BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Borgo in lutto? No Caos fino a notte fonda Guarda il video

Niente musica, Borgo Santa Caterina in lutto per Matteo Carozzi, 26enne di Bergamo che ha perso la vita in un incidente stradale nella notte tra mercoledì 26 e giovedì 27 giugno. L'intenzione, lodevole, è rimasta tale. Sono stati annullati i momenti musicali (corollario delle serate) ma tutto il resto è avvenuto come se nulla fosse successo.

Più informazioni su

Niente musica, Borgo Santa Caterina in lutto per Matteo Carozzi, 26enne di Bergamo che ha perso la vita in un incidente stradale nella notte tra mercoledì 26 e giovedì 27 giugno. L’intenzione, lodevole, è rimasta tale. Sono stati annullati i momenti musicali (corollario delle serate) ma tutto il resto è avvenuto come se nulla fosse successo: banconi dei bar in strada, strada chiusa, alcol a fiumi. E soprattutto caos e schiamazzi fino a notte fonda, ben oltre le due, con la manifestazione già ufficialmente chiusa.

Guarda il video

Non plus ultra del cattivo gusto: cori da stadio intonati da decine di persone e battute da bordello proprio all’imbocco di via Alberico da Rosciate, dove Matteo ha perso il controllo della sua moto. Su Facebook lo hanno ricordato in tanti negli ultimi due giorni, perché era conosciutissimo in città: un ragazzo modello, un sorriso grande così.

“The show must go on” – insegnano gli americani. In Italia, per fortuna, si insegna Ugo Foscolo.

Non vive ei forse anche sotterra, quando
gli sarà muta l’armonia del giorno,
se può destarla con soavi cure
nella mente de’ suoi? Celeste è questa
corrispondenza d’amorosi sensi,
celeste dote è negli umani; e spesso
per lei si vive con l’amico estinto
e l’estinto con noi, se pia la terra
che lo raccolse infante e lo nutriva,
nel suo grembo materno ultimo asilo
porgendo, sacre le reliquie renda
dall’insultar de’ nembi e dal profano
piede del vulgo, e serbi un sasso il nome,
e di fiori odorata arbore amica
le ceneri di molli ombre consoli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Anna

    Posso sapere perchè i commenti non vengono pubblicati? NOn è la prima volta che non pubblicate miei commenti, e chissà di quanti altri. Non Conteneva offese, ne linguaggio osceno e maleducato. Complimenti per la censura.

  2. Scritto da Matteo

    Sembra che Borgo Santa Caterina si diventato l’anticamera dell’inferno.. Provate a passare tra via San Bernardino, via Moroni, zona piazza Pontida (!), in QUALSIASI sera della settimana.

  3. Scritto da gigi

    notare che il vigile maurizio fà un monologo su ciò che i vigili non devono fare e non dice nulla su ciò che i vigili dovrebbero fare ……….licenziarli tutti e risorse alle forze dell’ordine

  4. Scritto da Claudio

    Ritengo la polemica assolutamente inutile e poco costruttiva. Ritengo che il Sig. Isaia Invernizzi sia a caccia di gloria, articolo di poco gusto e fatto per riempire spazi vuoti…il segnale lanciato, intendo quello di sospendere la musica dal vivo, da parte degli organizzatori è stato sin troppo attento e premuroso, in fondo non c’è stata colpa da parte di nessuno per la morte del giovane Carozzi. Senza offesa per nessuno ma vogliamo chiedere il lutto nazionale?

    1. Scritto da Luigi

      Un altro che perde una buona occasione per starsene zitto, che ci farebbe anche una figura più decente, non gli auguro di dover vivere la morte di un figlio o di un fratello o anche un amico di 23 anni e poi sentirsi dire “in fondo non c’è stata colpa da parte di nessuno…”. Cinico e qualunquista.

    2. Scritto da Redazione Bergamonews

      Caro Claudio, nessuno chiede il lutto nazionale, solo coerenza con quello che viene annunciato. Se per rispetto a un dolore si decide di abbassare la voce, allora questo rispetto va concretizzato. Quello che stupisce sono i proclami, peraltro non richiesti, a cui fa seguito una fasulla solidarietà. Buona giornata. RdC

      1. Scritto da parole parole..

        scendiamo dal pero,cosa si aspettava? giovedì hanno chiuso per lutto,venerdì hanno annullato musica e simili. bisogna bloccare tutto per una settimana? per non parlare dei pessimi commenti dell’ autore dell articolo sulla sua pagina facebook. siate coerenti e pubblicate.

        1. Scritto da Redazione Bergamonews

          Caro Guido Brambilla, non serve bloccare tutto per una settimana. Non serve nemmeno bloccare tutto per una sera. E’ una questione di scelte e di coerenza. Se si sceglie il lutto, lo si rispetta. Isaia Invernizzi

    3. Scritto da ruz

      “Sin troppo attento e premuroso”….?!? Ma evitare un can-can gratuito per una sera è chiedere il “lutto nazionale”? Stiamo scherzando vero? Perchè se no, si vergogni,

  5. Scritto da mah

    polemica come forse inutile.con tutto il rispetto,Matteo mica lo conoscevano tutti, giovedì i bar erano chiusi per lutto,ieri hanno annullato gli eventi musicali, ciò volevate,il lutto cittadino?

