BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Squalificato per scommesse Dario Passoni premia i bimbi della scuola calcio

L'ex calciatore dell'AlbinoLeffe, fermato dal giudice sportivo per 2 anni, domenica 9 giugno ha partecipato alla "Calcinate Cup", il torneo riservato ai bambini della scuola calcio. E c'è chi si chiede: "E' giusto portare il suo esempio ai bambini?".

Più informazioni su

Di lui si erano perse le tracce nel dicembre del 2012, quando a Napoli con il giudice sportivo ha patteggiato quattro mesi di squalifica che, sommati alle condanne precedenti rimediate nelle due inchieste di Cremona, lo faranno stare lontano dai campi per almeno due anni. Nel frattempo Dario Passoni sembra aver trovato il modo di non rinunciare alla sua grande passione, il calcio. Così, grazie alla Polisportiva Calcinatese, domenica 9 giugno l’ex AlbinoLeffe ha avuto la possibilità di tornare a respirare il profumo dell’erba tagliata presenziando alla "Calcinate Cup", la manifestazione della Scuola Calcio riservata ai giovanissimi campioncini della Bergamasca che, nonostante il maltempo, si sono dati battaglia per tutto il giorno, onorando lo sport fino all’ultimo minuto di gioco.

Passoni, che è finito in tre diversi filoni dell’inchiesta legata al calcioscommesse (i due di Cremona e quello di Napoli) dall’estate del 2011 a oggi se l’è dovuta vedere con l’illecito sportivo, il divieto di scommesse e la violazione dell’articolo 1 di lealtà sportiva, anche per partite disputate con la casacca dell’AlbinoLeffe (su tutte si ricorda la famosissima AlbinoLeffe-Siena del 2011, quella che mise nei guai anche il tecnico della Juventus Antonio Conte, quell’anno allenatore dei toscani).

E in tribuna, quel 9 giugno, c’è stato chi ha avuto da storcere il naso: "Com’è possibile – si è chiesto un lettore di BgNews – che ai nostri giovani atleti sia portato l’esempio di un calciatore squalificato per 2 anni? Si può accettare una cosa simile? Forse sì, siamo in Italia".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni Scaburri

    per Claudia cosa centra il Sindaco lui è onnipresente in Calcinate e si è trovato li a premiare le squadre . Smettiamola di fare lezione di morale agli altri . Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

    1. Scritto da Claudia

      Ringrazio Cris per la precisazione, ma a questo punto mi viene la curiosità di sapere se il sindaco sapeva chi era chi lo affiancava in foto. Ha detto qualcosa sull’argomento (anche dopo)?

    2. Scritto da Cris

      Ha solo detto che c’ e il sindaco , non ha fatto lezione di morale ,caro commercialista ,vero?

  2. Scritto da Mauro

    Beh, in Italia si è visto il ministro Frattini premiare Vale Rossi (dopo la famosa evasione fiscale) come “ambasciatore Italiano nel mondo”, oppure Paolo Rossi alzare la coppa del Mondo dopo 2 anni di squalifica per calcioscommesse..tutti hanno diritto ad una seconda possibilità

  3. Scritto da Claudia

    e si vede anche il Sindaco.

  4. Scritto da Pota

    A calcinate si è passati dal camp del Barcellona alla premiazione della scuola calcio con Passoni. COMPLIMENTI. Per l’anno prossimo suggerisco di invitare anche Doni, Moggi, Giraudo ecc

  5. Scritto da vincenzo

    ma bravi quelli di Calcinate. l’etica e la morale sportiva sono valori superati. mi stupisco non tanto di Passoni antisportivo ma di coloro che lo hanno invitato alla manifestazione sportiva giovanile. complimenti

  6. Scritto da rota bruno

    è più che giusto i giovani vanno educati fin dalla più tenera età !
    al sistema Italietta

  7. Scritto da nemo

    Aldilò del pentimento o meno di Passoni….il mondo del calcio è pieno di persone che non hanno bisogno di alcun pentimento..persone oneste, sempre..

  8. Scritto da antonio

    se una persona si pente e porta il pentimento ai bambini è una doppia lezione di vita. C’è chi dice che bisogna non giustificare nulla delle cose sbagliate ma perdonare tutti. Questa secondo me è l’unica via, quindi Passone se pentito può essere un ottimo esempio per i bambini e un motivo di rinascita per lui.

  9. Scritto da Luigi

    Serviva la presenza di un personaggio da prima pagina a prezzo stracciato, c’è crisi :-) Avrà pagato lui (oooppssss) per presenziare…

  10. Scritto da Simone

    ma i bambini sanno chi è Passoni?

    1. Scritto da roberta

      Ma gli italiani sanno chi è Berlusconi?

      1. Scritto da Bill

        Maestrina,spiegaci chi e berlusconi, e poi che centra berlusconi con passoni non mi sembra che partecipava ai festini di arcore…..

    2. Scritto da Pietro

      Ma Passoni, che ne sa dei bambini?

      1. Scritto da nico

        Ma Berlusconi sai chi è Passoni?

  11. Scritto da scommessa

    bell’esempio per i giovani…..perchè a Calcinate non richiamano anche Doni? ….. queto è il livello del calcio in Italia.