BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lega, Belotti segretario “Basta con la falsa unità, ora solo gioco di squadra” fotogallery video

Nessuna sorpresa al congresso provinciale della Lega Nord: Daniele Belotti è il nuovo segretario. I tempi delle elezioni per acclamazione sono lontani, si vede anche dai risultati: 549 per l’ex assessore regionale, 197 l’avvocato Raffaella Bordogna, 25 bianche e 35 nulle per un totale di 907 voti che sui 1400 aventi diritto rappresentano nemmeno il 60% dei militanti.

Nessuna sorpresa al congresso provinciale della Lega Nord: Daniele Belotti è il nuovo segretario. I tempi delle elezioni per acclamazione sono lontani, si vede anche dai risultati: 549 per l’ex assessore regionale, 197 l’avvocato Raffaella Bordogna, 25 bianche e 35 nulle per un totale di 907 voti che sui 1400 aventi diritto rappresentano nemmeno il 60% dei militanti. Sarà che è iniziata l’estate e molti sono in vacanza, ma le sedie vuote nel campo del palasport di Brembate Sopra preoccupano (e non poco) i vertici del Carroccio.

Si parte in sordina, senza quorum e con conseguente ritardo, poi quando si avvicina l’ora del voto le camicie verdi si fanno più fitte e si raggiungono i numeri già citati. Si respira sconforto ad ogni stretta di mano, in ogni sguardo, in ogni commento. E’ il classico congresso del “fondo” da cui risalire. Gli interventi dei militanti sono un chiaro messaggio agli esponenti di primo piano si guardano bene dal prendere la parola. “Dobbiamo rimanere uniti” risuona centinaia di volte nonostante la tensione sia palpabile. Ma è proprio su questo punto che Daniele Belotti prova a distinguersi. “A me dell’unità falsa del movimento non me ne frega niente – spiega nel suo intervento -. Basta con l’unità forzata, serve gioco di squadra. Che non vuol dire essere amici a tutti i costi”. L’esempio gli si para di fronte e l’ex assessore regionale coglie l’occasione al balzo allargando il braccio verso il presidente della Provincia Ettore Pirovano, con cui i rapporti non sono idilliaci. “Pirovano è il mio presidente della Provincia, non andremo avanti da grandi amici, ma se lui deve segnare io gli passo la palla. Io avrei voluto competere con più candidati possibili perché non è giusto che i militanti non devono identificarsi nel meno peggio. Il nostro è un movimento rivoluzionario, dobbiamo crederci a testa alta sempre, altrimenti non andiamo da nessuna parte”.

Non mancano frecciate rivolte a chi in questi anni ha ricevuto tanto dalla Lega e ha dato poco. “I generali ora devono tornare in trincea – continua -. Non va più bene farsi i recinti vip e i salotti del Billionaire alle feste, dove le transenne delimitano i “fighetti” da chi invece sta fuori. Dobbiamo dare anche un segnale comunicativo. L’esempio deve arrivare dall’alto. Istituiremo assemblee in cui tutti, dai parlamentari ai sindaci, porteranno quello che hanno fatto. Non possiamo più permetterci di avere persone che non fanno un c…”. Sempre in questa direzione la proposta delle primarie. “I candidati dovranno essere scelti dai 1500 militanti, perché in questo modo non chi vuole candidarsi deve lavorare e rincorrere tutti”.

Punzecchiato dalla sfidante (“qualsiasi azione di carattere giudiziario non può avere conseguenze nei confronti del movimento”) sulle inchieste che lo vedono coinvolto, quella dei rimborsi regionali e l’associazione a delinquere con altre decine di ultras dell’Atalanta, Belotti risponde senza nascondersi dietro a un dito: “Mi rimetto in gioco, ho fatto un passo indietro in Regione per non mettere in imbarazzo il movimento. Però ho gestito un assessorato (al Territorio, ndr) in cui ci sono stati arrestati, casi eclatanti e io non figuro in nessuna intercettazione. Quando mi hanno detto che mi sarei occupato di quel settore non ho dormito un mese, ora vado in giro a testa alta. Poi sono indagato perché sono troppo tifoso dell’Atalanta, lo sanno tutti. E’ un record mondiale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Thomas A.

    “907 voti che sui 1400 aventi diritto rappresentano nemmeno il 60% dei militanti”.
    Va bene far polemica e cercare di denigrare la Lega su tutto, ma almeno la matematica… 907/1400*100 = 64,79%, cioè due su tre!

  2. Scritto da caro....

    Ti stimo per la fede atalantina ma non per il lavoro che svolgi…

    1. Scritto da Lory

      Lavoro?????? Che montagna di lavoro svolge, per intascare certe cifre? C’è un rapportino dei lavori (effettivi, concreti) portati a buon fine e che non siano stati soltanto soldi pubblici sprecati o spesi male?

  3. Scritto da lilla

    gira che rigira sempre le solite persone …

    che palle… qualche viso nuovo e non indagato ??? troppa fatica?? oppure nessuno di sti veterani non voule lasciare le poltrone???

  4. Scritto da roberto

    ma che belle primarie, sala vuota, un idagato a segretario, e alè subito da silvio a prendere ordini, che squallore…

  5. Scritto da Sergio

    Hanno la faccia di gomma… Sono ingranaggi del sistema che ha portato l’Italia allo stato attuale! Ci passano proprio per scemi senza memoria e ci sbattono pure in faccia che i silurati qui da noi, vengono promossi e fanno carriera superpagata a Roma… Vergogna! Prima il nord??? Prima la poltrona!

  6. Scritto da anna

    Complimenti Daniele!
    Il tuo nome è una garanzia a tutto ciò che hai detto nel discorso al Congresso.
    Basta privilegi e fighetti, via alle primarie, avanti chi ha merito. Solo così il movimento ritornerà alla sua vera essenza.

    1. Scritto da dd

      cara Anna… che dire…. Svegliati.

      1. Scritto da anna

        Tranquillo so benissimo quello che dico e ne sono consapevole

        1. Scritto da Giudice

          Allora non hai diritto neanche alla condizionale ……

  7. Scritto da Lex

    Ma il fighetto e’ quello Che gli stringe la mano nella foto? Bello guadagnare 20000 euro senza aver Mai versato prima un euro all’inps…..vai a Roma perche’ qui I militanti non ti vogliono….900 votanti su 1500…..grazie per il lavoro svolto ex segretario

  8. Scritto da mandro

    wow.hanno eletto a segretario uno che è indagato gia da tempo.bell esempio di trasparenza e pulizia.ma d altronde si sa:questa è la lega nord