  6. Scritto da Angelo

    Alla gente interessa poco il rispetto del dolore altrui, tante frasi fatte infarcite di ipocrisia su facebook, e poi di corsa a dedicarsi alla cosa più importante: DIVERTIRSI, ad ogni costo ed alla faccia di chiunque. Poi, quando tocca a loro è solo disperazione, perchè il destino di chi non sa condividere un lutto è solo la solitudine, che si può annegare nell’alcool o nella droga, ma non sconfiggere.

  7. Scritto da Gaetano Bresci

    scusate, ma il lutto è da sempre un sentimento che riguarda un numero di persone più o meno ampio a seconda delle conoscenze e del valore del soggetto venuto a mancare; giusto sospendere la musica ma pretenzioso mettere a tacere le persone. Se ad ogni evento funesto si imponesse il lutto cittadino…….?1?

  8. Scritto da daniele

    nel video si sentono solo 2-3 ragazzi cantare, non lo reputo caos questo.io sono rimasto lì fino alle 24 e,rispetto ad altre volte,c’era molta meno gente.c’era confusione solo in un punto,fuori da 2 bar vicini,dove ci saranno state 150-200 persone.potrebbe anche essere che non tutti i partecipanti fossero a conoscenza della morte del ragazzo,no ? secondo voi,si sarebbe dovuto annullare tutto ? per me no…

  9. Scritto da andrea

    concordo sul fatto che c’era davvero un bel casino, ma a mezzanotte dove erano i vigili!?!?!??!?!?!?!?!??! le auto a fatica passavano nel tratto vicino all’incrocio con via dei celestini e fino all’una non si è visto un misero vigile (poi sono andato a casa…)

    1. Scritto da nonzombie

      i vigili ultimamente sono occupati a misurare i palchi delle diverse manifestazioni estive poiché non ci sono più spacciatori e ladri da arrestare e traffico da gestire.

    2. Scritto da Maurizio

      @Andrea: premetto che sono un Agente della Polizia Locale di Bergamo.
      La presenza di centinaia di persone molte dellle quali ubriache si chiama problema di ORDINE PUBBLICO, l’ordine pubblico non compete alla Polizia Locale, non si può scaricare su di essa tutti i problemi di Bergamo.Ma forse è più facile attaccare chi ha meno possibilità di difendersi!!!!
      p.s se andavi in Via Codussi forse lì i Vigili li trovavi.

      1. Scritto da gigi

        speriamo che i censori non blocchino ancora il commento appurato che l’ordine pubblico non è, fortunatamente di competenza dei vigili, mi chiedo dove siete quando le macchine occupano una corsia in via corridoni e via suardi, dove siete quando in via gavazzeni durante le scuole passano motorini taroccati e noncuranti del semaforo. non fate le vittime, 36 ore settimanali belli tranquilli ,se volete fare cambio ,……..

      2. Scritto da Pa

        Complimenti Maurizio, bell’esempio.
        Inoltrare la chiamata ai colleghi che ne abbiano competenza (polizia o carabinieri) no eh? Il buon senso non rientra nei compiti…
        Tutti a pensare al proprio orticello (o a far cassa e basta, che è anche peggio).
        Mi raccomando, se brucia una casa non faccia nulla, non è di sua competenza

        1. Scritto da maurizio

          @Pa: scusa ma non riesco a capire il nesso! io ho solo risposto ad un commento, ripeto l’ordine pubblico non spetta a noi, non siamo equipaggiati,addestrati e tutelati, chi di dovere sapeva delle problematiche e doveva predisporre il servizio, il Signor Andrea invece di chiedersi dove sono i Vigili, avrebbe dovuto dire dove sono le forze di polizia dello Stato ?

      3. Scritto da andrea

        non attacco la polizia locale,ma le 3 auto ferme a inizio via (lato p.le oberdan)a mezzanotte dove sono andate?gli anni scorsi,a mezzanotte quelle stesse volanti passavano per la via per indicare il termine della festa, ieri niente,all’improvviso si sono viste delle auto(alcune delle quali andavano anche abbastanza veloci)e soprattutto alcuni bar avevano ancora i tavolini fuori.

        1. Scritto da maurizio

          @Andrea quelle auto lo scorso anno sono state fatte bersaglio di lanci di bottiglie, credimi far spostare centinaia di persone senza creare pericoli per l’incolumità di tutti non lo puoi fare facendo passare una macchina in mezzo alla via.

          1. Scritto da tex

            allora meglio evitare figuracce e nascondervi

          2. Scritto da andrea

            quindi la soluzione è andarsene e gli automobilisti che devono passare per la via si arrangiano…va bene così…

          3. Scritto da gigi

            bg new censura i commenti che dicono le cose come stanno

  10. Scritto da petra

    Che squallore, che ipocrisia VERGOGNA.