BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Corleone “liquida” Miccoli Mentre Bergamo si tiene ancora Doni

Un anno fa furono diversi i consiglieri comunali che invitarono Tentorio a ritirare il prestigioso riconoscimento all'ex capitano e uomo simbolo dei nerazzurri, ma nessuna procedura fu mai portata avanti. Così Doni resta "bergamasco" come Mussolini, benemerito dal 1924.

Più informazioni su

"Non potevamo permetterci di avere come cittadino onorario Miccoli dopo aver saputo che ha pronunciato la frase ‘quel fango di Falcone’. Lo ritenevamo un nostro concittadino portatore della legalità e della vera storia di Corleone, che non è quella degli eventi di mafia degli ultimi anni". Leoluchina Savona, primo cittadino di Corleone, ha così revocato la cittadinanza onoraria a Fabrizio Miccoli, colpevole di aver usato parole "poco carine" (se così si può dire) nei confronti di Giovanni Falcone, il giudice assassinato dalla mafia ventuno anni fa.

"Noi stiamo facendo dei grossi sacrifici per fare di Corleone la capitale dell’antimafia – ha spiegato il sindaco della cittadina siciliana -. Ho sentito che ha detto di essersi pentito ma non doveva neanche pensare di dover pronunciare quelle parole. Per noi Giovanni Falcone è un eroe e quelle parole per noi sono inaccetabili: non le doveva nemmeno pensare".

Un caso, quello di Miccoli, che riporta alla mente quello di Cristiano Doni, cittadino benemerito di Bergamo ancora oggi nonostante il coinvolgimento nello scandalo del calcioscommesse che nelle ultime due stagioni è costato all’Atalanta ben 8 punti di penalizzazione. Un anno fa, nel giugno del 2012, furono diversi i consiglieri comunali che invitarono Franco Tentorio a ritirare il prestigioso riconoscimento all’ex capitano e uomo simbolo dei nerazzurri, ma nessuna procedura fu mai portata avanti. "Anche perché non esiste", confermò Tentorio. Tant’è vero che ancora oggi nella lista dei cittadini benemeriti di Bergamo figura anche un certo Benito Mussolini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da willer

    Ma perchè questa notiziona è nelle pagine dello sport ???

  2. Scritto da makio

    Doni ha pagato, è sta pagando per TANTI CALCIATORI, che non sono stati nemmeno chiamati in causa, perchè? ….si vuole solo e sempre colpire solo…………. qualcuno ? Ma…!

  3. Scritto da Omar

    Signor Luca Bassi

    voglio credere e sperare che il suo articolo sia solamente e volutamente provocatorio.Paragonare le vicende di Doni e Miccoli e riuscire ad infilarci pure Mussolini credo sia veramente troppo.

  4. Scritto da Pota

    BASTA, BASTA, BASTA. Non se ne può più . Non avete altro da scrivere ?Che Doni resti dov’è e che Miccoli si asciughi le sue false lacrime

  5. Scritto da Simone Fornoni

    Togliere il Duce sarebbe un puerile lavacro della coscienza collettiva. Idem per l’ex idolo sportivo, anche se ovviamente sono su due piani ben distinti. Non si ripara a un errore storico, oltretutto involontario e in buona fede nel secondo caso, con un altro errore. La rimozione e la conseguente damnatio memoriae sarebbero scappatoie troppo comode.

  6. Scritto da ste78

    Ma x favore!!!! Ma che paragoni state facendo….
    Vi ricordo che il nostro ex capitano è uno dei pochi che sta pagando le sue colpe..

    1. Scritto da fan nerazzurro

      Ma la smettiamo di dire stupidaggini. Sono stato a Maiorca qualche settimana fa e ho visto come “sta pagando le sue colpe” l’ex capitano. Sta spendendo alla grande i soldi che la mia Atalanta gli ha pagato fino alla fine. E ti assicuro che ora come ora della Dea non gliene frega assolutamente nulla. Forse a qualcuno a BG conviene così?

  7. Scritto da nino cortesi

    Forse stanno pensando convintamente allo scambio Moralez/Miccoli.

  8. Scritto da Francesco

    Da ignorante chiedo: La cittadinanza offre qualche beneficio?

  9. Scritto da Pritz

    Fate i bravi: Mafia e scommesse sono due cose molto diverse. E su Mussolini penso che la maggioranza dei capoluoghi italiani lo abbia nella lista: vecchia polemica.

    1. Scritto da fino alla fine

      e comunque avere il più grande statista del ‘900 come cittadino onorario deve essere motivo di orgoglio.

      1. Scritto da Maurizio

        pienamente d’accordo !!!

        1. Scritto da gigi

          ma non era Berlusconi ?

      2. Scritto da Paci no grazie

        Allora c’è ancora qualcuno che sa pensare in questa Italia allo sfascio, oggi ci vorrebbe proprio uno così

        1. Scritto da poeret!

          “il più grande statista del ‘900″… ahahahah,bella questa..
          poverini.

  10. Scritto da waz

    Effettivamente ci sta toglierli la cittadinanza,ma reputo un po’ pesanti i paragoni con la mafia e con il duce…