BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Autostrada Treviglio-Bergamo, il comitato sarà ricevuto in Regione

Il comitato Cambiamola, che si batte contro la costruzione dell’autostrada Treviglio Bergamo (il casello finale è a Stezzano) chiede lumi a Regione Lombardia sul futuro dell’opera.

Il comitato Cambiamola, che si batte contro la costruzione dell’autostrada Treviglio-Bergamo (il casello finale è a Stezzano) chiede lumi a Regione Lombardia sul futuro dell’opera. Prima della pausa estiva i rappresentanti del comitato saranno ascoltati dalla V Commissione. Lo assicurano i consiglieri bergamaschi Roberto Bruni (Patto Civico), Mario Barboni e Jacopo Scandella (PD), Dario Violi (M5S), Lara Magoni (Lista Maroni), Angelo Capelli e Alessandro Sorte (Pdl), Roberto Anelli e Silvana Santisi Saita (Lega) che hanno inoltrato richiesta al Presidente della Commissione Territorio e Infrastrutture, Alessandro Sala.

Nell’ultimo anno il comitato ha raccolto diecimila firme consegnate al Pirellone e ha organizzato banchetti e serate informative in molti Comuni interessati dalla nuova autostrada: Stezzano, Dalmine, Osio Sopra, Osio Sotto, Levate, Verdellino, Ciserano, Boltiere, poi Treviglio, Pontirolo Nuovo, Fara Gera d’Adda e Casirate d’Adda, a Sud di Treviglio. Per quanto riguarda la polemica sorta attorno alla mancata risposta ad una mail che il Comitato ha dichiarato di aver inviato lo scorso 20 maggio, i consiglieri bergamaschi precisano che, una volta avuta percezione di questa richiesta, si sono subito attivati per ottenere l’audizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Simone

    Ma speriamo che la facciano! è assurdo doverci mettere 1 ora di tempo da Bergamo a Treviglio nelle ore di punta e non! Sveglia a tutti, non sono le autostrade a danneggiare l’ambiente! Sono ben altre le opere che depauperano il territorio!

  2. Scritto da Jacopo Scandella

    L’audizione in commissione quinta con il Comitato “Cambiamola” è stata calendarizzata per giovedì 4 luglio.

  3. Scritto da ALESSIO

    osio sotto – treviglio ; 11 minuti in orario di punta … ditemi voi a che serve un’ autostrada… di 11 kilometri. Smettiamola di prenderci in giro… E’ ora di mettere a posto le strade che gia’ ci sono, Cominciamo a togliere i semafori di Dalmine: 3 semafori in 500 m in area cosi congestionata fanno ridere (per non piangere)…avete presente che aria si respira in quel tratto di strada? Qualcuno ha mai misurato i livelli di inquinanti? Sveglia…

  4. Scritto da Pietro

    A me piacerebbe anche sapere a cosa servono 2 caselli della brebemi a treviglio e due tangenziali. Non basta fare un casello tra treviglio e caravaggio (uno dei due previsti) con la nuova tangenziale est che lo collega alla statale per bergamo ? Lasciando in pace la splendida (ed ultima rimasta) zona agricola tra treviglio e pontirolo ? Tutti i paesi tra treviglio e stezzano si sono provvisti già di “tangenziali” !!

  5. Scritto da Diversamenteabile

    con tute le strade che dalla bassa vanno a Bergamo a cosa serve una nuova autostrada se poi il casello lo farebbero a STEZZANO ASSURDO potrei capire un tram magari allora si sarebbe bello togliere auto dalle strade e in Bergamo

    1. Scritto da Kurt Erdam

      Essendo oltretutto a pagamento(si diceva 5€ da Bergamo a Treviglio)è abbastanza chiaro che serve a portare soldi(nostri)nelle tasche di amici e anici degli amici di qualcuno(basta guardare chi la vuole e chi no).Per aiutarla ci sono dei comuni lungo la provinciale che hanno evitato di completare le circonvallazioni per evitare i centri abitati così fra chi resta nel traffico o viene disturbato ci sarà anche gente che dice che serve(con grande sfregamento di mani fra i soliti)

  6. Scritto da Gaetano Bresci

    DRIIIIIIN….sveglia consiglieri bergamaschi, questa autostrada non s’ha da fare, c’è un territorio da salvare.

    1. Scritto da luigi

      allora vai a Vivere in Amazzonia, nelle capanne; li starai benone.
      volevi per caso anche un lavoro ? forse là sarai disoccupato.
      vuole anche l’eolico ? benone.. i motori tutti vicino a casa sua..
      a Gaetanooo

  7. Scritto da angilberto

    Il raddoppio della linea ferroviaria Lecco-Bergamo-Brescia e una superstrada Bergamo (Tang.Sud) – Crema – Piacenza credo siano opere molto più utili e prioritarie per i bergamaschi e non solo.

  8. Scritto da trottolino

    per quanto riguarda i comitati del no non ci batte nessuno evvai

    1. Scritto da Max

      io spero che tutti quelli che la pensano come te abitino sulla rotta di nuove autostrade, un bell’esproprio e via, tanto sei ‘accordo. Chi se ne frega di casa tua l’importante è obbedire servilmente. Giusto?

    2. Scritto da pierangelo

      Anni fa ho aderito con colleghi amministratori ad un progetto alternativo all’autostrada Pedemontana, sviluppato dal Politecnico di Milano, che in sostanza proponeva diffusi interventi locali a rete. Sarebbero costati molto, molto meno di un’autostrada, sarebbero stati realizzati in tempi molto più stretti, avrebbero fatto risparmiare decine di minuti ogni giorno a chi si sposta per piccoli tratti. Ma la semplificazione dei media e quella interessata ci faceva passare per quelli del no.

    3. Scritto da enrico

      …e invece per che tira fuori dal cappello progetti volti solo a distruggere quel che resta di un territorio già devastato ?

    4. Scritto da enrico

      Semplicemente, i comitati sono uno strumento democratico contro la politica asservita alle lobby. Soprattutto in Lombardia, dove il cemento comanda e spesso nasconde il riciclaggio di soldi loschi. Se a te piace essere servo, fai pure, ma permetti agli altri di pensare con la loro testa.