BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scanzo, la scuola primaria seconda classificata di “A Scuola di Petcare”

La IV A dell’Istituto comprensivo “Giovanni Pascoli” si aggiudica il secondo posto al concorso nazionale proponendo un’avvincente “PetStory” che racconta la storia del difficile rapporto tra un cagnolino e il suo padroncino.

Più informazioni su

Scanzorosciate si aggiudica il secondo posto del concorso “A Scuola di Petcare – come diventare amici per sempre”, la campagna nazionale sull’educazione PetCare.

La scuola primaria “Giovanni Pascoli”, proponendo la Pet Story “Cane per una notte”, si è aggiudicata l’argento, arrivando seconda tra oltre 630 elaborati presentati dalle classi che hanno partecipato al concorso. Si tratta di un’avvicente racconto che narra il problematico rapporto tra Max, un golden retriever, e il suo proprietario Luca che non si prende adeguatamente cura del suo piccolo amico a quattro zampe. Un bel giorno avviene uno scambio di ruoli e Luca inizia a “vivere” nei panni di Max per un’intera giornata durante la quale ne succedono di tutti i colori, fino a quando la situazione giunge a una svolta positiva quando Luca, risvegliandosi nel suo letto, si rende conto di aver vissuto solo un terribile incubo. A questo punto Luca capisce di essersi comportato male e da quel giorno tra i due nasce una profonda amicizia. La giuria ha deciso di premiare questa storia per la scelta originale della trama, l’abilità di riconoscere e raccontare un comportamento “scorretto” nei confronti dei cani e per la capacità di comprendere l’importanza di un valore indispensabile per creare delle solide basi di una profonda amicizia: il rispetto. La storia si contraddistingue, inoltre, per il linguaggio filmico e l’aderenza alle indicazioni fornite nel regolamento del concorso per costruire una sceneggiatura.

L’edizione 2012/2013, che ha coinvolto oltre 65 mila bambini in tutta Italia, si è conclusa con l’individuazione e l’assegnazione dei premi alle classi che hanno interpretato in maniera più originale e creativa il tema della relazione con gli animali da compagnia, quest’anno incentrato su “Come diventare amici per sempre. Conoscere, curare e nutrire i nostri animali da compagnia”.

L’oro è andato agli alunni della I B della scuola primaria “Cernusco Plesso Don Milani” di Milano con la “PetStory” dal titolo “Spet Story”, mentre al terzo posto si è classificata la IV B della scuola primaria “XXV Aprile” di Sesto San Giovanni con la “PetStory” dal titolo “Timmy e Bobby una storia di amicizia”. Ad oggi la campagna è arrivata a coinvolgere in modo capillare tutto il territorio nazionale: finora hanno aderito, infatti, oltre 35.000 insegnanti, più di 450.000 alunni e le loro famiglie, Medici Veterinari, istruttori cinofili, Istituzioni e Ospedali Pediatrici in tutte le regioni italiane.

La campagna è stata promossa da Purina, azienda di riferimento del settore, in collaborazione con Giunti Progetti Educativi, Società culturale italiana veterinari animali da compagnia e Federazione nazionale ordini veterinari italiani, con il patrocinio dell’associazione nazionale medici veterinari italiani. Purina, con A Scuola di PetCare, dal 2004 porta nelle scuole elementari italiane i principi dell’educazione PetCare per aiutare i bambini – e le loro famiglie – a conoscere le basi della corretta nutrizione, cura, conoscenza e rispetto degli animali da compagnia, per instaurare con loro una relazione serena e responsabile. Attraverso “A scuola di PetCare” Purina sostiene l’educazione alla corretta nutrizione, cura, conoscenza e rispetto degli animali da compagnia. La costruzione di una relazione con un pet rappresenta, infatti, un momento fondamentale nella costruzione dell’identità dell’uomo, e del bambino in particolare, sul quale l’animale da compagnia ha un’influenza di tipo emozionale unica e un valore formativo straordinario, che stimola l’accrescimento della fantasia e del senso di responsabilità.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.