BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mutui casa a tassi usurai Da Confconsumatori le prime diffide

Confconsumatori ha individuato molti casi in cui illegittimamente veniva applicati tassi d’interesse usurari ai mutui casa: partite le prime diffide.

La Corte di Cassazione ha recentemente stabilito il principio secondo cui, se sul mutuo sono applicati tassi d’interesse illeciti, ai limiti cioè dell’usura, la clausola è da ritenersi nulla e il consumatore ha diritto a richiederne l’annullamento.

Sulla scorta di questa sentenza Confconsumatori, si è fatta portavoce di alcuni associati e ha mandato delle diffide ad alcune banche e ad alcune società che operano nell’ambito del credito al consumo e nell’erogazione di mutui online.

Emilio Graziuso, avvocato e membro del direttivo nazionale della Confconsumatori, ha fatto sapere che: “La battaglia nei confronti dei tassi di interesse usurari nei mutui online e tradizionali, nei finanziamenti, nei leasing e nelle carte revolving, non è nuova all’Associazione”. In particolare, è da parecchi anni che la Confederazione si prende a cuore la tutela dei consumatori e cerca di tutelarli da questo fenomeno.

“Oggi, però, grazie alla recente sentenza della Corte di Cassazione – ha aggiunto Graziuso – abbiamo un precedente giuridico importantissimo e, quindi, un’arma in più da poter utilizzare, anche in sede giudiziale, qualora siano riscontrati interessi usurari nei singoli contratti. Come Associazione, abbiamo, quindi, già all’indomani della pubblicazione della sentenza, cominciato a raccogliere le segnalazioni dei cittadini, ad analizzare i contratti dei nostri associati e, dove ne ricorrano gli estremi, a predisporre le diffide nei confronti delle Banche e degli altri enti creditizi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.