) per girarla alla Samp e arrivare così al bomber lucano, che diventerebbe per intero un giocatore della Vecchia Signora. Poi, molto probabilmente, pure lui sarà girato in prestito.

Ma Gabbiadini e Zaza, si sa, sono entrambi cresciuti nel settore giovanile dell’Atalanta. Il primo, bergamasco doc cresciuto a Bolgare, ha disputato anche una stagione nella massiama serie, con alti e bassi che l’hanno portato la scorsa estate a trasferirsi a Bologna senza nemmeno troppi rimpianti. Il secondo, lucano ma bergamasco d’adozione, ha debuttato in serie A con i nerazzurri all’epoca di Delneri, ma una stagione vera e propria in prima squadra a Bergamo non l’ha mai giocata. Così, nessuno l’ha mai visto veramente all’opera e quando nell’estate del 2009 ha lasciato Zingonia a parametro zero, qualcuno sapeva di aver fatto un errore madornale.

E mentre Juventus e Sampdoria fanno affari con i talenti cresciuti sotto le Mura, in casa Atalanta probabilmente c’è chi si mangia le mani. Ma quanto ci ha perso effettivamente la società nerazzurra? A conti fatti, sentendo le valutazioni che circolano in questi ultime settimane, si parla di una dozzina di milioni (6 per la metà di Gabbiadini in mano alla Juventus e 6 per l’intero cartellino di Zaza). Un tesoretto che, forse, avrebbe fatto parecchio comodo a Percassi e Marino per far quadrare il bilancio o, perché no, per far decollare un mercato che in questi tempi fa sempre un po’ fatica a sfornare i botti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marco bg

    Non capisco le dinamiche del mercato: Ardemagni (23 anni e 23 goal) è valutato meno di 4 mln, Zaza (21 anni e 18 goal) alla prima buona stagione della carriera è valutato 6 mln. Qualcosa non mi quadra.

    1. Scritto da Veronika

      Ardemagni ha 26 anni.

  2. Scritto da nino cortesi

    Nessuno è perfetto. Del senno del poi sono piene le fosse. Se il settore giovanile ne sforna tanti, troppi, qualcuno sfugge. Quest’anno per esempio mi sembra pronto Nava che pare abbia fatto passi da gigante.

    1. Scritto da Ol Claudì

      Tanti? troppi? ad esempio?

      1. Scritto da willer

        Almici Saugher Minotti Pelizzoli Pazzini Montolivo Agazzi Donadoni Mignaghi Rossi Sportiello Agazzi2 Gabbiadini Zaza Morfeo..e altri 50… Se poi consideri giocatori solo quelli da nazionale o da serie A … diciamo che segui il calcio con superficialità (senza offesa naturalmente)

  3. Scritto da solodea

    … se penso cosa possa aver perso l’ATALANTA quando cedette Vieri alla Juventus (considerando poi la carriera di Vieri) forse ricordare ora cosa potrebbe aver perso nell’affare in questione (anche se io credo non ci abbia perso) appare ridicolo e troppo polemico. A favore di chi …

  4. Scritto da Atalo

    finchè si ragiona così, su plusvalori e “tesoretti” non si farà mai una squadra vera , solo un banco affari va e vieni : se questa è la linea societaria , come è chiaro , la si smetta di fare proclami , che poi i risultati lasciano un bel po di amarezze

  5. Scritto da luca

    a volte ci si azzecca, a volte meno: il calcio non è matematica. Nel caso di Gabbiadini, la Dea ci ha solo guadagnato visto che 10 milioni per una punta non sono niente male, anzi! Anche perchè Gabbiadini deve ancora dimostrare se li vale veramente. Zaza è un discorso diverso, era giovanissimo e voleva un sacco di soldi, che si direbbe oggi se glieli avessero dati e non fosse mai sbocciato? Anche lui deve dimostrare tutto, un conto è fare il fenomeno in Serie B nell’Ascoli, altro la A

  6. Scritto da Stefano

    Un giornalista corretto,
    dovrebbe anche evidenziare cosa ci fu dietro la cessione a parametro zero di Zaza.
    O non la conosce (e quindi è uno sprovveduto), oppure la omette (quindi è tendenzioso).
    Io non conosco la ragione di questa mancanza e non mi permetto di esprimere un giudizio definitivo, ma mi attengo ai fatti. E i fatti mi dicono che in questo articolo è stata omessa questa indicazione, basilare per avvalorare la tesi dell’articolo stesso.

  7. Scritto da uno qualunque

    A Zaza non fu rinnovato il contratto dalla lungimirante coppia Osti-Giacobazzi. E se ora il primo lo vuole inserire nella sua squadra, lascio intuire a voi chi sia stato la brillante mente di questa ed altre operazioni di ridimensionamento. Se poi vogliamo imputare anche questo a Marino.. Io Gabbiadini lo proverei per una stagione da protagonista, ma non credo sia possibile con questo allenatore. Spero di essere smentito, anche in previsione di una futura cessione definitiva. Speriamo in bene!

  8. Scritto da poeret

    Innanzi tutto Gabbiadini è cresciuto a Bolgare, a Calcinate è nato..visto c’è l’ospedale. A Zaza non è stato rinnovato il contratto dalla precedente gestione (Ruggeri ma c’era a capo il bolognese/ragioniere Giacobazzi..e il DS Osti) visto la richiesta troppo “alta” economicamente.. l’Atalanta poi avendo preso per Gabbiadini più di 10 Milioni di € (se confermate le cifre dell’articolo) credo non ci abbia perso affatto..

    1. Scritto da digeo

      E’ in essere una evidente campagna mediatica contro l’attuale dirigenza,Marino in particolare. Premesso che questa dirigenza in 3 anni ha fatto una promozione e due salvezze, non dimentichiamo che Zaza è stato perso a parametro zero nel 2009 dalla precedente gestione affidata ad Osti e Giacobazzi e che per Gabbiadini (se cede la seconda metà) questa gestione incassa 10 milioni in 2 anni. Attenzione a non avere la memoria corta nel confrontare la gestione attuale e la precedente.

    2. Scritto da poldo

      Ai presunti 10 milioni per la vendita di Gabbiadini, dimentichi di togliere i 3,5 buttati per la comproprietà di Troisi. Ne rimangono quindi solo 6,5.

      1. Scritto da marco bg

        meno un altro milione per riscattarlo dal Cittadella perché invece che darlo in prestito lo avevano dato in comproprietà.

        1. Scritto da willer

          Aggiungiamo allora i 4 Milioni di Ardemagni

      2. Scritto da poeret

        se non sbaglio sono 2,5..e cmq hai un giocatore giovane che potrebbe risbocciare..quindi 7.5 on mi sembrano pochi, alla stessa cifra (ed in tempi di vacche ben più grasse parlando di economia del calcio e italiana) vendemmo Montolivo e Pazzini..

  9. Scritto da francesco

    Bergamonews: qualcosa contro l’Atalanta? Un articolo al giorno di critiche spesso ingiustificate! Questa pubblicatela!

  10. Scritto da Doge

    Io veramente non capisco il livore del giornalista contro l Atalanta! Mi sembra una critica pesante ed inutile, visto che di giocatori ne passano tanti tra le varie società .avolte di fanno affari, a volte no ! Non penso si possa vedere un campione in ogni giocatore o il contrario . Critiche senza senso