BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E Kathleen Weiss resta a dirigere l’orchestra “Ci metterò il cuore”

L'alzatrice tedesca ha prolungato il suo contratto con la Foppa e il prossimo anno vestirà ancora la maglia numero 6: "Non ripartiremo da zero, possiamo davvero fare qualcosa di grande. E a Bergamo ormai mi sono affezionata".

Più informazioni su

Dopo le conferme di Blagojevic, Klisura e Bruno, dopo il raddoppio di Merlo e Diouf, decise a restare fino al 2015. Dopo il salto in alto di Melandri e l’arrivo a Bergamo di Folie e Stufi, mancava solo lei, la conferma di Kathleen Weiss in cabina di regia. La palleggiatrice tedesca, dal ritiro della sua Nazionale, si alza in piedi e grida "presente": sulle sue spalle ci sarà ancora la maglia numero 6 della Foppapedretti per la stagione 2013-’14. E non perde occasione per raccontare la sua avventura rossoblù: "Il mio primo anno a Bergamo è stato molto buono. Con la squadra mi sono trovata veramente bene, eravamo un bel gruppo e mi sono divertita ad allenarci insieme. Bergamo è una bella città, l’hanno detto anche tutti gli amici che sono venuti a trovarmi. A me piace soprattutto Città Alta. Poi non è troppo grande né troppo piccola e qui mi sono ambientata in fretta e con piacere. La società poi è la migliore in cui abbia mai giocato: è ben organizzata ed affidabile. Le due cose più importanti".

Ecco perciò perché Kathleen ha deciso di restare, di continuare la sua avventura con la Foppapedretti. Ha scelto di proseguire a coltivare un progetto per il quale può dare ancora molto: "Secondo me è molto importante che ci conosciamo già. Anche se cambieranno alcune giocatrici, non si ripartirà da zero. Dobbiamo provare a giocare sempre sul livello più alto possibile. L’anno scorso abbiamo visto che siamo state discontinue in alcuni momenti e ci sono state flessioni troppo grandi. Non dobbiamo ripetere lo stesso errore. Penso però che tante di noi faranno una buona esperienza con le Nazionali e spero che torneremo più forti dopo l’estate".

Ma non vuole sbilanciarsi parlando di obiettivi: "Sinceramente ancora non voglio dire niente degli obiettivi. Innanzitutto perché non conosco ancora tutta la squadra e poi perché dovremo prima guardarci negli occhi, atlete, tecnici e società, e capire insieme quanto in alto vogliamo e possiamo arrivare. Comunque sono sicura che faremo delle belle cose e posso già promettere che qualunque cosa succederà. Giocheremo sempre con tutto il cuore".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.