BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Schmolz Bickenbach di Parma Proteste per chiusura e trasferimento a Medolago

Clima teso alla Schmolz Bickenbach di Parma dove i lavoratori presidiano i cancelli dell’azienda per protestare contro la decisione della proprietà di chiudere lo stabilimento emiliano e di trasferire commesse e lavoratori a Medolago.

È scattata la protesta a Parma alla Schmolz Bickenbach, colosso tedesco dell’acciaio, in seguito alla decisione della proprietà, comunicata dall’amministratore delegato Vincenzo Mazzola, di chiudere lo stabilimento emiliano e di trasferire lavoratori e commesse a Medolago dove è stato messo in atto un affitto di ramo d’azienda della Comas Acciai Speciali e un affitto d’azienda della Socogest, con un’opzione d’acquisto per entrambe.

I lavoratori, in pieno accordo con le organizzazioni sindacali, hanno proclamato un pacchetto di 16 ore di sciopero, divise equamente tra il 18 e il 20 giugno, e hanno presidiato i cancelli dello stabilimento di via Paradigna.

Formalmente, dall’azienda, nessuna comunicazione di licenziamento ma per i dipendenti l’unica alternativa alla mobilità rimane il trasferimento nella Bergamasca o la vita da pendolare: gli indennizzi casa-lavoro, denunciano dalla Fiom, sono incongrui sia per chi decidesse di accettare l’offerta dell’azienda sia per chi dovesse scegliere la mobilità.

Lo sciopero dei lavoratori continua, così come il presidio davanti ai cancelli per evitare che i prodotti lascino il magazzino emiliano. E dal sindacato sono pronti a mettere in atto altre proteste nei prossimi giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.