BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Feltri: Miccoli distrutto ingiustamente nella sua reputazione

Vittorio Feltri, direttore bergamasco de Il Giornale scende in campo a difesa di Fabrizio Miccoli. E lo fa a modo suo: ecco alcuni stralci del suo editoriale.

Vittorio Feltri, direttore bergamasco de Il Giornale scende in campo a difesa di Fabrizio Miccoli. E lo fa a modo suo: ecco alcuni stralci del suo editoriale.

 

Fabrizio Miccoli …  è stato distrutto ingiustamente nella propria reputazione.

… Parlando con un amico (non un boy scout), egli ha manifestato disprezzo nei confronti del giudice Giovanni Falcone, assassinato dalla mafia una ventina di anni orsono.

Non vale neanche la pena di riferire le parole esatte uscite dalla sua bocca: sono troppo offensive nonché gratuite. Ma il problema è un altro.

La telefonata di cui trattiamo è stata intercettata – mi auguro lecitamente – e illegalmente resa pubblica.

Da chi, non si sa. More solito. Cosicché tutti, ma proprio tutti, si sono scagliati contro Miccoli, trasformandolo in dieci minuti da idolo degli stadi a simbolo del male.

I media dell’Italia intera poi hanno contribuito a linciarlo.

Lui ora è considerato un reietto e i suoi tentativi di rimediare alla topica con una conferenza stampa sono risultati fallimentari.

….Giova ricordare che le intercettazioni penalmente irrilevanti non dovrebbero uscire dai fascicoli giudiziari, per cui in questa vicenda il calciatore è una vittima e non un reo.

Qualcuno obietterà che insultare un magistrato ucciso è un reato. Lo sarebbe se l’ingiuria fosse stata pronunciata davanti a più persone, alla radio, in televisione o scritta su un giornale. Si dà invece il caso che a Miccoli sia sfuggita mentre chiacchierava al cellulare, e si dovrebbe sapere che i colloqui telefonici, al pari della corrispondenza, sono affari privati e tali devono rimanere, a meno che non contengano notizie di crimini commessi o progettati.

Ora, se io dialogando con un conoscente mi lascio andare a pesanti e oltraggiosi giudizi su Tizio o Caio, non violo il codice. Non solo. Ma ho il diritto che le mie opinioni, per quanto indegne, rimangano fra me e il mio interlocutore, e non siano in alcun modo divulgate.

…. Sputtanare un calciatore perché ha detto una bischerata è un’operazione incivile, ma perfettamente coerente con l’inciviltà di un Paese che usa le intercettazioni (abusandone) come un ventilatore nel quale gettare sterco per lordare chiunque.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da andrea

    DISTRUTTO INGIUSTAMENTE????????

  2. Scritto da alex

    beh si sa da che parte stanno il signor feltri e il suo capo berlusconi

  3. Scritto da angela

    signor feltri anche stavolta ha perso l’ occasione di stare zitto!!!!!

  4. Scritto da otto73

    Feltri si concentra solo sulla frase di Miccoli su Falcone ma dimentica o finge di dimenticare che questo esemplare campione è indagato per il reato di ESTORSIONE, che mi pare abbia un bella rilevanza penale !

  5. Scritto da Kurt Erdam

    Da Feltri,che purtroppo è quello che è,non ci si può aspettare qualcosa di diverso;da craxi a berlusconi la regola è quella,puoi fare e dire tutto quello che vuoi,commettere reati,corrompere,comportarti illecitamente,l’importante è che non si sappia in giro,se poi qualcuno lo fa sapere allora,se l’interessato è”dei nostri”lo si difende a spada tratta con tutti i mezzi possibili,se invece è”degli altri”lo sputtaniamo altrettanto con tutti i mezzi,al limite anche sul colore delle calze.

    1. Scritto da La verità fa male

      1) di quello che dice Miccoli ai non appassionati di calcio non frega niente (molti non sanno nemmeno chi è Miccoli) 2) ancora più penoso dello “sputtanare gli altri” è il vizio di fare titoli su una frase isolandola dal contesto 3) scenda dalla pianta perchè da alcuni anni più che “l’importante è che non si sappia in giro” assistiamo a una gara tra giornali a chi pubblica la rava e la fava su qualsiasi cosa, sputtanando senza ritegno tutto e tutti, al solo scopo di dare scandalo

      1. Scritto da vacario

        La verità è che il contesto era una telefonata con un boss mafioso cui aveva chiesto un intervento per il recupero di un credito. Le serve altro per avere un’opinione sulla persona?

        1. Scritto da La verità fa male

          Della mia opinione su Miccoli non interessa niente a nessuno. E in quanto alle frequentazioni, le ricordo che Andreotti si intratteneva spesso con Sindona e altra gente di quella risma, eppure per molte persone è considerato un fior di statista, mentre Berluska per analoghe frequentazioni è considerato un mafioso. Non lo sa che ogni personaggio pubblico, spesso non per sua volontà ma per ragioni legate al suo ruolo, stringe mani e frequenta gente spesso disdicevole?

