BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Usa, sentenza storica: “Il matrimonio non è solo tra uomo e donna”

La Corte Suprema ha bocciato il Defence Marriage Act (Doma), la legge federale americana secondo cui il matrimonio è solo tra uomo e donna: “è incostituzionale”.

Più informazioni su

Gli Stati Uniti d’America abrogano la legge federale riconoscendo anche a coniugi dello stesso sesso i benefici di cui godono le coppie eterossessuali, benefici tributari, sanitari e previdenziali. È una decisione storica anche se non ha ottenuto una maggioranza schiacciante all’interno della Corte Suprema (cinque i voti favorevoli, quattro i contrari). All’annuncio della decisione della Corte Suprema c’è stato un boato di gioia, grida e applausi da parte della folla che ha sventolato bandiere con i colori del movimento gay.

La Corte Suprema americana ha bocciato la legge federale che definisce matrimonio solo quello tra uomo e donna spiegando come sia incostituzionale, in quanto viola il quinto emendamento sulla difesa delle libertà individuali. Tra le prime reazioni anche quella del presidente Usa Barak Obama che su Twitter ha scritto: “La sentenza di oggi della Corte Suprema sulle nozze gay è uno storico passo avanti verso l’uguaglianza”. Anche se ha rimarcato il rispetto per tutte le posizioni, anche di quelle dei movimenti religiosi. 

Anche il sindaco di New York Michael Bloomberg ha applaudito alla decisione della Corte Suprema sulle nozze gay: "La nostra storia è definita dall’allargamento dell’eguaglianza per tutti e la Corte – ha affermato il primo cittadino della Grande Mela – ci ha portato un passo più vicino".

Se da una parte si esulta, dall’altra non manca la condanna dei vescovi statunitensi: “E’ un giorno tragico per la Nazione perché la Corte Suprema ha sbagliato”. Ancora più pesante il commento dell’arcivescovo di New York, cardinale Timothy Dolan e presidente della Conferenza episcopale americana (uno dei papali all’ultimo conclave del marzo scorso) che ha dichiarato: "E’ un giorno tragico per il matrimonio e per la nostra nazione".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 10-12-1948

    Si modificherà in Assemblea Generale ONU la Dichiarazione dei Diritti Universali ?
    Art 16 Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione. Essi hanno eguali diritti riguardo al matrimonio, durante il matrimonio e all’atto del suo scioglimento. (…)
    La famiglia è il nucleo naturale e fondamentale della società e ha diritto ad essere protetta dalla società e dallo Stati.

  2. Scritto da gigi

    sono contrario al mio matrimonio, etero o gay che sia. Gli altri facciano cio’ che vogliono

  3. Scritto da rodolfo pandolfini

    @W V.E.R.D.I. – Il matrimonio è un’istituzione, un contratto per regolare i rapporti tra due persone. Per contrarlo bisogna esprimere il consenso dunque il tuo pesce rosso difficilmente potrà farlo.

  4. Scritto da rodolfo pandolfini

    La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.
    Art. 3
    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

    1. Scritto da Sugar bird

      Nell’art. 3 “Tutti i cittadini hanno pari dignità….” si scrive e si parla di cittadini, individui, non di società di cittadini. Il matrimonio dà origine a una società familiare. Per applicare a questo art. 3 l’assunto di pari dignità, occorrerebbe che la dizione fosse: Tutte le forme associative personali hanno pari dignità …” Ecco perché 5 membri su 9 della Corte Costituzionale Usa hanno dichiarato anticostituzionale quella parte della Costituzione Usa. Oggi. E domani?

  5. Scritto da pino

    La Conferenza episcopale Usa si occupi piuttosto delle numerose diocesi fallite per indennizzi alle vittime dei preti pedofili

  6. Scritto da cristiano

    una forzatura …anch’io amo il mio cane, spero di poterlo sposare presto per fare una bella FAMIGLIA!!!

    1. Scritto da rodolfo pandolfini

      Scusa @cristiano, qui si parla di matrimonio, di un’istituzione, di un contratto per poterlo contrarre ci vogliono due persone consenzienti che in questo modo decidono come regolare tra loro e con tuttà la società i loro rapporti. Cosa c’entra il tuo cane? Smettiamola con i paragoni incongruenti e anche offensivi (appunto il paragone tra una persona e un animale). Thanks

      1. Scritto da GIGI

        Ha ragione il crisitano perché non dobbiamo dare glis tessi diritti anche agli animali di affezione. Se sono malato non può venirmi a trovare il mio cane o non posso lasciargli in eredità la legittima solo perché non sono sposato con lui?
        Sono tutte buffonate e gl’inferi prevarranno!

      2. Scritto da Luca

        Scusa Rodolfo se mi permetto, ma la gente è libera di avere un’altra opinione e non necessariamente deve pensarla come te. Lasciando perdere le varie battute dell’amore verso i propri animali, anche per me tutto questo è una forzatura, pur rispettando il parere di chi non la pensa come me

        1. Scritto da rodolfo pandolfini

          @Luca – Se poi il matrimonio esteso anche alle persone dello stesso sesso ti sembra una forzatura, se ti va, spiega perché, quali sono le motivazioni che ti porta a sostenere questa posizione. A me in particolare potrebbe interessare conoscerle.

          1. Scritto da Luca

            Premesso che secondo me l’argomento sta assumendo un’importanza primaria in un momento in cui sono ben altre le priorità, resto sempre dell’idea che il matrimonio debba essere tra persone di sesso diverso. E sono sempre stato “aperto” nelle mie convinzioni. Ma – ripeto – è un mio modo di vedere le cose, e ho totale rispetto per il tuo pensiero.

