BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Albino Bignamini in Africa al Théâtre pour l’Enfance

Sono tornati a casa anche i rappresentanti bergamaschi, carichi di un bagaglio ricco di emozioni intense e nostalgia.

Più informazioni su

Si è conclusa la prima edizione del Festival de Théâtre pour l’Enfance et la Promotion des Jeunes Talents au Sénégal a Dakar, gli ospiti internazionali sono tornati a casa, così come i rappresentanti bergamaschi, carichi di un bagaglio ricco di emozioni intense e nostalgia.

Il Festival, ideato e voluto da Mandiaye ‘Ndiaye storico attore senegalese del Teatro delle Albe, è durato una settimana e si è indirizzato principalmente agli abitanti delle banlieus di Dakar.

Per i primi tre giorni si sono alternati convegni e spettacoli mentre per i quattro giorni successivi sono stati condotti corsi di formazione tecnica e attoriale.

Mandiaye, tornato in Africa dopo 26 anni di lavoro con il Teatro delle Albe, si è impegnato da subito nella realizzazione di progetti di formazione di attori africani e gli italiani Albino Bignamini (Pandemonium di Bergamo) Marco Martinelli (Albe) Damiano Grasselli (Caverna), Beppe Aurilia, Lucio Guarinoni e Margherita Tassi.

Dall’Africa la partecipazione è stata foltissima: oltre 200 attori, in particolare dai quartieri più poveri di Dakar, dove il fermento culturale è vivissimo pur mancando le fonti economiche e le basi tecniche. Ma non solo, il festival è stato vissuto anche da bambini, cuoche, gente dei villaggi, in un clima di continua festa per il quartiere con balli fino a notte e il piazzale sempre pieno di persone dal mattino fino all’alba successiva.

Gli esiti della prima edizione sono stati davvero positivi ed entusiasmanti, al punto che già se ne prospetta una seconda.

Gli attori e le compagnie si sono infatti salutati con un arrivederci, con l’intenzione e la determinazione di realizzare l’anno prossimo un nuovo appuntamento dove la collaborazione possa arricchirsi con la presenza di spettacoli italiani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.