          1. Scritto da Kurt Erdam

            Andreotti,da sempre molto discusso,ha accettato di farsi processare senza schiamazzi e infantilismi,è stato processato,ed è stato assolto,che se lo meritasse o meno.Basta questo a evidenziare la differente statura confrontata con la piccolezza di berlusconi che dopo aver inventato il”legittimo impedimento”(che dovrebbe valere per tutti perché un chirurgo che opera o un direttore di fabbrica ha comunque delle responsabilità)ha spostato date per non farsi vedere in tribunale.Penoso.

          2. Scritto da La verità fa male

            Per la cronaca, prima di “accettare di farsi processare” quando c’era ancora l’immunità parlamentare erano state avanzate 27 richieste di indagare su Andreotti e per 27 volte il Parlamento aveva respinto la richiesta. Per completare l’opera il Parlamento (a voto segreto) aveva salvato anche Craxi consentendogli la fuga in Tunisia. Guardi che anche nella Prima Repubblica certi “impedimenti”, legittimi o meno, li tiravano sempre fuori al momento giusto

          3. Scritto da Kurt Erdam

            Può darsi però le “leggi ad personam” per allungare i processi e accorciare le prescrizioni,i “legittimi impedimenti”che(non ho ancora capito bene perché)continuano anche se berlusca non ha più cariche istituzionali,accompagnati da cambi di data strategici per non andare in tribunale,il voto parlamentare per stabilire che una ragazzina minorenne di gran disponibilità fosse nipote di Mubarak ecc,,, li ho visti solo con lui.D’altra parte il declino è cominciato proprio con craxi.

  6. Scritto da luisa

    questa alzata di scudi in favore di Miccoli fatta da Feltri puzza molto, evidentemente voleva sollevare il problema delle intercettazioni soprattutto di quelle che riguardano le puttanate dette al telefono dal suo amico Berlusconi e sulla diffamazione proprio lui dovrebbe stare zitto. Il metodo così detto Boffo era una sua creatura. Certo che sputtanare è incivile è giusto che lo ribadisca proprio lui.

    1. Scritto da Pietro

      Sono d’accordo con te, hai ragione, questo è un giornalista al soldo dell’innominabile, dietro una falsa morale vuole attaccare l’uso delle intercettazioni.

  7. Scritto da ziobob

    E bravo Feltri … quando il mare è blu deve dire che è rosso … se sorge il sole sostiene che è notte … perchè queste belle cose non le ha dette ai suoi amici Sallusti, Belpietro e& quando hanno pubblicato le intercettazioni su Fassino illegalmente ottenute da Silvio? Perchè non le ha dette quando hanno killerato Boffo con un dossier falso? Grande giornalista Feltri … buono solo a scodinzolare davanti a Berlusconi …

    1. Scritto da Gianfranco

      Sante parole!!!

  8. Scritto da ilbeltacer

    non fu mai scritto…. chi ha usato il fango per distruggere la reputazione altrui ora si erige a difesa del diritto da lui piu’ volte violato…. mi ricorda tanto l’altro pseudogiornalista un po’ su di peso che si stracciava le vesti contro l’aborto ed ora per convenienza fa le smutandate e le putt—ate per compiacere il signorotto che lo paga (con i nostri soldi…) se siamo al 57o posto per liberta’ di stampa (dietro a nazioni del terzo mondo e dittature) e’ grazie a gente come loro…

  9. Scritto da pinko pallino

    Dalle offese a Falcone siamo passati alle intercettazioni! Possibile che alcuni esponenti del centro destra italiano temano così tanto le intercettazioni?
    Se non hai nulla da nascondere di cosa hai paura?
    Se hai qualcosa da nascondere…? Beh la musica potrebbe cambiare….

  10. Scritto da Giggi

    La reputazione di Miccoli?

  11. Scritto da Geppo

    Feltri……sempre a fare la persona contro…..a volte è meglio stare zitti…..

  12. Scritto da vacario

    Quando il Giornale pubblicò la telefonata Fassino-Consorte, penalmente irrilevante e non ancora trascritta, aveva idee diverse.
    Avrà mutato opinione o è la solita italica ipocrisia?

    1. Scritto da Giustizia

      Berlusconi viene condannato per la pubblicazione della intercettazione ‘abbiamo una banca’.
      Attendiamo ora la condanna di chi ha pubblicato le intercettazioni di Miccoli.
      Succederá? Non credo, mica c’è Berlusconi in campo

      1. Scritto da vacario

        Se mi spiega il nesso…

        1. Scritto da al

          Non può. Ripete a memoria…

  13. Scritto da carlo

    che bravo, entra in campo uno che a suo tempo e con sistema simile a rovinato Boffo

    1. Scritto da angelo f.

      Perfettamente d’accordo, allora bisognava zittire uno che era contro il “datore di lavoro” ora invece bisogna difendere uno che “rincorre una palla”.