BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si è spenta una stella nel mondo della scienza: addio Margherita Hack

Si è spenta una stella della scienza: è morta all'ospedale di Trieste Margherita Hack, astrofisica impegnata da sempre in battaglie socio-politiche.

Si è spenta una stella della scienza: è morta all’ospedale di Trieste Margherita Hack, astrofisica anticonformista, impegnata da sempre in battaglie socio-politiche.

Aveva compiuto da poco i 91 anni: era nata a Firenze il 12 giugno del 1922. Era stata applaudita ospite a Bergamo, a BergamoScienza, nel 2005.

Fiorentina doc e toscana in tutto e per tutto la Hack non è famosa solo nel mondo scientifico ma anche per il suo impegno nel campo sociale e politico.

Per due volte è stata candidata di sinistra alle elezioni regionali, nel 2005 in Lombardia e nel 2010 nel Lazio, nel 2006 e quest’anno si era candidata alle elezioni politiche, durante le ultime appoggiando Nichi Vendola.

Margherita Hack è stata la prima donna in Italia a dirigere un osservatorio astronomico e ha contribuito in modo considerevole alla ricerca per lo studio delle stelle pubblicando numerosi lavori originali su riviste internazionali e libri sia divulgativi che universitari.

Ha ricevuto riconoscimenti importanti sia nel mondo della scienza che in quello dei diritti civili.

Si è battuta per la tutela degli animali ed è vegetariana convinta sin da bambina.

Come segno di riconoscimento le è stato anche intestato l’asteroide 8558 Hack.

Si è fatta riconoscere sempre per la sua capacità di far sorridere ma anche per le sue capacità intellettuali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Kurt Erdam

    Questa grande donna (come dicono i quaqquaraqquà comunista)ha portato onori e rispetto all’Italia intera da parte di tutto il mondo(informarsi bene anche su internet tutti gli ignoranti che non lo sanno ancora).Qualcun altro(che da 20 anni con le sue tiritere contro i comunisti è in perpetua campagna elettorale con l’obiettivo di conquistare gli ingenui che ci credono)col cucù,le corna ecc..ha portato solo discredito internazionale a tutti noi.

  2. Scritto da nino cortesi

    Grande.

  3. Scritto da giovanna

    be un necrologio intero per riuscire a evitare di dire che si riteneva comunista. Un esempio di giornalismo da dimenticare……

    1. Scritto da mario59

      Beh…Giovanna…dipende dai punti di vista, a me il fatto che fosse comunista e atea non mi ha mai dato fastidio, dopo di che si tranquillizzino coloro che non hanno lo stesso pensiero…poichè il suo lavoro di una vita, dedicato all’astronomia, è e rimane un grande patromonio di conoscenza.a disposizione di tutti.
      Non credo che essendo atea abbia in qualche modo influenzato i risultati delle sue ricerche, anzi semmai è la storia che ci indica che più volte è accaduto l’esatto contrario

    2. Scritto da pino

      Freud affermava di non capire le donne. Modestamente mi unisco allo psicanalista austtiaco dopo aver letto il commento di Giovanna (o almeno cosi’ si firma). Nell’ artiicolo anche il mio cane capisce che la Signora Hack aveva un orientamento politico preciso. Piuttosto non si parla del suo noto ateismo e anticlericalismo

      1. Scritto da Prisma

        Georges Edouard Lemaître era prete e astronomo, non secondo alla Hack. Anzi! Però sono i fatti non le opinioni politiche o le fedi personali che importano nell’avanzamento delle filosofie naturali.

        1. Scritto da mario59

          Esatto Prisma…purchè al prete non capiti di fare una scoperta sul quale argomento la chiesa abbia sempre sostenuto il contrario..altrimenti il prete avrebbe anche oggi non poche difficoltà a sostenere la sua scoperta..vabbè in passato facevano prima..li arrostivano accusandoli di essere posseduti dal demonio.
          Oggi non serve più, è più pratico e non meno efficace, screditarli pubblicamente usando la potente macchina mediatica e ovviamente ad espellerli dalla loro organizzazione.

    3. Scritto da lotty

      brava giovanna, non hanno neanche scritto che era atea convinta, chissa perchè…

      1. Scritto da mario59

        Perchè è scomparsa una grande persona che ha ha dedicato la sua intera esistenza allo studio e alle ricerche in campo astronomico, a favore di tutti.
        Il fatto che esistano persone che sentono il bisogno di spettegolare, perchè era comunista piuttosto che atea, mi da un ulteriore conferma che Margherita avesse ragione..su molte cose riguardo la politica e le religioni.

        1. Scritto da lotty

          caro mario59 penso che lei abbia frainteso il mio commento, nell’articolo non si accenna minimamente al fatto che Margherita fosse atea e, secondo me, è stato fatto di proposito perchè era scomodo ricordarlo. Io sono atea e, più di una volta, sono stata censurata per commenti anticlericali.Buona serata

          1. Scritto da Redazione Bergamonews

            Buongiorno signora Lotty, che lei sia atea e anticlericale lo sanno tutti i lettori di Bergamonews visto che nei suoi commenti lo avrà ripetuto mille volte. Commenti regolarmente pubblicati: noi non censuriamo l’ateismo, ma le accuse infondate che spesso lancia solo con l’evidente obiettivo di denigrare chi non la pensa come lei.

  4. Scritto da mario59

    Oltre alla sua grande esperienza e capacità nel campo dell’astronomia, l’ho sempre ritenuta una persona capace intelligente oltre che sensibile nei confronti dei meno fortunati.
    Si è proprio spenta una stella…ciao Margherita.

  5. Scritto da Kurt Erdam

    Grande scienziata e grande donna per noi italiani veramente una grossissima perdita.Speriamo ci sia qualcuno/a che sia stato/a capace di raccogliere la sua eredità.