        2. Scritto da rodolfo pandolfini

          @Luca – Non mi sembra di aver imposto nessuna opinione. Ho sostenuto che il matrimonio è un’istituzione, un contratto che regola i rapporti tra due persone consenzienti. E per questo il paragone con gli animali relativamente al matrimonio mi pare non c’entri molto. Dopodiché c’è chi sostiene che il matrimonio debba restare un’esclusiva di due persone di sesso diverso e chi come me invece sostiene che per coerenza debba essere esteso a persone anche dello stesso sesso. Mi sono spiegato meglio?

          1. Scritto da Luca

            Ti sei spiegato meglio :) (anzi, diciamo che adesso ho capito) Anche se i paragoni con gli animali a mio modo di vedere erano delle battute….

  7. Scritto da giobatta

    vedo moltissime coppie giovani che convivono, fanno figli, comprano casa assieme, ecc, e non si sognano proprio di sposarsi. gli unici che sembrano anelare a convolare a giuste nozze sembrano solo i gay.

    1. Scritto da rodolfo pandolfini

      @Giobatta, credo tu abbia toccato un punto importante. Oltre alle persone da te citate ce ne sono altre che preferiscono sposarsi da subito e poi fare figli e comprare casa assieme. La cosa importante è poter scegliere. Tutti devono potere avere possibilità di scelta chi lo vuole fare con una persona di sesso diverso o dello stesso sesso.

      1. Scritto da giobatta

        preciso che il mio post era solo un’ osservazione che non implica alcun giudizio, pur contenendo un pochino di sarcastica ironia della quale non riesco proprio a spogliarmi.

        1. Scritto da gigi

          Bravo Giobatta, anch’io condivido questa sua osservazione relativa al costume ( quando c’e’…), come vede io invece riesco a spogliarmi

  8. Scritto da rodolfo pandolfini

    Good news!

  9. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Fra me ed il mio pesciolino rosso è vero amore ed aspettiamo con impazienza il giorno che potremo sposarci..

    1. Scritto da rodolfo pandolfini

      Per favore, “W V.E.R.D.I., basta con questi beceri commenti! Il matrimonio è un’unione tra due persone che sanno intendere e volere e il tuo pesciolino rosso dubito rientri nella categoria delle persone che possono esprimere il consenso a sposarsi, ma mai dire mai! :)

      1. Scritto da Narno Pinotti

        Si confonde, gentile Pandolfini: il commento di W VERDI dimostra che, fra i due, quello che ha cervello è il pesciolino rosso.

      2. Scritto da W V.E.R.D.I.

        Perché è un commento becero? Bisogna essere coerenti dai. Se in una cosa seria come il matrimonio dobbiamo dimenticarci della natura ma valgono solo i sentimenti é giusto che ci si possa sposare con animali e piante. Basta che ci sia amore.e non vedo perché io ed il mio pesciolino rosso non potremo adottare un bambino.c’e amore.l’importante é quello

        1. Scritto da rodolfo pandolfini

          Proprio perché il matrimonio è una cosa seria e serve per regolare i rapporti tra le persone (non tra le persone e gli animali e piante), proprio perché il matrimonio è un contratto (può anche essere un sacramento ma di base è un contratto) non capisco perché non debba a servire dei rapporti esistenti di persone dello stesso sesso. Il matrimonio non è una cosa naturale infatti è inventata dall’uomo per regolamentare con una legge dei rapporti.

        2. Scritto da DalmenFFMOffenbach

          povero pesciolino !

        3. Scritto da Narno Pinotti

          A proposito di coerenza: quale specie in natura conosce una cosa chiamata “matrimonio”? Forza W VERDI, vediamo quanto in alto riesce ad arrampicarsi su questo vetro. (E a proposito di serietà: le persone serie mettono il proprio nome e cognome alle proprie opinioni.)

          1. Scritto da my opilio

            Fintanto che la saputa specie umana, imbabelatasi nelle sue migliaia di lingue reciprocamente incomprensibili, persa ai messaggi ferormonali, cieca oltre la ristretta banda del visivo, sorda agli infra/ultra suoni, encefalogrammaticamente piatta alle coordinate di realtà padroneggiate dei migratori, come può lei immaginare di colloquiare sul merito con i diretti interessati…..il 99,999% della biosfera?

          2. Scritto da Narno Pinotti

            Che bello: quasi poesia. (E la poesia è, con matematica musica diritto astronomia, una delle cose a cui il 99,999% della biosfera è sordo cieco muto. Direi che si perde parecchio.) Però la Sua risposta non viene a me: è W VERDI che ha tirato in ballo la natura come modello delle società umane. E se non possiamo sapere se esiste il matrimonio animale (vien da ridere, ma sia, per amor di logica), a maggior ragione lasciamo perdere i paragoni con il resto della biosfera, giusto?

          3. Scritto da my opiliones

            Se guarda una conchiglia, un fiore, un’alga, una rondine in volo e atterraggio, un favo d’api, di vespe, una ragnatela, li confronti con tutta la matematica e si dica ov’è la musica, la poesia e la razionalità. Del micro/macro cosmo, la scienza sa poco, sperimenta pochissimo, spera nella panspermia ubiquitaria e in un bip-bip da Seti. Siamo ciechi al 96% del costituente cosmico! Per il Diritto il dibattito si aggira tutto sulla naturalità dei rapporti. Ah, Platone, ci manchi!